Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 20 gennaio 2015

Le 120 tonnellate d'oro rimpatriate dalla Bundesbank nel 2014: la news come presentata su ZH e il comunicato stampa della Buba

Immagine Reuters

Un po' di dettagli succulenti dai Tylers sul "colpo di scena" sulla storia del rimpatrio tedesco del suo oro da Parigi e New York.. colpo di scena per i Tylers - che hanno martellato per un annetto su come l'oro tedesco non tornava più a casetta - perché invece l'olandese Koos Jansen, per esempio, è sempre stato più dell'idea che le cose stessero marciando, anche se in silenzio.
Zero Hedge - Germany's Bundesbank Resumes Gold Repatriation; Transfers 120 Tonnes Of Physical Gold From Paris And NY Fed
by Tyler Durden on 01/19/2015

As the German Central Bank announced earlier today, after withdrawing an embarrassing 5 tonnes of gold from New York in 2013, its rate of repatriation soared, and in what appears to have been just the past two months, has transferred a whopping 85 tonnes of gold from 80 feet below street level at Liberty 33 back to Frankfurt!
Dopo le sole, imbarazzanti, 5 tonnellate rimpatriate nel 2013, finalmente la Buba ha reso noto di avere ricevuto nel 2014 ben 85 tonnellate d'oro dai caveau della Fed a 25 metri sotto terra a Liberty Street 33, New York City, dicono i Tylers.

Ma sentiamo le fonti tedesche che dicono, parola per parola. Ecco il press release, il comunicato stampa della Buba:
The Bundesbank successfully continued and further stepped up its transfers of gold last year. In 2014, 120 tonnes of gold were transferred to Frankfurt am Main from storage locations abroad: 35 tonnes from Paris and 85 tonnes from New York.

"Implementation of our new gold storage plan is proceeding smoothly. Operations are running very much according to schedule," said Carl-Ludwig Thiele, Member of the Executive Board of the Deutsche Bundesbank.
La Bundesbank ha continuato con successo ad effettuare i suoi trasfetimenti d'oro nell'anno appena conclusosi. Nel 2014, infatti, sono state trasferite a Francoforte sul Meno 120 tonnellate d'oro da località di immagazzinamento estere: 35 tonnellate da Parigi e 85 tonnellate da New York.

"L'implementazione del nostro piano di immagazzinamento dell'oro procede liscia, senza ostacoli. Le operazioni stanno procedendo molto similmente a quanto programmato" ha detto Carl-Ludwig Thiele, membro dell'Executive Board della Deutsche Bundesbank.
The Bundesbank took advantage of the transfer from New York to have roughly 50 tonnes of gold melted down and recast according to the London Good Delivery standard, today's internationally recognised standard.

"We also called on the expertise of the Bank for International Settlements for the spot checks that had to be carried out. As expected, there were no irregularities," said Mr Thiele.
La Bundesbank ha approfittato del trasferimento da New York per fare fondere e rimodellare 50 tonnellate d'oro secondo lo standard londinese per i lingotti d'oro del Good Delivery, lo standard internazionalmente riconosciuto di oggi. (per l'oro si parla di lingotti da 400 once pari a circa 12,4 kili e a purezza di, almeno, il 99,5%. Per l'argento di lingottoni da 1000 once, 31,1 kili a purezza minima del 99,9%. Er)

"Siamo anche ricorsi all'expertise della Bank for International Settlements (la BIS di Basilea, la "banca centrale delle banche centrali, spesso additata dai Tylers come fonte principale della manipolazione dei prezzi dell'oro. Er) per i saggi a campione che era doveroso fare. Come atteso non sono state rilevate irregolarità di sorta" ha detto il Sig. Thiele. (ah, beh, se i controlli li ha fatti la BIS .. Er)
According to its new gold storage plan, unveiled in January 2013, the Bundesbank will be storing half of Germany’s gold reserves in its own vaults from 2020 onwards. This necessitates a phased transfer to Frankfurt am Main of 300 tonnes of gold from New York and all 374 tonnes of gold from Paris.
In accordo col suo piano di immagazzinamento del proprio oro, svelato al pubblico a gennaio 2013, la Bundesbank avrà metà delle proprie riserve auree conservate sul suolo patrio a partire dal 2020. Per raggiungere questo scopo si sta procedendo col trasferimento progressivo di 300 tonnellate d'oro da New York e di tutto l'oro tedesco a Parigi, pari a 374 tonnellate.(ricordiamo che la Germania avrebbe ufficialmente, secondo i dati dell'IMF, il Fondo Monetario Internazionale, la seconda riserva aurea statale al mondo, pari a 3384,5 tonnellate secondo questa tabella su wikipedia)
Since the transfers began in 2013, the Bank has relocated a total of 157 tonnes of gold to Frankfurt am Main - 67 tonnes from Paris and 90 tonnes from New York. This is equivalent to roughly 23% of the total quantity to be transferred. The following table gives an overview of the gold that has been transferred to date.
2015.01.19 Buba 1
As at 31 December 2014, the Bundesbank's gold reserves were stored at the following locations. (Al 31 dicembre 2014 le riserve auree della Bundesbank erano immagazzinate secondo quanto segue):
2015.01.19 Buba 2
Da quando i trasferimenti sono iniziati nel 2013 la Banca ha rilocato un totale, per ora, di 157 tonnellate d'oro a Francoforte sul Meno - 67 tonnellate da Parigi e 90 tonnellate da New York (conservate, come visto, nel sottosuolo della sede della Fed di NY a Liberty Street 33. Er). Questo equivale a circa il 23% di tutta quantità che si intende trasferire secondo il piano entro il 2020. Le tabelle mostrano quando oro è stato trasferito per ora e il goal, l'obiettivo finale, e la situazione al 31 dicembre 2014.
The Bundesbank assures the identity and authenticity of German gold reserves throughout the transfer process - from when they are removed from warehouses abroad until they are stored in Frankfurt am Main.

