Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

sabato 13 dicembre 2014

St.Angelo: Secondo il rapporto storico fra petrolio ed argento il metallo dovrebbe stare intorno ai 50 usd/oncia


Steve StAngelo analizza l'andamento storico del rapporto di prezzo fra petrolio e argento - oil/silver ratio - nelle ultime decadi e ne trae un prezzo "equo" per l'argento intorno ai 50 usd/ oncia (e coi prezzi "massacrati" dell'oro nero, siamo a meno di 60, 58 usd/barile oggi!) .... non che sia cosi' immediato che se una volta una data risorsa la si pagava relativamente di piu' oggi si debba tornare a quei rapporti storici, eh!



Intanto i Tylers si domandano come i prezzi bassi del petrolio uccideranno tante compagnie-zombie.

... tutti i paesi produttori di petrolio (tranne i simpatici sauditi /sarc) sono in allarme, il rublo continua a crollare, il Venezuela e' sempre piu' sull'orlo del fallimento, in Nigeria stampano soldi, ecc... e persino in Norvegia suonano le campane d'allarme incursione aerea... ma il rischio forse piu' grosso e' che si inneschi davvero il fallimento di tutta l'industria dello shale (ooooo miraaaacolo) e con quello una serie di fallimenti nel mondo della finanza che ha scommesso su quell'industria belle cifrone e cosi' via, a domino.

Nessun commento:

Posta un commento