Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

sabato 30 maggio 2015

St.Angelo: La Germania da sola fa il 45% della domanda occidentale d'oro

Per noi metallari italiani (e su argentofisico) probabilmente la cosa non è una sorpresa ma in effetti dei numeri precisi - ce li presenta il sembra bravo Steve St.Angelo - non li vedevo da un po'. Ed sono effettivamente piuttosto impressionanti:

 


Fra tutti i paesi dell'Occidente la Germania stravince come più grosso compratore d'oro: 32,2 tonnellate sono la sola domanda del primo trimestre del 2015. In confronto gli Stati Uniti fanno meno di un terzo. E l'Italia? Non pervenuta, mischiata alla voce "Europe Other". Diciamo che mi piace credere che ci siamo anche noi nei numeri di Germania e Svizzera.

Fra l'altro, parlando di trimestri, risetto ad un anno fa (primo trimestre 2014) la domanda tecesca è salita del 20% mentre quella USA è scesa del 12%. Dati del World Gold Council.

Stupisco di una domanda canadese così risibile. Facciamo due conti rapidi:

Germania > 80 mln di abitanti > 0,4025 grammi a testa
USA > 320 mln di abitanti > 0,0430 grammi a testa
Svizzera > 8 mln di abitanti (e quante banche e depositi?) > 1,7250 grammi a testa (?)
Austria > 8,5 mln di abitanti > 0,3530 grammi a testa
Italia > 60 mln di abitanti > ???

Comunque resta impressionante questo dato:

Germania = 32,2 tonnellate
Resto dell'Occidente = 39,5 tonnellate

La Germania da sola fa il 45% della domanda occidentale?! Woa

Nessun commento:

Posta un commento