Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 11 giugno 2015

Ucraina, Russia, TTIP, TTP, Big Pharma, .. tutto pur di far contenti i padroni del vapore transatlantici


Ho l'impressione che sempre più gente traduca o sviluppi i link che danno i Tylers. La cosa mi piace, son contento. Si parla di politici ed economisti europei che ritengono che l'Europa sia troppo schiava del volere degli americani su questioni pericolose come l'attacco alla Russia che va avanti da anni (o decenni?), di come gli ucraini, anche loro, se la stanno prendendo sonoramente in culo da quando sono slittati nel "mondo libero", di come anche l'Italia cistia perdendo soldi per colpa delle sanzioni volute dagli americani contro la Russia di Putin .. sino a parlare di come ci sia Big Pharma USA fra i redattori del TTP USA-Asia/Australia

Vediamo alcune pagine che io avevo visto prima in inglese dai Tylers tradotte in italiano.
L'Antidiplomatico - Obama sta distruggendo l'Europa trascinandola in una crociata contro la Russia
11 giungo 2015

"Oggi, l'Europa non è indipendente ... Gli Stati Uniti stanno trascinando l'Ue in una crociata contro la Russia, che contraddice gli interessi dell'Europa ", ha detto l'ex primo ministro francese Fillon, mentre il capo economista di Bremer Landesbank aggiunge che, a seguito delle politiche americane "un danno incommensurabile si trova in una situazione di elevato rischio geopolitico per le persone nell'UE." (...)
---

Paul Craig Roberts - Privazioni per gli Ucraini (e gli americani saranno i prossimi)
Traduzione di Davide per ComeDonChisciotte, Giovedì 11 giugno 2015

Durante gli ultimi 15 mesi gli Ucraini stanno pagando caro il rovesciamento del loro governo democraticamente eletto da parte di Washington. Stanno pagando un caro prezzo in morte, smembramento della loro nazione e distruzione delle relazioni commerciali con la Russia che è costato la perdita di forniture energetiche a prezzo sussidiarizzato. (...)

Il 1° giugno l’agenzia di informazioni TASS ha riferito che il governo Ucraino ha smesso di pagare le pensioni agli anziani, ai veterani della seconda guerra mondiale, ai disabili e alle vittime di Chernobyl. Stando a questa fonte Kiev avrebbe anche eliminato le spese per i trasporti, l’assistenza sanitaria, i servizi e i sussidi agli ex prigionieri dei lager nazisti e ai detentori di alcuni titoli ed onorificenze di epoca sovietica.

Anche le compensazioni per le famiglie con bambini che vivono nelle aree contaminate da radiazioni dell’incidente di Chernobyl cesseranno. L’opposizione parlamentare Ucraina ritiene che l’ufficio del procuratore generale dovrebbe aprire un' indagine sul Primo Ministro Arseniy Yatseniuk che ha attivamente promosso il decreto sull’ ‘’abolizione dei privilegi’’. (...)
Questa no, è farina del sacco di Dago:
DagoSpia - il tour in italia serve a Putin per ricordare a Renzi che le sanzioni di Obama non sono dannose solo per Mosca: “con la cancellazione delle iniziative comuni, il vostro paese ha già perso un miliardo”
11 giungo 2015

Putin ha parlato anche della grave crisi libica, definendola una “catastrofe”. (maccome, ma se abbiamo portato la pace e la democrazia anche li !? Er)

Ha avuto poi buon gioco nel ricordare che è “una conseguenza dell’intervento militare del 2011”, oltre che “del governo di gruppi estremisti”. A ricordare quanto dannose possano essere le ingerenze di potenze straniere negli affari altrui (…)
Oltre a come gli USA ci stanno spingendo in pericolosissime acque, in una questione che mi pare fare gioco solo a loro (nel senso del prolungare l'egemonia finanziaria del dollaro della Fed), vi segnalo anche questo post dei Tylers, non ancora tradotto da nessuno, su come il TTP, la Trans Pacific Partnership (il gemello pacifico dell'atlantico TTIP, pare), il cui testo è stato molto democraticamente dovuto essere leakato da Wikileaks (!!!) - pare proprio che sia funzionale più che altro a far fare soldoni fitti alle multinazionali "della salute" statunitensi, le così dette Big Pharma:
Zero Hedge - Big Pharma Revealed As Puppetmaster Behind TPP Secrecy
Submitted by Tyler Durden on 06/11/2015

It is no secret that US healthcare corporations have been among, if not the biggest beneficiaries of Obamacare: by "socializing" costs and spreading the reimbursement pool over the entire population in the form of a tax, pharmaceutical companies have been able to boost medical product and service costs to unprecedented levels with the help of complicit insurance companies who have subsequently passed through these costs to the consumer, in the process sending the price of biotech and pharma stocks to levels not seen since the dot com bubble.

But when it came to the highly confidential TPP, it was unclear just which corporations were dominant in pulling the strings.

Now thanks to more documents published by Wikileaks, and analyzed by the NYT, it appears that "big pharma" is once again pulling the strings, this time of the Trans Pacific Partnership, which if passed will "empower big pharmaceutical firms to command higher reimbursement rates in the United States and abroad, at the expense of consumers" according to "public health professionals, generic-drug makers and activists opposed to the trade deal." (...)

Nessun commento:

Posta un commento