Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 23 aprile 2015

Troppi debiti: O li Paghi o dai Default o li Svaluti

Allora, per decenni i livelli di credito (debito) nel mondo occidentale sono saliti a ritmo quasi esattamente esponenziale .. nel libro di Martenson lui stesso ripete allucinato e affascinato come il grafico dell'espansione del debito (credito) si può approssimare ad una curva esponenziale come nessun altra cosa che ha studiato in natura e che pure aveva un andamento esponenziale.

Questa legge esponenziale è dettata dalla natura stessa del denaro (debito) da quando sono stati recisi i legami con un asset reale come l'oro. Il denaro viene creato come debito, viene, come dice Martenson, non solo "created out of thin air", creato dal nulla, ma "loaned to existance" creato come un prestito, prestito che pretende di essere ripagato con gli interessi. Per questo l'intero sistema richiede - è matematica e la matematica non è un'opinione anche se tanti credono di si - che l'economia cresca all'infinito, a ritmi tali da poter ripagare i debiti e gli interessi.

Peccato che in un sistema chiuso come il pianeta Terra una crescita infinita non sia possibile per definizione (e se potessimo viaggiare ovunque e senza problemi nell'universo forse scopriremmo che non è infinito neanche lui. Come diceva Einstein "Solo due cose sono infinite, la stupidità umana e l'universo .. ma sul secondo ho ancora dei dubbi") e quindi un qualche tipo di patatrack finale è certo, è scritto nel "genoma" del sistema monetario in cui viviamo.

Come abbiamo visto e rivisto (nei siti "austriaci", italiani soprattutto, però, questo non ho l'ho MAI letto .. e la cosa credo che dovrebbe farvi pensare) l'1% di ipericchi si è arricchito negli ultimi decenni e lo 0,01% degli iperricchi si è arricchito da far schifo negli ultimi decenni. A fronte di ciò le classi medie invece hanno perso, e di parecchio spesso, il loro potere d'acquisto (se non direttamente il lavoro .. andato in Romania o in Cina grazie alla globalizzazione .. altra cosa di cui non sentite parlare MAI nei siti "austriaci", soprattutto quelli italiani).

Quindi ci troviamo in questi anni in un occidente affogato di debiti (a anche nel resto del mondo hanno imparato presto questa bella pratica)... debiti che sono ben lungi dall'essere solo quelli statali.

Come si gestisce un debito? Come dice, ancora, Martenson, i casi sono 3:

1) lo paghi

2) fallisci, non lo paghi o lo paghi solo in parte (default, haircut)

3) lo svaluti

l'opzione 1) è stata attuabile per alcuni decenni grazie alla disponibilità di energia a basso costo e aumento della popolazione mondiale in un mondo ancora pieno di risorse relativamente facili da sfruttare... ma diventa sempre più inattuabile, specie se hai una popolazione sempre più vecchia, sempre più indebitata e sempre più disoccupata (vedere al capitolo, MAI trattato dagli "austriaci", della globalizzazione).

l'opzione 2) è troppo terribile, piena di incognite e rischi e certezza di mazzate violente anche lei (vedi al capitolo Grecia). Senza contare che è molto poco popolare e quindi i politici la schifano per tema di non essere rieletti.

resta l'opzione 3), svalutare. Per quanto possano inalberarsi "gli austriaci" non è che siano rimaste tante altre opzioni. Questa pare essere la più indolore, la meno tragica. Ma anche quella che fotte di più il risparmiatore in valute fiat. Comuque sia la muraglia ci sta davanti e non certo per colpa esclusiva degli stati e dei dipendenti statali, come piace raccontare agli "austriaci". Ricordo solo che il 90% del denaro (fiat) è creato dalle banche - private - grazie al sistema della riserva frazionaria (altra cosa di cui non si sente parlare relativamente MAI nei siti "austriaci" italiani, dove la creazione di denaro è spacciata sempre e solo come funzionale al debito degli stati cattivicattivi). Ricordo solo che il debito è lo strumento principe proprio delle banche - private - per far soldi (debito/credito e interessi). Ricordo solo che le banche gli interessi li riscuotono mentre gli stati (cioè chi paga le tasse) li pagano. E ricordo che questo sistema - giustamente biasimato ed erroneamente o in malafede etichettato quotidianamente dagli "austriaci" come statale - è quello che ha dato tutto ai superricchi e ai globalizzati ed ha azzoppato le classi medie decennio dopo decennio.

