Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 6 febbraio 2015

Grecia: Si avvicinano i botti veri?

E se le banche francesi e tedesche si sono cavate il dente in questi ultimi anni, quelle greche sono le uniche che ancora compravano e detenevano il debito di Atene e mo Draghi gli ha sospeso la liquidità:
Vincitori e Vinti - Perchè stanno aumentanto sensibilmente le possibilità che la Grecia abbandoni l'euro?
DI Paolo Cardenà, 5 febbraio 2015

(...) Le banche greche hanno in pancia un buon quantitativo di debito greco e, di fatto, sono gli unici compratori del debito ellenico, anche attraverso la liquidità di emergenza messa a disposizione con l'ELA.

La Banca Centrale Europea, già da qualche mese, ha assunto il controllo delle banche sistemiche europee attraverso il Meccanismo Unico di Supervisione. Giacché le banche greche hanno in pancia il debito di un paese in bancarotta (per stessa ammissione del ministro delle Finanze del paese in questione) la BCE, nella qualità di supervisore, dovrebbe domandarsi se il sistema bancario greco possa sopravvivere in caso di default del debito della Grecia. La risposta è scontata: non potrà sopravvivere.

A questo punto, a maggior ragione, giacché la Grecia è in dissesto, la BCE dovrebbe impedire che le banche continuino ad acquistare debito di un paese in bancarotta. Se la BCE non agisse in questi termini, l'inerzia finirebbe per screditare l'intera struttura del Meccanismo di Supervisione Bancaria, minando la credibilità della stessa Banca Centrale. (...)
Intanto in Grecia pare che si respiri un'aria ubriacante di rivoluzione:
Come Don Chisciotte - I Greci dicono che il gioco è facile

Ieri la gente e' scesa in strada a migliaia a piazza Syntagma, davanti al parlamento. Stessa storia anche in altre città del paese. Non c'è stato nessun tipo di organizzazione e nessun canale televisivo greco ha coperto l'evento. L'organizzazione e' stata spontanea coi social media ed alcune radio sparse per il paese non in mano ai privati (residui dopo la chiusura della ERT, la TV pubblica, nella capitale). Avreste dovuto sentire la gente parlare in queste emittenti radio. Da quando si e' saputo il ricatto di Draghi una corrente elettrica ad altissimo voltaggio ha fatto insorgere e fumare dalla rabbia tutto e tutti. Che sono molto incazzati.

Lo slogan principale e' stato: “Non siamo ricattabili, non soccomberemo, non abbiamo paura, non facciamo un passo indietro, vinceremo”. (in bocca al lupo. Er)

Nei social media si legge: “Ieri sera il capo-banchiere Draghi ha deciso di fare il gioco della Merkel e di ricattare ancora una volta il popolo greco ed il suo nuovo governo. Non soccomberemo a questo nuovo ricatto. La democrazia ha parlato e tutti la devono sentire. L'era della Grecia in ginocchio e dei governi ubbidienti e' finita”. (...)
beh, almeno si stanno sentendo vivi e non piegati a 90 gradi come da anni ormai ... niente di buono è in arrivo ma tanto non mi pare che gli ultimi anni di austerity e "serietà" gli abbiano fatto troppo bene. E i Tylers citano un articolo su Bloomberg che racconta come il bank run in gran parte, ormai, c'è già stato e come e dove i greci nascondono il loro cash:
Zero Hedge - Where The Greeks Are Hiding Their Cash
Submitted by Tyler Durden on 02/05/2015

(...) The teller at National Bank of Greece SA leaned forward to tell one customer something he’s noticed over the past few days.
“Had you come in last week, without warning, I wouldn’t have been able to give you so much cash,” he said in a low voice to the client withdrawing 20,000 euros. “We didn’t have the money.”

He said customers coming in to withdraw funds ahead of the election were for the most part older Greeks worried about their savings, removing cash and stashing it in safe deposit boxes. (cassette di sicurezza ... in banca? mmmm... Er)

Another favorite for an older generation of Greeks is to buy gold sovereigns from the central bank. (Sovrane d'oro - Sterline Oro per come sono note da noi - dalla Banca Centrale?)

On Greek said that he’d withdrawn 25,000 euros from the bank, taken it home, worked loose a tile in the bathroom (dietro la mattonella) and stashed the money there.

