Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 11 giugno 2015

L'oro consegnato a New York rispetto all'oro consegnato a Hong Kong

Gold Bars



Alle volte bastano poche parole per descrivere bene una situazione. Ecco quelle di Nick Laird riprese da Jesse:
For Tuesday the NY Gold Futures Contract had Volumes of 96,032 and Open Interest of 407,893 contracts.

For Tuesday the HK Gold Futures Contracts had Volumes of 168 & Open Interest of 45 contracts. (this is normal - very thinly traded).

Yet for the last two months the NY Contract delivered 16.2 tonnes of gold whilst the HK Contract delivered 257 tonnes of gold.
"Questo martedì il contratto future in Oro a New York (COMEX) ha avuto un volume di 96.032 e un open interest di 407.893 contratti
Questo martedì il contratto future in Oro a Hong Kong ha avuto un volume di 168 e un open interest di 45 contratti (!)
Eppure negli ultimi 2 mesi nel mercato di New York si è arrivati alla consegna fisica dell'oro per 16,2 tonnellate mentre ad HK per 257 tonnellate."

Cioè, a NY si trada 9000 volte (!!!) l'oro di HK (dettaglio: oro di carta) mentre ad HK si trada 16 volte tanto l'oro fisico consegnato veramente a New York.

Eppure quando guardiamo le quotazioni in pratica guardiamo al "meccanismo di scoperta del prezzo" di Londra e New York. Quanto potrà durare una situazione del genere? Per sempre?

Nessun commento:

Posta un commento