Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 6 ottobre 2014

Casey: Confronto fra i vari Bear Market dell'Argento degli ultimi 60 anni


Non amo troppo la Casey Research, mi pare che siano sempre un po' troppo "pompati" i loro articoli, ma ognitanto presentano anche delle chart interessanti, anche se spesso sono un po' "tagliate ad hoc" per dimostrare quello che vogliono .. mi pajono i tipici post che puoi leggere su un sito di venditori di metalli tipo GoldBroker o GoldMoney o GoldSilver ... eppure non mi risulta che vendano metalli! mah...

comunque sia, sintetizzo un po' prima della chart: parlano della grande sconnessione fra prezzi "di carta" e metallo fisico, dicono che la domanda globale per l'elettronica, per la giojelleria ecc sono sempre li e che la domanda industriale sarebbe prevista in crescita del 5% per anno nei prossimi due anni (fonte?). Dicono che il volume della Shanghai Futures Exchange ha già superato il Comex l'anno scorso (cercate fra i post di Koos Jansen per questi dati, è il migliore, se non l'unico, che al mondo presenta studi approfonditi sul mercato cinese! Per esempio, lo sapevate che li l'argento è a sconto rispetto al prezzo spot di Londra? solo che ultimamente i magazzini si stanno svuotando e lo sconto sul prezzo spot di Londra si sta riducendo ... ). Dice che la U.S.Mint ha venduto 766.000 once eagle d'argento nel solo ultimo giorni di settembre (circa 1500 monsterbox .. la U.S. Mint vende solo ai distributori però, notate, e quindi .. in realtà i dati di vendita sono saliti parecchio ora rispetto a inizio anno ma i recorsd del 2013 mi sa che resteranno tali per ora). Parla delle vendite in salite nelle ultime settimane anche alla Perth Mint, ecc... che la Gold/Silver ratio è ai massimi da 5 anni, ecc. Cose già viste e presentate un po' troppo acriticamente e "di parte".. più interessante quanto segue, soprattutto la chart:
Casey Research - Instead of Puking, Do This
Jeff Clark, Senior Precious Metals Analyst

(...) But the disconnect is worse than that…

The RSI (Relative Strength Index), a measure of how overbought and oversold a security is, just reached its lowest reading ever on SLV. The index hit 11.68 on September 30, the lowest level since the fund’s inception, including the selloff in 2008. In fact, the index never fell below 15 until September 22, 2014.

In other words, SLV has never been this oversold.

This doesn’t mean the silver price can’t fall further, nor that if it bounces from such oversold levels it will be sustainable. But it does mean the rubber band is more stretched than at any other time we know of.

The disconnect is worse still. We all know that silver is more volatile than gold, so it’s not surprising that it has sold off more than gold in this recent downdraft. But…

During the waterfall decline in 2008, silver fell 27.1% more than gold (as measured from its high that year to its low). However, so far in 2014, silver has fallen 40.6% more than gold.

Last, silver is closing in on its longest bear market in modern history

This updated snapshot shows six decades of bear markets. The black line represents silver’s decline from April 2011 through October 3, 2014.


e cioè, l'SLV non è mai stato così ipervenduto da quando esiste (indicatore RSI) e il mercato ribassista attuale è vicino a diventare il più lungo consecutivo da ... da praticamente sempre! La discesa dai massimi dell'argento ad aprile 2011 - linea nera - è ormai più lunga di quella del 1998-2001 e del 1987-1991. E anche una delle percentualmente peggiori di sempre, seconda solo a quella del post fratelli Hunt nel 1980 e quella a metà anni '80.

Insomma... cazzo, non può piovere per sempre!

Nessun commento:

Posta un commento