Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 5 gennaio 2015

La Russia agli europei: cestinate il TTIP e facciamo invece un'Unione Economica Euroasiatica

Questa e' grossa, sarebbe da libri di storia. Proprio per questo sul Fatto non ho visto niente e ditemi voi se qualcuno ne parla nel paese delle distrazioni perenni.. staranno tutti a fare speciali sula morte del buon Pino Daniele (rip) e a chiacchierare della legge salva evasori del PD (!).

Ad ogni modo, la news e' questa: la Russia avrebbe proposto all'Europa di lasciare stare il fottuto TTIP e farsi piuttosto i proprio interessi e fare invece un accordo commerciale con Russia e dintorni, metter su un'Unione Economica Euroasiatica:

Russia has presented a startling proposal to overcome the tensions with the EU: The EU should renounce the free trade agreement with the United States TTIP and enter into a partnership with the newly established Eurasian Economic Union instead. A free trade zone with the neighbors would make more sense than a deal with the US.

.. su Zero Hedge citano addirittura il Prodone nazionale che ha detto che:

“The lowering of the oil and gas prices in combination with the sanctions, pushed by the Ukrainian crisis, will drop the Russian GPD by five percent per annum, and thus it will cause cutting of the Italian export by about 50%,” Prodi said.

Siamo ad un crollo degli export italiani del 50% (verso la Russia, immagino) per via della caduta clamorosa del prezzo del petrolio e sanzioni varie...

Questa e' storica. Poi, SE finisce in Terza Guerra Mondiale questo stillicidio di provocazioni USA al blocco russo, non dite che l'orso russo non aveva provato ad aprire al dialogo, nonostante tutto.

Nessun commento:

Posta un commento