Another took the cash to his village and buried it in the garden. (seppelito in giardino ... mi domando se qualche bestiolina non ami pranzare con il cotone/carta/quelchel'è delle banconote euro)

Yet another fashioned a small safe box in the air-conditioning unit on his balcony. (nel condizionatore in balcone!)

“I can’t fault these people,” said Karavelas, 37. “They were obviously people who had worked hard for their money, with families and jobs, not oligarchs.”

(...) The deposit outflows in the walk up to the elections would rival banks’ losses in 2012 when back-to-back elections in May and June fanned fears Greece would leave the euro.

The story of the Greek deposits is not one of a bank run but a bank marathon,” said Andreas Koutras, a partner at In Touch Capital Markets Ltd. in London. “The smart money is long gone and there are few accounts with more than 100,000. The true barometer of fear is the amount of hard cash that is withdrawn, not how much is transferred outside Greece. This has gone up the past two months.” (i soldi veri sono già scappati fuori dalla Grecia da mo e sono pochi i conti correnti con più di 100mila euri depositati. Ora il barometro sono i ritiri di cash ..)

(...) Karavelas, the taxi driver, said he commiserates with his clients even though he has little to worry about. “I don’t have deposits,” said the father of two who still has his savings in the bank. “I have about 1,000, 2,000 euros in the bank and that’s for my children."
Si, lo so, anche noi italiani abbiamo dato 40 miliardini ... bella mossa.. beh, preferisco averli buttati così che in F35 o a pagare interessi sul debito nostrano, ormai 100 miliardini all'anno .... sisisi, i debiti vanno ripagati .. mi domando se chi lo ripete c'è o ci fa. Raga, questa megabolla mondiale del debito non potrà mai essere ripagata, tirarla lunga serve solo ad ucciderci un po' alla volta. E nessuno dice che sarà una passeggiata.

Bella la prima frase che cito qui sotto di Charles Huges-Smith (spessissimo ripreso dai Tylers):
Of Two Minds - The Lesson of Greece: Only Collapse Makes Real Change Possible
February 4, 2015

(...) The statist bourgeoisie (a.k.a. state-funded upper middle class) were the last to lose faith in the kleptocracy, for the simple reason that their share of the swag was sufficient to maintain the facade of middle-class comfort. It was also enough to sustain the illusion that the kleptocracy's abject kow-towing to the Lords of the European Central Bank (ECB), the European Union (EU) and the International Monetary Fund (IMF) would magically become a winning strategy for Greece, rather than a one-way ticket to permanent debt-serfdom.

When the kleptocracy lost a significant percentage of this top 20%, they sealed their fate. When the state apparatchiks, institutional functionaries, professionals, small business owners, etc. finally lose faith in the the Status Quo, the Status Quo is doomed, though it can stage a rear-guard action by brutally suppressing this class (see Venezuela for an example of this doomed defense of a failed Status Quo).

In the U.S., the top 10% are doing very well, the next 10% are getting enough to sustain the illusion that they may yet recover their former status and wealth, and the bottom 80% have been bought off with social welfare or the promise of social welfare. Some variation of these percentages are in play in Europe, China, Japan and the emerging economies that haven't already imploded.

When the illusion that the Status Quo can fulfill all its promises to everybody dies, the Status Quo starts the terminal slide to effective collapse.

Unfortunately, no real change in the social order or power structure can occur until the effective collapse of the Status Quo has taken down everyone but the kleptocrats, their high-ranking apparatchiks and the piteously delusional.
La borghesia statale (penso all'Italia, ai pidini dipendenti statali .. in Grecia credo che questa fetta di popolazione abbia preso abbastanza randellate nei denti negli ultimi anni - giustamente quando si trattava di rendite parassitarie - anche se forse non come i "normali cittadini") sarà l'ultima a perdere la fiducia nello status quo, in questa cleptocrazia (dove Huge-Smith credo si riferisca a quella ben più imponente e sistemica della finanza, delle banche e delle loro banche centrali piuttosto che a quella spiccia della corruzione e dei politici più o meno ladri di polli al confronto) perchè è quella fetta di popolazione che ha potuto mantenere più a lungo la facciata del benessere, che ha perso di meno in questo processo degenerativo .. almeno finora.

E solo il collasso rende possibile il cambiamento, ricominciare da capo (magari, probabilmente, in un sistema di fiat money nuovo di zecca, resettato)

Nessun commento:

Posta un commento