Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 8 marzo 2015

Sui "robusti dati dell'occupazione" USA

Ancora l'altro giorno abbiamo visto la risposta dei mercati USA ai dati "robusti" dell'occupazione negli States (e quindi alla paura che la Fed alzi i tassi). Serie perplessità sui numeri del Non Farmer Payrolls che rilascia il ministero del lavoro le ho già riportato ancora in passato, che la - anche da noi - tanto strombazzata ripresa dell'epoca Obama sia un po' una bufala o una mezza verità l'abbiamo già detto... ma un pajo di grafici sono particolarmente eloquenti nello spiegare perchè questa "ripresona USA" ha un po' il sapore della propaganda. Eccoli:

Hambone's stuff - Amazing Math from the Bureau of Labor Statistics
Di Chris Hamilton - Saturday, March 7, 2015






Allora.. che dicono questi NFP? Dicono robe tipo "nell'ultimo mese il numero di stipendiati - esclusi quelli nell'agricoltura -è salito di tot mila piuttosto che è sceso di totaltro mila". Quindi se il numero dei salariati è salito tutto bene, no? Ora, a parte i dubbi su se e come potrebbero essere stati rigirati i dati reali, dubbi sani e sacrosanti su ogni tipo di dato statistico .. tutti qui? non manca qualcosa? Per esempio: e di quanto è salita/scesa la popolazione in età lavorativa nello stesso periodo? Gli USA non sono un paese a popolazione stabile come l'Italia o il Giappone, li un tasso di crescita della popolazione ancora c'è (e crepano mediamente molto prima di italiani e giapponesi) e questa cosa dovrebbe avere il suo peso nel dato sull'occupazione, vi pare?

Infatti il primo grafico fa vedere che fra febbrajo 2008 (esplosione della crisi) e febbrajo 2015

1) i lavori a tempo pieno sono ancora a saldo negativo, -140.000 persone fra '08 e oggi.

2) Sono saliti parecchio i lavoretti part-time - baristi, cameriere, friggitori di patatine da McDonald e Burger King, comessi/e a Wal-Mart ... tutto quello che non si può portare in paesi dove il costo dell'operajo è un decimo di quello di un paese "ricco e sviluppato" - ben +2.700.000 persone occupate ... ma

3) nello stesso lasso di tempo la popolazione USA è salita di 16.800.000 persone !

A! Grazie al cazzo! .. hai "ben" 2,7 mln di occupati in più ma su un totale di 16,8 mln di persone in più! .. che ne dite? E' un miracolo? una ripresona forte e sostenuta? Io non direi.

Nel secondo grafico poi vedete la quantità assoluta di occupati per classe di età insieme alle colonne grigie sul fondo della popolazione totale in età lavorativa fra 1980 ed oggi. Vedete come negli ultimi 15 anni è aumentata la popolazione lavorativa ultra 55enne (tratteggiata azzurra) mentre il numero degli occupati in età 25-54 (tratteggiata rossa) è pressochè stabile, anzi è calato ... nonostante un aumento della popolazione totale USA di quasi 17 milioni di persone.


Cheddire? Evviva i robusti dati USA sull'occupazione e la loro ripresona! ;D

Nessun commento:

Posta un commento