Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 13 maggio 2015

Messora: Oltre il Colpo di Stato


Da Claudio Messora:



Qui siamo oltre al colpo di stato! Un colpo di stato sostituisce una classe dirigente con un’altra. Qui stiamo regalando la proprietà degli stati ai Consigli di Amministrazione delle multinazionali. Come? Semplice: con la clausola ISDS (Investor to State Dispute Settlement) contenuta nel TTIP, il grande trattato di commercio e di investimento transatlantico.

Il TTIP, per farla breve, mira a creare un grande mercato unico tra l’Europa e gli Stati Uniti d’America, fatto di regole comuni e di abbattimento delle barriere, tariffarie e non, dove quel “non” significa probabilmente un’ulteriore diminuzione dei diritti dei lavoratori e un’ecatombe di Piccole Medie Imprese italiane, che non potranno più competere con le grandi multinazionali americane (quante sono, già oggi, quelle capaci di innovare?). E tutto per cosa? Per un incremento di appena lo 0,5% del Pil UE, parola di Commissione Europea. Che poi, suvvia, ci azzeccassero qualche volta…

Come interviene, allora, l’ISDS? Semplice: se lo Stato italiano dovesse per esempio fare una legge che tutela gli agricoltori, o i produttori di latte, o i lavoratori, e queste tutele dovessero confliggere con il trattato di libero scambio, le multinazionali che hanno investito in Italia potrebbero immediatamente fare causa allo Stato, ottenendo risarcimenti milionari o miliardari.

Avete letto bene? Significa che non saremo più liberi di votare un programma di governo che vada contro agli interessi delle multinazionali stabiliti nel TTIP. E se lo faremo, dovremo pagare sanzioni elevatissime, che si tradurranno in più tasse e in maggiore debito pubblico, ovvero in uno strangolamento ulteriore dell’economia, in nuove misure di austerità e così via.

Secondo Lori Wallach, direttrice dell’Osservatorio sul commercio globale, “si tratta di un lento colpo di stato, un cavallo di Troia che apre le porte a un attacco devastante alle più elementari leggi e regolamenti nazionali“.

In realtà si tratta di qualcosa di peggio: se il principio stabilito dalla clausola ISDS dovesse passare, si tratta della definitiva capitolazione del principio di sovranità e di autodeterminazione dei popoli di fronte alle delibere dei consigli di amministrazione, composte da uomini d’affari notoriamente privi di scrupoli e governate dalle leggi del business.

Prova ne è che tutti i negoziati vengono condotti a porte chiuse, di nascosto dall’opinione pubblica. E qui a Bruxelles, prima dell’estate, è atteso un round decisivo, a cui non possiamo mancare. Se mi sosterrete, io ci sarò.

Diffondete queste informazioni.

.. un altro comunista dimmmeeeeeerda!

/ sarc ;)

già me li vedo gli "austriaci" a strillare (davvero come checche isteriche) .... che buffi, se la prendono con Monti, con Renzie, "tutti maledetti Komunisti", quando sono proprio i vari Monti e Renzie quelli che - a livello globale ben più che a livello di politichetta e lobbies nostrane - fanno proprio quello che predicano le elite bancarie e finanziarie e cioè il Verbo del Liberismo, dell'Euro, del Libero Commercio Globale.

Diciamo che, siamo buoni, mi pare che abbiano le idee un po' confuse. Ma magari mi sbaglio e dare alle Multinazionali ancora più potere sui governi (di merda ma pur sempre democraticamente eletti) di quanto non ne abbiano già con i loro gruppi di pressione, i finanziamenti più o meno legali a questo e quel politico e partito e le lobbies, sarà un bene. Cheddico, un benone! Vedrai come staremo meglio quando il TTIP sarà approvato (nel silenzio generale .. magari solo qualche spot-propaganda - pagato coi nostri soldi delle tasse - con voci suadenti e belle immagini di fiorellini e farfalle ci renderà edotti del nuovo passo intrappreso verso la felicità finale):

Il Libero Mercato ci salverà! Abbasso i burocrati!

... mah. Anche a me la burocrazia e i partiti e i politici degli ultimi 20 anni fanno schifo (pure quelli prima se è per questo, ma quelli almeno hanno avuto il buon gusto di crepare tutti, ormai) ma da questo a buttarmi ideologicamente in braccio alle multinazionali, ci penserei un attimo. La "bontà" del capitale privato (senza parlare della finanza) è un tantinello sopravvalutata, mi pare.

Anch'io penso che il livello di tassazione a cui siamo soggetti è assurdo, di pura rapina ormai ... ma da questo a pensare che serva solo ai burocrati e ai dipendenti statali ce ne passa. Quelli, i politici ad alto livello, sono i garzoni di bottega mandati a riscuotere, per parafrasare Kurtz! E i dipendenti statali la loro forza-voto. Raga, oltre al dito ci sarebbe la Luna da guardare. Tutto il gioco è stato messo su negli ultimi decenni da governi sempre più liberisti, dai Reagan e Thatcher sino al Clinton che ha abolito il Glass Steagal Act, dalle privatizzazioni dell'ex IRI Prodi a Monti, Letta, Draghi e Renzie (parliamogli di Italia visto che per questi più in la del proprio paesino, figurarsi oltreconfine, è tutto un hic sunt leones).

Tutti cattocomunisti? Prodi ex Goldman Sachs? Draghi ex Goldman ed ex BIS? Monti ex Bocconi, ex Goldman, ex Trilateral Commission, ex Bilderberg (vedi qua)? Per ultimo hanno deciso di mimetizzarsi un po' ed hanno scelto uno showman dalla faccia innoncentemente da pirla, Renzie (semplicemente perfetto, quest'ultimo, per fare le cose che piacciono alla grande finanza ed eppure riuscire a farsi dare del, appunto, cattomuniiiiiista - o cOattocomunista? - dalle suddette checce isteriche. Una riuscitissima operazione di marketing, i miei complimenti a chi l'ha architettata)

Ma come piffero si fa a proclamare che siamo in mano ai cattocomunisti?! Ma dove cazzo avete vissuto negli ultimi 30 anni, in uno spot del mulino bianco? Il fatto che i miliardari sono sempre più ricchi e le classi medie sempre più mal messe dovrebbe essere un potente segnale nell'indicare cui prodest. Macchè. Siamo bombardati dalla pubblicità dall'alba al tramonto sin dal primo giorno della nostra vita ... altro potente segnale di come siamo dominati dal socialismo reale, no? ... eppure .. siamo in mano a governi e banche centrali comuniste ...

mah! continuiamo così .. facciamoci del male ..

Nessun commento:

Posta un commento