Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 21 aprile 2015

La SuperMegaBolla di OGNI forma di debito .. cui prodest ?

Su Scenari Economici GPG tira fuori un grafico che mi sa tanto di aver passato anche su questi schermi mesi fa ed un'altro pajo che invece vi posto ora, questi:


Questo grafico mostra come negli ultimi 100 anni - dal 1913, anno di fondazione di una Fed strenuamente voluta dall'elite bancaria privata americana per farsi parare il culo durante eventi di panico dovuti alle loro speculazioni esagerate - i redditi dell'1% più ricco degli americani sono cresciuti e non di poco. A paragone i redditi reali dei poveri cristi della classe media stagniano da decenni ..


mi pare ovvio che gli ultimi 30 anni sono stati una benedizione per i poveri milionari e soprattutto per i poveri miliardari.

Quello che mi colpisce è come i redditi dell'1% più ricco (e ancor di più, se andassimo a zoomare, dello 0,01% più ricco) hanno preso a schizzare negli anni '80.

Mi colpisce perchè mi fa venire in mente un grafico che ho visto l'altro giorno nel libro di Chris Martenson nel suo capito sul debito, il capitolo dedicato all'esplosione di OGNI forma di debito - mutui ipotecari, prestiti per comprarsi un'auto nuova, prestiti per gli studi, debito al consumo, debito delle aziende, debito delle corporations quotate E debito pubblico - negli Stati Uniti .. proprio a partire dai primi anni '80 (a pagina 72 di The Crash Course).

Non ho trovato in rete il suo grafico ma questo è praticamente lo stesso, l'andamento storico del rapporto DebitI / PIL:


Curioso, vi pare? Proprio quando ha cominciato a gonfiarsi la Bolla delle Bolle, quella di TUTTE le forme di Debito (inclusi, si, anche quelli statali, ma ben lungi dall'essere questi il solo problema), l'1% ha preso ad arricchirsi sempre di più.

Allora, a chi avrà fatto comodo il gonfiarsi pluridecennale della SuperMegaBolla dei DebitI, quella che ora è la vera bomba termonucleare finanziaria del mondo "ricco" ?

PS: davvero il libro di Martenson lo consiglio a tutti quelli che parlano, anche male, l'inglese, è scritto benissimo, va giù liscio, ed è un condensato di tutti i fatti più importanti che stanno segnando questi decenni.

PPS: a pagina 91 del libro di Martenson (che è del 2010) si legge che secondo i suoi calcoli (Chris è uno scienziato prima ancora che un ex-vicepresidente di una company della lista Fortune 300. I suoi calcoli si basano sullo studio matematico di tante altre bolle storiche, come si sono evolute e in che tempi, dall'inizio alla fine), se si prendono i primi anni '80 come inizio della SuperMegaBolla dei DebitI, il suo "sboom" totale, la fine dello sgonfiamento, si dovrebbe raggiungere nel 2025, con un errore di 4 anni, fra 2021 e 2029 quindi ...

PPPS: A tutti i pensionati - magari da decenni e col retributivo! - che sboroneggiano di come la loro generazione era più brava, tosta, seria, lavoratrice, ecc. ricordate questo :


perchè anche se la SuperMegaBolla ha fatto soprattutto il gioco del SuperRicchi - e magari continuerà a farlo anche nella fase di sgonfiamento, che forse è anche peggio, mentre le sassate nei denti se le continueranno a prendere sempre di più soprattutto le classi medie - un po' tutti abbiamo goduto di essa negli ultimi decenni ... e più di tutti loro, direi, visto che noi di mezz'età una pensione più che ridicola non l'avremo probabilmente mai

PPPPS Non so se s'è capito che l'articolo fa riferimento alla situazione debitizia generale negli States ma in tutto il mondo occidentale (sarebbe meglio dire "a più vecchia ricchezza, ci mettiamo dentro anche il Giappone) siamo messi più o meno nello stesso modo, Europa e Italia compresi ovviamente!

Nessun commento:

Posta un commento