Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 3 marzo 2015

Pan American Silver: AISC e problemi a fine 2014


Un altro articolo ormai datato ma interessante per ricostruire una storia e gli AISC (Costi All-In di Sostenimento) della company. Nel 3° trimestre 2014 si è arrivati ad un AISC di ben 20,50 $/oz anche se l'AISC annuale 2014 sarebbe sui 17,50 $/oz ...

Seeking Alpha - What To Expect From Pan American Silver's Fourth Quarter Earnings Report
By Lior Cohen, Trading NRG - January 2, 2015

La Pan American Silver [Nasdaq:PAAS] a fine gennajo farà uscire il suo report sul 4° trimestre 2014 e tutto il 2014. Fra gli analisti ci si aspettano incassi lordi (revenue) trimestrali sui 190 mln di dollari ed un EPS a 0,17$/oz. Ma forse sarà tutto di meno visto come a fine 2014 il prezzo dell'argento ha perso un altro 20% rispetto ad un anno prima.

Taglio degli AISC

Una delle questioni su cui la compagnia si continua a cimmentare è quella del cercare di abbassare i propri AISC. Nel terzo trimestre 2014 si è arrivati a 20,50 $/oz (! Er), un dato ben al di sopra dell'AISC annuale della compagnia di 17,50 $/oz.

Una delle miniere che fa registrare un AISC veramente alto è Dolores, che ha raggiunto i 25,8 $/oz nei primi tre trimestri 2014. Di contro il progetto La Colorada, che ha contato per il 20% dell'output della Pan American quest'anno, ha segnato un AISC di solo 11,42 $/oz.

Durante il 3° trimestre la compagnia ha riportato una non-cash provision da 15,4 mln di dollari a causa dell'NRV (Valore Netto Realizzabile) dei suoi inventories a Dolores e a Manantial Espejo e delle perdite a causa del cambio forex (dollaro forte. Er). Ma anche escludendo queste provisions una tantum l'AISC della Pan American Silver sarebbe ancora a 18,03 $/oz, un pajo di dollari sopra la quotazione dell'argento ora. E provision del genere potrebbero riapparire anche nel report del 4° trimestre 2014. E visto il crollo ulteriore delle quotazioni dell'argento la company potrebbe aver bisogno di riaggiustare ancora il valore dei suoi inventories, del metallo estratto e raffinato nei suoi magazzini.

Ecco il cambio di AISC e prezzo realizzato fra fine 2013 e fine 2014:



Anche se l'AISC fosse a solo 18,00 $/oz ci sarebbe una perdita di 1,50 $ per oncia venduta negli ultimi 3 mesi del 2014.

E verso natale la compagnia ha deciso di offrire un riacquisto delle sue azioni, il 5% durante tutto il 2015. I dividendi sono ora al 5,4% del prezzo dell'azione e con anche questo buyback si arriva ad un 10% di "interessi" pagati ... forse la Pan American Silver non si potrà permettere di dare i soliti (bei, Er) dividendi nel 2015.

Produzione

negli ultimi 3 mesi del 2014 la compagnia ha aumentato leggermente la produzione per raggiungere i sui target per l'anno.



(...) già dopo l'estate 2014 la Pan American ha abbassato il suo Capex (Capital Expenditure, investimenti insomma, anche ricerca di nuove miniere e/o vene da sfruttare per il futuro. Er) da 67 a 50 mln di dollari. Se le quotazioni dell'argento resteranno così basse dovranno probabilmente abbassarlo ancora nel 2015.

Conclusioni

La Pan American dovrà ancora lottare per abbassare i suoi AISC e aggiustare il suo CapEx con queste quotazioni dell'argento. Per ora la Company resta finanziariamente stabile ed offre un bel dividendo ma se la quotazione dell'argento continua a scendere difficilmente sarà un affare avere le sue azioni.

Nessun commento:

Posta un commento