Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 28 novembre 2014

St.Angelo: Il GFSM implica che la produzione mineraria d'argento raggiungera' un picco fra 2-3 anni

Tornando nello specifico all'amato metallo bianco (o grigio se preferite, o luccicante..) vi segnalo un post del buon Steve St.Angelo sull'andamento durante l'ultimo anno dell'argento nei magazzini a Shanghai e al Comex di NY:


ma soprattutto questo post di qualche gg fa sulle clamorose ultime dichiarazioni del GFSM.


GFMS believes total global silver production will increase 3.5% over 2013 to 868 million oz in 2014.  Last year, GFMS reported world silver production at 819.6 Moz.  I gather 2013 will be revised upwards to 838 Moz.  It’s perfectly understandable to revise figures, but how could GFMS miss a whopping 20 Moz??

That being said, the most IMPORTANT FACTOR to understand from their Interim Report is the announcement of the planned peak of world silver mine supply in the next 2-3 years.  This actually makes sense if we consider not just the supply constraints coming from reduced mining investment capacity, but also the impact of peak global oil production… which also seems likely to occur in the next few years.

un sacco di info interessanti ma soprattutto quella che prevedono che a causa dei prezzi bassi e dei pochi investimenti fatti di recente pur di starci dentro da parte delle compagnie minerarie la produzione mondiale raggiungera' un picco nel giro di 2-3 anni (occhio, loro dicono UN picco, non IL picco !). Inoltre la percentuale di argento reciclato si sta riducendo (anche perche' a questi prezzi forse non e' economico reciclarlo, almeno quello di computer, tv, ecc). E Steve fa anche un'interessante analisi su come, secondo lui, l'industria del fotovoltaico NON sara' quella che dara' una svolta al mercato e al prezzo 

Nessun commento:

Posta un commento