Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 3 maggio 2015

Diederen: Metal Minerals Scarcity e Anni Rimanenti di Produzione


 Tramite il libro di Chris Martenson sono arrivato ad uno studio dell'olandese Andrè M. Diederen (QUI il breve pdf di riassunto da cui ho preso le immagini seguenti. QUESTO credo sia il suo profilo su ResearchGate e QUESTA credo sia la società per cui ha fatto il paper in oggetto) su come ad un ritmo di estrazione dei metalli dalla crosta terrestre in crescita di un modesto 2% annuo (esponenziale visto che è una percentuale!).

Lo studio di Diederen, come leggete nell'intestazione, è stato pubblicato a marzo 2009 quindi ai numeri di anni seguenti dovete aggiungere 2009 per avere l'anno in cui grossomodo la produzione dovrebbe esaurirsi.

Attenzione, il discorso di Diederen parte dal presupposto che si utilizzeranno solo le riserve accertate alla data della redazione del suo doc e che la crestita nell'estrazione dei suddetti metalli sia di un modesto 2% annuo. Considerate che, sempre prendendo il dato dal libro di Martenson, per avere un 1% in più di PIL (GDP) il mondo deve consumare uno 0,27% in più di petrolio. Analogamente se l'economia si allarga, se il PIL cresce, saranno necessari più metalli (nel suo libro Martenson fa per esempio un bello spaccato dei metalli necessari per costruire una nuova automobile, compreso anche un po' di oro per le parti elettroniche).

Tutti questi numeri hanno una buona alea, una buona quantità di incertezza quindi e ovviamente non vanno presi al millimetro. Sono però molto edificanti nel loro senso generale: in soli 100-150 anni di sviluppo industriale (e debitizio/monetario) abbiamo già estratto una metà buona, se non di più, di tutte le risorse del pianeta (che è un Sistema Limitato. Non Chiuso - entra la VITALE energia del sole sotto forma di radiazione luminosa, senza la quale non esisterebbero petrolio, carbone, ecc .. e neanche noi stessi - ma Limitato), petrolio, ma anche metalli e minerali vari.

Ecco le tavole di riassunto:


La quantità esatta di anni in cui sarebbero ancora disponibili i vari metalli secondo le assunzioni di cui sopra sono scritte qui sotto :


Clicca sull'immagine per ingrandirla!

12 anni restanti di produzione mineraria per l'Argento (Ag) e 15 anni restanti per quella d'Oro (Au).

Visto che il doc è dei primi del 2009 potremmo immaginare che questi numeri siano da aggiungere a 2008. Avremmo così 2020 e 2023 rispettivamente come date di esaurimento di Argento e Oro minerari.

Non credo che siamo così agli sgoccioli (mi da da pensare quel "PRIMARY Production Growth", come se si riferisse solo alle miniere primarie) ma a grandi linee penso che Diederen non si sarà sbagliato di molto. Il superamento del picco del petrolio potrebbe rendere sempre più antieconomica l'estrazione di metalli e minerali sempre più diradati (abbiamo raccolto prima i frutti facili e belli dall'albero delle risorse e resteranno sempre più quelli bruttini e mezzi marci e difficili da raggiungere) ...

Un altro paper di Diederen QUI. Ovviamente (o no?) Diederen spinge molto sulla necessità di RECICLARE TUTTO al più preso.

Lascio a voi di cercarne altri ed approfondire, se volete.

PS: Noto che ai Platinoidi invece da 70 anni e più di produzione restante (vedi sotto la voce PGM, Platinum Group Metals) ...

Nessun commento:

Posta un commento