Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 8 settembre 2014

UE e NATO: continua l'aggressione alla Russia (come vuoi chiamarla, autodifesa?)

Allora, avrete visto che al vertice NATO hanno deciso di difenderci dal cattivo russo:

Il Fatto Quotidiano - Nato potenzia armamenti nell’est Europa. Mosca: “Processo di pace a rischio”
L'Alleanza approva il nuovo piano d'azione (Rap) che comprende la creazione di una forza di cinque basi fra paesi baltici, Polonia e Romania. E Putin accusa: "E' un pretesto per realizzare piani militari concepiti da tempo". Iniziato il cessate il fuoco siglato a Minsk tra i rappresentanti di Kiev e delle due autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk. Ma i ribelli puntualizzano: "Non abbandoniamo l'idea di secessione"
5 settembre 2014

ora, che Putin sia un santo non l'ho mai pensato e non lo penso, quello che ha fatto in Cecenia e in tutto il Caucaso o ai giornalisti (veri) nel suo paese non me lo fa certo amirare... ma la propaganda a cui siamo soggetti da anni e in particolare da quando sono partiti i casini in Ucraina (architettati e diretti da poteri occidentali, come del tutto evidente a chiunque abbia conservato un minimo di obiettività e volontà di indagare i fatti) è veramente disgustosa... e come la maggioranza delle persone se la beve e la ripete senza problemi mi fa capire cosa doveva essere essere tedeschi e candidamente nazisti negli anni '30.

Dai, è evidente a tutti che quello che stiamo facendo da 20 anni nell'est Europa è come infilare un dito nel culo della Russia.. e ci scandalizziamo se questa si agita e si ribella. Davvero mi tocca dire che Putin, ora, mi pare il più savio e moderato del mazzo.

Poi la news che gira ora è quella che staremmo per colpire l'orso russo rifiutandoci di comprare il suo gas.... ma siamo totalmente deficenti? guardati 'sta mappa presentata dai soliti terroristi di Zero Hedge (chiunque dissenta dalla narrazione mainstream è da guardare con sospetto!)

Zero Hedge - Europe Goes "All In": Will Sanction Rosneft, Gazprom Neft And Transneft
Submitted by Tyler Durden on 09/07/2014


Certo che è facile per gli americani dire a noi europei di andare avanti di sanzioni su sanzioni ... con Obama che ci viene a vendere aerei da guerra americani che fra i cento difetti si bruciano il culo da soli in volo e costano uno spoposito e , in prospettiva, il loro shale gas (quando? come? mah!) ... ma ci facciamo o ci siamo?! Ma per chi lavorano a Bruxelles e alla NATO?

... comuque in realtà volevo fare questo post su una news laterale uscita dal vertice NATO e che riporta Martin Armstrong QUI ... ci farò un post a parte più tardi perchè la cosa sarebbe bello trattarla un po' più in dettaglio

ah! PS: vi segnalo come anche sul Fatto, alla fine, l'acritica e parziale versione mainstream non manca (lo Zar Putin cattivissimo e minaccioso, Obà che "non può far nulla".. noi vittime attaccate ... le basette NATO nell'ex CCCR solo robettina ..) :

Il Fatto Quotidiano - Ucraina, Europa ko. Ha vinto Putin: si è preso il Donbass. E Obama non può nulla
A poco servono le 5 piccole basi che la Nato installerà sui confini. Con l'inverno le case degli europei dovranno essere riscaldate in buona percentuale con il gas erogato da Gazprom e nessuno, a di qua dell'ex cortina di ferro, vuole rischiare la catastrofe per l’Ucraina: lo "zar" lo sa ed è lui a dettare le regole del gioco. Per lui, alle prese con i danni economici provocati dalle sanzioni, dalla svalutazione del rublo, dalla negatività della Borsa di Mosca, la questione è vitale: non può permettersi di uscire sconfitto
di Leonardo Coen | 7 settembre 2014

condivido il commento del lettore Luca Tempra:
"L’equazione è semplice: non solo la Russia minaccia la pace nel Vecchio Continente.."

Siamo alla pura comicità!! Ma signor Coen, mi può elencare quali FATTI l'hanno convinta che sia la Russia a minacciare l'Europa? Perchè vede, i FATTI dicono esattamente l'opposto, chi ha bombardato le case dei civili, chi ha nel suo esercito squadroni dichiaratamente NAZISTI, sono tutti esponenti dell'esercito regolare di Kiev.

Con che coraggio si parla ancora di aggressione di Putin all'Europa quando si dovrebbe parlare di aggressione da parte dell' esercito regolare ucraino di Poroschenko, sostenuto da USA e UE, a due regioni che hanno effettuato regolari referendum, quali il Donbass e il Lugansk?

Il diritto all'autodeterminazione dei popoli è sancito dalla carta dei diritti ONU (caso analogo è stato il Kosovo), quindi le regioni sono a tutti gli effetti indipendenti.

Eppure nessuno della stampa occidentale si è indignato quando l'esercito ucraino ha INVASO queste regioni, uccidendo donne e bambini e bombardando le case dei civili.

Si deve semplicemente vergognare. Lei e Il Fatto Quotidiano. Dovete parlare di fatti! Non di vostre interpretazioni. E' la differenza che c'è tra propaganda e giornalismo..

Nessun commento:

Posta un commento