As soon as the gold was removed from the warehouse locations abroad, Bundesbank employees cross-checked the lists of bars belonging to the Bundesbank against the information on the bars removed.

Finally, once they arrived in Frankfurt am Main, all the transferred gold bars were thoroughly and exhaustively inspected and verified by the Bundesbank. When all the inspections had been concluded, no irregularities came to light with regard to the authenticity, fineness and weight of the bars.

Deutsche Bundesbank | Communications Department | Wilhelm-Epstein-Strasse 14 | 60431 Frankfurt am Main
www.bundesbank.de | E-mail: presse@bundesbank.de
Tel: +49 69 9566-3511 | Fax: +49 69 9566-3077
Reproduction permitted only if source is stated.
La Bundesbank si fa garante dell'identità e dell'autenticità delle riserve auree tedesche durante tutto il processo di traferimento - dal momento in cui sono rimosse dal luogo in cui sono conservate all'estero e sino al momento del loro nuovo immagazzinamento a Francoforte sul Meno.

Non appena l'oro è stato rimosso dai magazzini all'estero dei dipendenti della Bundesbank hanno proceduto con un controllo incrociato fra la lista dei lingotti conservati all'estero in suo possesso e i dati relativi ai lingotti rimossi.

Al loro arrivo a Francoforte sul Meno tutte le barre d'oro sono state ispezionate esaustivamente e verificate dalla Bundesbank. quando tutte le ispezioni si sono concluse nessuna irregolarità è venuta alla luce nei riguardi dell'autenticità, purezza e peso delle barre.
Fine del comunicato stampa.
I Tyler fanno ironie varie su come i tedeschi si fidassero di quello che gli veniva restituito visto come insistono sull'esaustività dei controlli effettuati e su come la BIS sia un garante degno di questo nome o meno e come recentemente le banche centrali si stanno dando un gran daffare a riportare in patria anche l'oro conservato da loro:
Bloomberg - Central Bank Gold Withdrawals From BIS Most in at Least 8 Years
July 11


Central banks withdrew about 632 metric tons of gold from deposits at the Bank for International Settlements in the year ended March 31, the most in at least eight years.

Gold deposits at the BIS fell to about 729 tons, from 1,360.7 tons the previous year, according to its annual report. That’s the most since the year ended March 2004, when the bank began stating gold deposits in millions of special drawing rights. This year’s withdrawal compares with a deposit increase of about 194.1 tons in the year ended March 2010, according to BIS reports. (...)
.. per non parlare di come solo un pajo di mesi fa si parlava parecchio di difficoltà diplomatiche al rimpatrio ..
... the gold community paid great attention to the decision of the German Bundesbank to “bring German gold home”.

At the beginning of 2013, the Bundesbank announced it would repatriate 300 tonnes of gold stored in the US by 2020.

It is well behind schedule, citing logistical difficulties.

Yet diplomatic difficulties are more likely to be the chief cause of the delay, especially seeing as the Bundesbank has proven its capacity to organise large-scale gold transports.

In the early 2000s, the Bundesbank incrementally repatriated 930 tonnes of German gold held by the Bank of England.
.. visto che logisticamente non ci sarebbe nessunissima ragione di metterci 7 anni a rimpatriare qualche centinajo di tonnellate d'oro, bastano un po' di voli aerei: all'inizio degli anni 2000 la Buba ha rimpatriato a rate ben 930 tonnellate d'oro dalla Bank of England :)

Nessun commento:

Posta un commento