Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 17 agosto 2015

Engdahl: Breve descrizione delle Bullion Banks

 
Bellissima la descrizione delle bullion bank che da questo ricercatore economico e prof di storia anglo-tedesco, F. William Engdahl, come riportata da SputnikNews: all'interno di un articolo che parla di come Cina e Russia starebbero cercando di costruire un mercato dell'oro non prezzato in Dollari della Fed a Londra e NY ... del resto fra Cina, Russia e Sud Africa hanno una discreta fettona della produzione aurifera mondiale

The COMEX gold futures market in New York and the Over-the-Counter (OTC) trades cleared through the London Bullion Market Association do set prices which are followed most widely in the world. 
They are also markets dominated by a handful of huge players, the six London Bullion Market Association gold clearing banks:

- the corrupt JP MorganChase bank; 
- the scandal-ridden UBS bank of Zurich; 
- the Bank of Nova Scotia ScotiaMocatta, the world's oldest bullion bank which began as banker to the British East India Company, the group that ran the China Opium Wars; 
- the scandal-ridden Deutsche Bank
- the scandal-ridden Barclays Bank of London; 
- HSBC of London, the house bank of the Mexican drug cartels; 
- the scandal and fraud-ridden Societe Generale of Paris
Cioè tutte banche conclamate come corrotte e corruttrici, manipolatrici del LIBOR e praticamente tutti gli altri mercati (non è, al solito, "complottismo", si sono più o meno tutte beccate delle multine ridicole per questi crimini) ... addirittura, questa non la sapevo, Scotia Mocatta esiste da secoli ed era la banca della East India Company (!), quella che faceva nell'ottocento i suoi più grossi profitti con il traffico d'oppio in Cina (!) .. poi la famosa HSBC accusata di essere la pulitrice del denaro della droga dei cartelli messicani (!) .. insomma, tutta brava gente in giacca e cravatta, persone rispettabilissime, no? 

 

Nessun commento:

Posta un commento