Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 6 marzo 2015

Diamanti (falsi)

L'altro giorno, di corsa come spesso, ho dimenticato un altro pajo di caratteristiche che deve avere una buona moneta: essere portabile (anche una tonnellata di acciajo ha un valore più o meno conservabile, ruggine, è unità di conto, mezzo di scambio accettato universalmente o quasi, ecc.) e divisibile.

Ecco, i diamanti hanno tante belle caratteristiche per essere moneta ma non sono unità di conto (ogni pezzo fa a se per la sua qualità, peso, ecc) e soprattutto non sono divisibili (se spezzi un diamante la somma dei due pezzi neanche per sbaglio fa la cifra del pezzo iniziale .. e non si riaggiusta più).

E in più ...



Bloomberg - Private to Discuss Fake Gems Issue
by Thomas BiesheuvelJesse Riseborough - March 5, 2015

The world’s biggest diamond producers, increasingly threatened by cheaper manmade stones being passed off as the real thing, held a private meeting this week to create their first-ever industry association.

Representative from eight companies, led by industry giants Anglo American Plc’s De Beers unit and Russia’s Alrosa AO, got together at fellow diamond miner Rio Tinto Group’s London headquarters on Tuesday to discuss setting up the group, according to people familiar with the talks who declined to be identified as the discussions weren’t public.

The famously secretive diamond industry has lacked coordinated leadership since De Beers’s monopoly over the supply of gems ended after it lost a 10-year legal battle with the U.S. over price-fixing in 2004.

The proposed association would represent the vast majority of the world’s diamond supply.
... ci sono sempre più falsi artificiali fatti in laboratorio e a prezzi sempre più bassi, tanto che i big mondiali, come fa trapelare Bloomberg, si trovano alla chetichella per discuterne e fare lobby assieme ...

Nessun commento:

Posta un commento