Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 30 marzo 2015

Durdens: Il 40% delle compagnie minerarie non dovrebbe neanche essere più quotata per mancanza dei requisiti necessari

Non ho capito esattamente che tipo di conto finanziario facciano qui ma quel che mi pare chiaro è che la lista di miners, di compagnie minerarie, che segue è PERICOLOSISSIMA. Si tratta di piccolissimi miners (ma quanti sono? Non credevo che ne esistessero così tanti e di dimensioni così "familiari") che in qualche modo hanno più debiti che altro e non soddisfano nemmeno le condizioni ufficiali per cui un'impresa può essere quotata nei listini USA.
The chief finding in his report is that there are 589 companies (roughly 40%) that should no longer be listed as they do not meet the continuous listing requirements required by the exchanges.
dicono i Tylers e cioè circa il 40% delle 1471 compagnie minerarie quotate, società per azioni, e cioè ben 589 compagnie, non dovrebbero più essere nemmeno quotate perchè non rispondono ai requisiti che i vari exchange pongono (almeno ufficialmente!)

La lista completa di queste compagnie minerarie - se vi interessa e siete compratori di azioni in US di rischiosissimi "Junior Miners" - la trovate nel file excel il cui iperlink trovate alla fine del post dei Tylers.

Nessun commento:

Posta un commento