Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 13 marzo 2015

EUR/USD 1,05 .. e poi giù direttamente su 0,97 ?

I Tylers riportano un discorso fatto da Albert Edwards di Société Générale che parla di come il loro "guru" dell'analisi tecnica, Stephanie Aymes, pensa che il livello più critico nel trading fra Euro e Dollaro sia quello sull' 1,05-1,04, ben più importante del livello di parità a cui tanti invece guardano:
Although the market seems obsessed with the euro/dollar parity, SG's Technical Analysis guru Stephanie Aymes stresses that it is the $1.05/1.04 level that is more important, being the lower limit of the EUR/USD's massive upward channel (see chart).



Stephanie argues that the move since last summer has been relentless and is very similar to the one seen in the late 1990s. She suspects thata break below $1.05/1.04 will confirm that the ongoing move is not a correction of the upmove since 2000, but a much larger down move.
Insomma, l'analista di SocGen "sospetta" che la rottura di quota 1,05-1,04 segnerà una mossa verso non solo la parità ma anche ben oltre:
In such scenario Stephanie says the EUR/USD will achieve parity, but this may well be just a temporary support before the downleg extends towards $0.98/0.96 - and even perhaps towards the lows of $0.84/0.82 reached in 2000.
si andrebbe quindi direttamente intorno a 0,97 e forse addirittura giù sino a intorno quota 0,83, i minimi del 2000.

Secondo l'analista di SocGen ci sarà un periodo di assestamento sulle quote attuali, intorno a 1,05 prima della mossa verso il basso. Si parla poi di Yen ma questo, se vi interessa, leggetelo su Zero Hedge

.. vedremo


---

AGGIORNAMENTO DI FINE LUGLIO 2015: sti cazzi, l'euro, nonostante il Q€ e la Yelle che ripete da mesi che la Fed alzerà i tassi è risalito sino a dare l'idea di voler risalire addirittura sopra quota 1,15, verso 1,18. Oggi a 1,10 circa. 

Nessun commento:

Posta un commento