Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 10 settembre 2014

VisualCapitalist: Infografica sull'Oro negli USA - Produzioni e Ore Grades di alcune minere d'Oro


Breve infografica sull'oro negli States, con dati interessanti sugli Ore Grades (i tassi di oro per tonnellata di roccia) e sull e Produzioni Aurifere di alcune delle più grosse miniere dello stato del Nevada (è li che si produce la gran parte dell'Oro e dell'Argento USA).


Gli USA sono stati il 3° produttore mondiale d'oro da miniera nel 2013 (c'è anche il lato offerta che viene dal reciclo, vero e proprio ma anche reimmissione sul mercato di oro da investimeno, vedi uscite di oro dagli ETF nell'ultimo anno e mezzo, specie a primavera 2013):



Facciamo due somme:

Cina+ Russia = 640 tonnellate
USA+Australia = 482 tonnellate

escludendo il resto del mondo vince il blocco dell'Est .. ma non credo che sia un bel conto, ci sono un sacco di piccoli e medi stati produttori che venderanno a chiunque paghi e in cui le miniere sono in mano a compagnie occidentali (vedi il Perù elencato qui sopra).

Più interessante e significativo il grafico sotto, quello della produzione aurifera U.S.A., iniziata sostanzialmente coln la Gold Rush, la corsa all'oro verso la California dopo le scoperte del 1848 (nella prima parte dell'infografica completa ne accenna)


Once d'Oro ... ancora da estrarre o contenute prima dell'arrivo dell'uomo ad estrarle?? - Dati ovviamente stimati

Dove sono concentrate le più grosse miniere attuali d'oro degli States? (dico attuali perchè fra 10 o 20 anni potrebbero essere tutte esaurite): in Nevada (Las Vegas si trova nella puntina a sud dello stato).
Devo dire che questa infografica è parecchio fuorviante e malfatta. Guardando per esempio la pagina della Barrick Gold sulla sua (al 75%) miniera di Turquoise, leggiamo:


On a 100% basis, Turquoise Ridge contains over 6.7 million ounces in reserves at an average grade of 0.51 ounces per ton — the highest reserve grade deposit in Barrick's operating portfolio. This exceptional reserve base provides an excellent opportunity to both accelerate and expand production, but the operation is currently restricted by haulage and ventilation constraints. One option being considered is an additional shaft to reduce haulage distances. This could increase production by 75% for five to eight years.
Cioè, la miniera di Turquoise ha (avrebbe, sono sempre stime!) 6,7 milioni di once d'oro ancora da estrarre, di cui 5.100.00 spetterebbero alla Barrick.

Il numero che da l'infografica, 26.794.589 once - oltre ad essere ridicolo per la precisione all'oncia - a che si riferisce? Alle once prodotte in tutta la storia della minera? e a che data? a tutte le once prodotte più quelle stimate ancora da estrarre? e che senso avrebbe allora la precione all'oncia? MAH!

Già abbiamo capito allora che questa infografica (e tutte le altre della Visual Capitalist?) sono da prendere con le pinze, da controllare e verificare. (!)

Ecco la parte più interessante (per chi fosse intenzionato a comprare un po' di azioni di miners). 



Miniera di Hycroft

Di proprietà della Allied Nevada Gold [ NYSEMKT:ANG ]. Era una miniera abbandonata e ormai a bassi grades, a bassi tassi di metallo per tonnellata di roccia. E' stata riattivata nel 2008... ora che i prezzi sono crollati rispetto al 2011 probabilmente sarà in sofferenza, immagino..


Miniera di Turquoise

Di proprietà della Barrick Gold [ NYSE:ABX ] (75%) e della Newmont [ NYSE:NEM ] (25%). Ha i grades più altri fra le varie miniere del colosso canadese Barrick Gold (ma non è certo un numero altro rispetto agli standard di qualche decennio fa!): 0,5 grammi per tonnellata di roccia estratta e lavorata.
Vi faccio notare anche, ancora, il dato falsato dei 5,2 g/t che presenta il grafico sulla destra: il sito stesso della Barrick, come visto, dice che a Turquoise hanno un tasso altissimo (?!) di 0,5 grammi per tonnellata ... e segue un breve resoconto dei problemi nell'estrarre quest'oro, problemi di ventilazione e trasporto (hauling), stanno progettando di fare un altro pozzo perchè ormai sono così lontani dell'uscita della miniera che hanno appunto problemi a portar fuori tutta la roccia sbriciolata (!)


Miniera di Carlin

Della Newmont. Deposito scoperto solo nel 1961. Solo da allora ci si rese conto che tutta questa zona - il cosidetto Carlin Trend - ha le concentrazioni più prolifiche di tutto l'emisfero occidentale (!). Per questo lo stato del Nevada è detto il Silver State e non il Gold State, perchè l'oro l'hanno scoperto qui solo realtivamente di recente (poco più di 50 anni fa).
Il Nevada, entrato a far parte dell'Unione nel 1864, è noto invece, pensa un po', come il "Silver State", grazie alle sue ancor più famose miniere d'argento

Miniera di Cortez

Ancora della Barrick Gold. Si espande su un'area di 700.000 acri e cioè circa 2,83 kilometri quadrati (un'area di 3 km x 1 km!) ed usa tre diversi processi metallurgici per estrarre l'oro (sembra che ti vendano questi dati come dei pro mentre a me pare che siano piuttosto dei problemi..


Miniera di GoldStrike

Anche questa della canadese Barrick Gold. L'infografica la vende come il più grosso deposito di tipo Carlin al mondo (e cioè depositi alluvionali sedimentati in cui l'oro non è visibile ad occhio nudo ma presente sotto forma di pirite ed arsenopirite ... niente i figo quindi, niente pepitone, piuttosto qualcosa di estremamente sparpagliato e difficile da estrarre).
Sul sito Barrick leggiamo che la miniera di Cortez ha prodotto 892.000 once nel 2013 (coincide con l'infografica) ma non troviamo nessun numero sul grade della miniera e quel 4,2 g/t dell'infografica mi pare tanto per una minera di tipo Carlin ...
L'infografica si chiude dicendo sostanzialmente che l'oro statunitense del futuro sta in Alaska...


in bocca al lupo a lavorare in mezzo ai ghiacci perenni e in culo al mondo ;D
Morale della favola: Tute le info - anche quelle che posso indicarvi io - vanno sempre controllate di persona, vuoi una svista, vuoi la malafede (tipo pompare la voglia di comprare le azioni di un miner piuttosto che un altro?) le info che vengono presentate possono essere fallaci e/o fuorvianti.

Nessun commento:

Posta un commento