Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 4 marzo 2015

Fusione Nucleare: una delle poche vere speranze plausibili. Ma restano i Se prima dei Quando


Anna Ryden è diventata molto ottimista (e anti Putin) da qualche settimana a questa parte, è tornata a wordpress, ha cambiato la foto del suo avatar e fa post generalmente più "positivi". Per esempio ora ha fatto un post sulla Fusione Nucleare: pare che alla Lockheed Martin, famoso contractor del Ministero della Pace staunitense, abbiano scoperto il Sacro Graal, il modo per produrre energia praticamente infinita con la famosa fusione di due atomi di idrogeno in uno di elio: praticamente la stessa cosa che succede nel Sole, il processo che è il solo motore della vita sul nostro bel pianeta.

L'idea di un vero Game Changer non è peregrina: se si arrivasse davvero a far funzionare questa cosa sarebbe, stavolta si, davvero, una specie di miracolo per l'umanità (un miracolo, tanto per cambiare, operato da scienziati e non da preti), visto che non si avrebbero problemi di scorie radioattive, di approvvigionamento di elementi rari e pericolosi come l'Uranio, ecc..

Ma che dice l'articolo che fa sognare ad Anna di viaggiare nell'universo? Credo si riferisca a questo articolo di qualche mese fa (non ha messo link nel suo post):
Forbes - A Working Nuclear Fusion Reactor In Three Years? Really?
17 dicembre 2014


In pratica sarebbe un reattore così piccolo da entrare nel bagagliajo di un'auto (?!?), sviluppato dal team Skunk Works (come Skunk Anansie? ma non era un tipo di fumo?) della Lockheed Martin che ...
.. decided to go public with the news to recruit additional partners in industry and government to support their work.
ah, vogliono dei soldi dal governo ... in effetti mi viene in mente che anche le missioni Apollo erano tutte sulle spalle e tasche dei cittadini pagatori di tasse e che solo dopo, dalla gran quantità di innovazioni che furuno sviluppate, i privati ci fecero soldi per decenni.
Unlimited fresh water, carbon-free power to all cities, no nuclear waste, spacecraft that can get to Mars in one month, aircraft carriers that can stay at sea forever, unlimited power with no waste (not true but sounds good), this would indeed be Star Trek come to life.
Acqua fresca per tutti (ma com'è che di tutte le cose all'autore del pezzo viene in mente per prima di raffreddare dell'acqua?), energia pulita e rinnovabile, niente rifiuti radioattivi, viaggi verso Marte in solo un mese (?) .. Star Trek reso reale dice il pezzo (beh, insomma .. mi pareva che li viaggiassero a velocità worp e si teletrasportassero, un pelino diverso ..)
... the key breakthrough involves using a small “magnetic bottle” to contain the hundreds of millions of degrees created by the nuclear fusion reactions.

No danger there!

... Containing this level of heat and pressure has always been the issue for nuclear fusion. It is literally the Sun. And no one has been successful in dealing with it. Nothing reported from Lockheed Martin LMT indicates they have solved it either.
...
L'autore dell'articolo la butta sul ridere? Il problema è contenere del plasma a centinaja di milioni di gradi, per questo si usano dei campi magnetici .. ma contenere quei livelli di pressione e temepratura non è così facile come dirlo .. e loro lo avrebbero fatto con un aggeggio che sta nel bagagliajo di un'auto? No, infatti l'articolo stesso dice che nessuno alla Lockheed ha detto di aver risolto questo problema .... ma allora .. di che piffero stiamo parlando?
We discussed this announcement at the National Nuclear Science Week at the Pacific Science Center in Seattle, Washington. The gradient of the magnetic field in this bottle would increase as it goes towards the wall, i.e., it points inward, and would be huge in such a small bottle.

Indeed, the fundamental questions supposedly solved by this design would certainly earn a few Nobel prizes.

Lockheed’s approach has superconducting magnets operating without any significant neutron or radiation shielding. This is not plausible. If they have solved this problem by bringing superconducting magnets very close to a high-density, burning fusion plasma, then I’ll eat my tokamak.

It’s really hard to shield neutron and gamma radiation in the real world and their design does not even mention this.
l controllo delle fuoriuscite di neutroni e radiazioni gamma della Lockheed, secondo l'autore del pezzo che ne ha parlato con altri del settore ad una convention sull'argomento, non è plausibile. Anzi, c'è di meglio, non ne fanno neanche menzione di come controllare le radiazioni gamma e neutroniche. Bello, non c'è che dire. Saranno dettaglio per uno sviluppo successivo, una volta arrivati i miliardi statali.. forse.


E va beh. Continuiamo così, facciamoci del male. Purtroppo mi pare una non notizia. Questo non vuol dire che ci conviene a tutti sperare che prima o poi, un decennio o l'altro, ci riescano a far funzionare un coso del genere, ne avremo un disperato bisogno fra pochi lustri. Come consiglia però anche l'autore del pezzo "non vendete le vostre azioni petrolifere e gasifere, per ora".

La cosa che non capisco è come una tipa brava e sul pezzo come Anna passi oggi una "news" del genere con toni tipo "fra pochi anni energia pulita e rinnovabile per tutti.. viaggeremo nel cosmo!". Mah.

Nessun commento:

Posta un commento