I dipendenti statali - che troppo spesso capita anche a me di voler scotennare, sia chiaro - sono quell'1% di iperricchi che hanno goduto più di tutti di questo sistema? Non mi pare.

E allora, che favole ci vogliamo raccontare? Ma 'sti "austriaci" italiani .. ci sono o ci fanno?!

PS: non so se l'avete notato ... come ti giri giri c'è una pubblicità. Compra questo, compra quell'altro. Se non hai l'iPhone ultimo modello sei uno sfigato, se non hai il vestito firmato sei un pezzente, se non hai una bella macchinona tedesca sei un perdente ... a momenti scappa fuori anche uno dal cesso mentre caghi per venderti qualcosa. Più che cittadini siamo consumatori. E chi ce la vende tutta questa roba? lo stato? Provate a mettervi davanti alla tv durante uno "stacco" pubblicitario (ormai saranno 1/3 delle trasmissioni) e segnatevi tutti i prodotti reclamizzati e poi cercate di ricostruire chi è che li produce e ve li "propone". Sarà edificante. E in un mondo in cui siamo permeati dalla pubblicità .. magari pur di comprare si fanno debiti. Come pensate che sia andata in Grecia? Prestiti facili .. troppo. E i subprime? Idem. Ora, questa SuperMegaBolla dei DebitI mondiali, a chi ha fatto gioco? Solo agli stati spendaccioni spendaccioni? A me pare che questa Iperbolla sia stata funzionale a tutto il sistema delle multinazionali (le colossali banche Too Big To Fail ne sono un sottoinsieme e spesso intrecciate come azioniste e/o prestatrici di denaro). Tutto il sistema consumistico ragiona negli stessi termini della moneta fiat.. deve crescere, crescere, crescere ... indebitarsi se necessario, indebitarsi, indebitarsi ancora .. compra oggi e paga domani! ... ancora convinti che la moneta fiat sia funzionale all'arricchimento del dipendente statale?

La cosa più tragicomica di questo sistema è che le multinazionali hanno portato il lavoro sempre più dove costava un decimo, dall'altra parte del mondo ... così facendo però si sono trovate coi loro paesi d'origine pieni di disoccupati, disoccupati che non avevano più i soldi per comprare i loro prodotti o ne avevano per comprarne solo pochi... se non facendo debiti. E qui arriva lo stato (cattivo cattivo e socialist-comunista!), penso agli USA, con le "tessere del pane" a decine di milioni di americani ... guarda un po', questa cosa tiene un po' a galla i consumi di prodotti delle suddette multinazionali nel vecchio "ricco" occidente ... ed evita rivoluzioni anche ... che però lo stato si prepara a fronteggiare con forze di polizia sempre più militarizzate ed equipaggiate di armi pesanti ..

PPS: Oggi su ZH riprendevano un post "austriaco" di uno che se vai a cercare non ha un sito ma solo una pagina su LinkedIn (?!) e per quello che ho cercato pare lavori per un'agenzia di marketing (!?) ... e nel suo post presenta tavole del McKinsey Global Institute (una multinazionale di servizi alle multinazionali!). No, vi prego, cliccate QUI e vedetevi la mainpage di questa McKinsey: GROWTH, CRESCITA, a caratteri cubitali. L'assioma, la verità rivelata, il dogma indiscutibile di questo sistema: C'HAI DA CRESCE! Cresci, cresci cresci! .. consuma, consuma, consuma! .. la CRESCITA, questa chimera, questa utopia con cui ci hanno educati, imprintati quasi, sin dal latte nel biberon ... ... ... conditio sine qua non del RIPAGAMENTO DEI DEBITI... la CRESCITA INFINITA, cosa IMPOSSIBILE per definizione.

PPPS: un bellissimo "racconto in miniatura" di quello che sta succedendo nel mondo in questi decenni è la storia delle piccole isole Nauru fatto da Jacopo Simonetta su Effetto Risorse.

Nessun commento:

Posta un commento