Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 17 marzo 2015

Febbraio 2015: i fallimenti accelerano nel settore petrolifero




Jeri mattina ho addocchiato un titolo sul Financial Times che dava le compagnie del fracking come sorprendentemente resilienti al crollo dei prezzi (jeri nuovi minimi da 6 anni a questa parte, poco sopra i 40 USD/barrel). Non ho potuto leggere l'articolo perchè era di quelli a pagamento ma forse gli è sfuggito qualcosa ..

Effetto risorse - Febbraio 2015: i fallimenti accelerano nel settore petrolifero
tradotto da The Oil Crash da Massimiliano Rupalti il domenica 8 marzo 2015

(...) E di conseguenza si avvicendano le notizie sulle estrazioni petrolifere e del gas, molte delle quali vincolate dal fracking, che stanno chiudendo per colpa dei propri debiti o licenziando in massa (metto i link delle sole notizie degli ultimi due mesi. Negli ultimi mesi del 2014 c'è una raccolta di queste della stessa dimensione):
Ma questa è solo la punta dell'iceberg, visto che non solo le estrazioni col fracking stanno soffrendo. Dall'altro lato della frontiera, la situazione non è molto meglio per le estrazioni delle sabbie bituminose in Canada:
Il disastro che sta avvenendo nel settore delle sabbie bituminose del Canada dà, sicuramente, un'altra dimensione, economica ed interessata, al recente veto del presidente Obama alla costruzione dell'oleodotto Keystone XL.
Leggi tutto su Effetto Risorse cliccando sul titolo .. e a breve farò un post-ino anche su ENI e gli ultimi eventi di questi giorni

Nessun commento:

Posta un commento