Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 14 maggio 2015

Rickards: alla prossima grossa crisi dovrà essere l'IMF a salvare le banche centrali

Dopo il libro che ho appena iniziato a leggere, Currency Wars, Jim Rickards ne ha scritto un'altro, The Death of Money: The Coming Collapse of the International Monetary System. Nel primo in copertina delle banconote che si sparano (tz) e nel secondo delle pietre tombali per le varie banconote ..

In questa intervista (che viscido l'intervistatore) parla del 2018, o del 2024, mi pare di capire una data come un'altra per la fine del sistema monetario attuale .. la cosa curiosa è che dice che nel 1998 è stata Wall Street a salvare (bail-out) gli hedge funds, nel 2008 è stata la Fed ha salvare le banche (Wall Street) ... e al prossimo giro resterà solo l'IMF a salvare le banche centrali. Il Fondo Monetario Internazionale può stampare tutti gli SDR che gli pare, a quanto pare. E io che credevo che fossero un basket formato da denaro versato, accreditato.. particolare da niente.



parla poi di blocco di tutto, dai mercati agli ATM (bancomat, per fermare i bank run), capital controls, rivolte ... lo sapevate che nel 1914 (o 1940? non son sicuro di aver capito bene) lo stock market restò chiuso per mesi e mesi? Un'altra cosa che ho imparato dalle prime pagine del suo libro è che la Cina non potrebbe attaccare gli USA scaricando sul mercato le immense quantità di Treasuries che ha tutti insieme per la semplice ragione che il presidente degli Stati Uniti ha il potere quasi dittatoriale (testuali parole di Rickards) di chiudere tutti i mercati del paese e potenzialmente di tutto il mondo, se gli tira ...

Nessun commento:

Posta un commento