Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

sabato 22 agosto 2015

Ecco il colpevole del crollo delle borse mondiali


Aaah! i famoso "fat finger", il ditone sbadato che ha premuto malauguratamente il tasto sell! .. o meglio una sua variante alcolica

Che ne dite, ci siamo? Si parte con un nuovo crollo globale stile 2008?  Ste ultime 2-3 giornatine di crollo di praticamente tutte le borse delle mondo sono state un tantinello fortine rispetto ai classici ritracciamenti, no? Il DOW che si mangia un 1000 punti in una settimana ..

Facciamo un pajo di foto-ricordo




Dei -10/15% in giro per tutte le borse del mondo, dalla Cina al Giappone, alla Germania, all'Italia agli USA. Bella prova, niente da dire.  Che sia la volta buona?  Ci siamo?  Se per caso la prossima settimana si continuasse sugli stessi toni si potrebbe andare verso la definizione di "panico": almeno un 20% di crollo in un pajo di settimane. 

Dal chart-porn di Zero Hedge


in effetti e divertente come su Bloomberg la chiamano "correzione"... se crollava del 10% l'oro mi sa che avrebbero usato altri termini. Comunque non è detto che lunedì non si assisterà ad un prodigioso "più 1000" del DOW, chissà, vedremo. 

L'"oscura valuta" di cui parla Bloomberg è il Tenge kazaco, che abbandonato un regime di oscillazione limitata è crollato di un 25% in un attimo. Il tutto nel quadro del macello di tante valute dei paesi emergenti. 

Dal chart-porn di cui sopra

Secondo i Tylers queste sono le prossime candidate a svalutazioni.

Notevole come i metalli preziosi siano rimasti sostanzialmente al palo nel bel mezzo di questo giovedì-venerdì di bombardamenti sulle borse. 

Veramente notevole piuttosto vedere il petrolio sotto quota 40 dollari al barile (il WTI)


e c'è persino chi parla di 20 dollari al barile.. mah!

Dopo tante supposizioni sul perchè, i Sauditi che sovraproducono a sfregio, comincia a farli largo l'idea che fooorse anche un rallentamento/recessione globale potrebbe essere fra le cause 



magari la cosa è anche un tantinello sfuggita di mano ai sauditi... ma ormai la tensione è così alta che alla conferenza di dicembre dell'OPEC potrebbero magari scannrsi fisicamente ;)

Sempre dal chart porn iniziale dei Tylers: 



.. ma quanto dovranno cadere ancora le commodites? Il grafico qui sopra copre l'ultimo quarto di secolo.

1 commento:

  1. Penso che la prossima settimana, la situazione la si potrà definire semplicemente con una sola parola:
    CAOS

    Viviamo come i navigatori delle caravelle di Cristoforo Colombo; cioè, in un territorio inesplorato!
    Cosa troveremo... non si sa.

    E io che mi ritenevo sfortunato a non avere soldi da investire in azioni! :-)

    RispondiElimina