Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 26 maggio 2015

Global Times: Se gli Stati Uniti continueranno a voler comandare nel mar della Cina la guerra sarà inevitabile


E intanto i cinesi stavolta si son rotti di aerei spia USA che sorvolano il loro paese come fosse il cielo dell'Arizona. E ne hanno le palle piene anche degli USA che spingono perchè la smettano di costruire un'isola artificiale in zone piene di petrolio e ormai il vero centro nevralgico dei commerci mondiali di idrocarburi:
Zero Hedge - Chinese State Paper Warns "War Will Be Inevitable" Unless U.S. Stops Meddling In Territorial Dispute
Submitted by Tyler Durden on 05/25/2015

(...) the nationalist Global Times, a paper owned by the ruling Communist Party’s official newspaper, the People’s Daily, said in a Monday editorial that war was “inevitable” between China and the United States unless Washington stopped demanding Beijing halt the building of artificial islands in the disputed waterway.
"Se gli americani continueranno a pretendere che non procediamo con la costruzione dell'isola artificiale nel Mar della Cina Meridionale, una guerra sarà inevitabile" dice un giornale popolare in Cina.


E ovviamente ecco che i nostri "giornaloni" partono tutti subito ad imporre un punto di vista oggettivo e scevro da pregiudizi da inculcare nei lettori:
S24O - Pechino infiamma i giochi di guerra nel Mar cinese meridionale
di Gianluca Di Donfrancesco, 26 maggio 2015

(...) Il documento appena redatto dall’Esercito cinese ordina alla Marina di modificare i propri obiettivi e incrementare «protezione dei mari aperti», mentre le forze aeree dovranno passare dalla «difesa» alla «difesa e offesa».
Scommetti che erano gli USA a fare una manovrina del genere non ce le mettevano le virgolette attorno a "protezione dei mari aperti" ecc ?
La Cina, sottolinea il documento, non sferrerà mai il primo colpo, ma reagirà se attaccata e deve difendersi da «nuove minacce generate dall’egemonismo, dalla politica di potenza e dal neo-interventismo», così come dal terrorismo e dal separatismo.
A parte che questi del Sole danno lezioni di italiano e poi, con tutti i soldi che prendono, mi mettono un deve invece di un dovrà ... che bastardi 'sti cinesi! Subbbbbdoli! Dicono che non attaccheranno mai e risponderanno solo se provocati ... non ci credete! Con quegli occhi a mandorla sfiggenti ... è una trappola! ;)
«Le forze anti-cinesi - sottolinea il documento - non hanno mai smesso di cercare di istigare una rivoluzione colorata nel Paese». Il paradosso è che la Cina vede come aggressive contromisure che i Paesi dell’area e gli Stati Uniti hanno adottato (almeno in parte) per rispondere alla sua stessa assertività.
Già ... invece l'invasione della Cina da parte delle potenze occidentali al tempoi della guerra die boxer, l'invasione subita, come tutto il sude est asiatico da parte dei giapponesi durante la seconda guerra mondiale ... il colonialismo plurisecolare dell'occidente .. lo strapotere e l'arroganza planetaria dell'Impero USA ... tutte chicche. Macchè. Son paranoici questi cinesi. Eh si! ;)

Qui mi pare che siamo sempre sulla gloriosa scia del pluridecennale asservimento totale al padrone transatlantico, come quando pompavano (tutti i giornali e le tv italiani mainstream) le armi di distruzione di massa di Saddam, la cattiveria di Gheddavi, il Putin invasore della Russia, ecc ... non ho dubbi che la massa di idioti abboccherà prontamente anche a sto giro.

Ok, son d'accordo che i cinesi magari si stanno allargando un po' e non è che abbia particolare stima per loro come non ho di particolare per Putin ... ma cazzo, non si chiama mar CINESE meridionale? Se ci fanno i porci comodi loro gli americani è per il bene dell'umanità, per la pace, per il progresso, per la democrazia, ecc... se lo fa chiunque altro invece.. kaputt!

Nessun commento:

Posta un commento