Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 23 gennaio 2015

Martenson: Quando questa cosa finisce tutti si faranno male (e la fine è scomodamente vicina)


Se c'è uno la cui visione complessiva del grande quadro globale somiglia impressionantemente alla mia è Chris Martenson.



Gli austriaci evidenziano anche loro bene il problema del debito e del denaro fiat ma la loro visione è limitata dall'attaggiamento ideologico antistatale che devono avere; Mike Maloney è un grandissimo per la questione monetaria, se non lo conoscete cercate i suoi video su youtube o sul vecchio argentofisico seguendo il tag col suo nome, allarga la visione e parla anche di riserva frazionaria (sono le banche, private, che moltiplicano il denaro più delle banche centrali.. cosa che gli aut tendono a non citare per motivi ideologici), della proprietà privata della Fed ed ha un'ottica più vasta e libera.

Dall'altra parte molti - sostanzialmente tecnici e scienziati - parlano da molti anni, se non decadi, del problema del raggiungimento dei vari picchi di produzione di questa e quella risorsa, del problema dell'iperpopolazione, ecc... ma mancano praticamente sempre di parlare di finanza e sono praticamente tutti ciechi al problema di come il sistema finanziario e ideologico in cui viviamo PRETENDA una IMPOSSIBILE crescita infinita.

Non c'è praticamente NESSUNO al mondo che sia riuscito a mettere compiutamente insieme le due questioni, i due problemi ... tranne Chris Martenson, per quanto ne so (e, modestamente, il qui presente Monnezza vostro ;) ). E invece è fondamentale capire come tutto è legato, non è che il denaro e la finanza stanno in cassetto e il problema risorse/popolazione in altro.

Mettiamo qui un assaggino di questo suo post, un post che sarebbe degno di cornice e che prossimamente cercherò di tradurre tutto:
Central banks around the globe have taken us all into unchartered territory, where the possible paths boil down to a binary outcome: either it all works out or it doesn’t.

Unfortunately, the ‘it all works out’ outcome has a very low probability of actually happening; so the binary outcome isn't equally weighted like a coin toss. By ‘working out’, here’s what the central banks all striving (praying?) for:

- Inflation of 2% to 3% per year
- Economic growth of at least 6% per year (nominal) and a real (inflation adjusted) rate of 3% per year.

The reason that the central banks want all of this growth and inflation isn't because it's good for you, me, or anybody we know. Instead, the bankers need it because that’s what our exponential money system requires.
E guardate questo grafico:
Quella misera ripiegatina nella creazione di credito (alias debito) ha quasi distrutto il mondo?

Chi capisce l'inglese può leggere tutto subito QUI:

Nessun commento:

Posta un commento