Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

venerdì 22 agosto 2014

Il convoglio umanitario russo entra in Ucraina. "Invasione diretta" dice Kiev


Per chi l'ha seguita su Zero Hedge continua la neverending story del convoglio umanitario russo in Ucraina:

Zero Hedge - Russian Humanitarian Convoy Enters Ukraine Without Authorization; Ukraine Considers Move "Direct Invasion"
Submitted by Tyler Durden on 08/22/2014

La farsa è completa - anche se l'ultima volta non ci sono volute ore perchè l'Ucraina fabbricare e smontare il suo racconto - perchè letterlmente pochi minuti dopo aver accusato la Russia di averla invasa il ministro degli esteri Ucraino ha detto che al convoglio umanitario era stato dato accesso per evitare provocazioni. Ha aggiunto che i militanti ribelli usano mortai sul tragitto del convoglio e che ha preso tutte le precauzioni per assicurare la salvezza del convoglio ma che la Russia non ha discusso di questo con loro. Ciò non ostante accusa il convoglio russo di violare la legge internazionale (che, come mi insegnava un brillante amico giurista ai tempi dell'università, non esiste, visto che non esiste uno "stato mondo". Er) e che il convoglio andrà dai separatisti e non dai civili e ha fatto appello ai suoi "international partners" (immaginiamo che si riferisse alla CIA, tutta la storia pare essere stata scritta da loro) nel condannare il convoglio russo.

Da Bloomberg:
  • UKRAINE SAYS ALLOWED RUSSIAN CONVOY IN TO AVOID PROVOCATIONS
  • NALYVAYCHENKO SAYS WILL GO TO SEPARATISTS, NOT CIVILIANS: IFX
  • UKRAINE SAYS RUSSIA WOULDN’T DISCUSS SECURITY FOR CONVOY
  • UKRAINE SAYS IT TOOK ALL NECESSARY STEPS TO ENSURE CARGO SAFETY
  • UKRAINE SAYS RUSSIAN CONVOY IS BREAKING INTERNATIONAL LAW
  • UKRAINE HAS CONCERNS OVER CONTENTS OF UNCHECKED RUSSIAN TRUCKS
e per finire:
  • UKRAINE WILL NOT USE ANY FORCE AGAINST RUSSIAN AID CONVOY, WISHES TO AVOID "PROVOCATIONS" - UKRAINIAN STATE SECURITY CHIEF NALIVAYCHENKO
Traduzione: accuseremo "i ribelli" di un attacco diretto al convoglio russo, quando ci sarà, accusando la Russia di aver organizzato l'attacco così da avere un pretesto per invadere l'Ucraina ... al contrario della falsa "invasione" di cui l'Ucraina ha appena accusato la Russia pochi istanti fa.

In altre parole lo "scenario MH17" è in scena e chi se ne frega di se e chi "provocherà" la Russia nei prossimi giorni, piuttosto sarà da vedere come reaggirà la Russia, Pare che al contrario delle attese oggi sarà un'altra trading session in cui l'attenzione sarà rivolta non a Jackson Hole ma ancora all'Ucraina, visto che gli algoritmi ancora una volta reaggiscono, in mercato già illiquido, con tremendo momentum ad ogni news contraddittoria che esce.

Per finire, in uno scenario che evolve in un modo così caotico e farsesco, uno si domanda se John Kerry in quealche modo è riuscito a veleggiare verso Kiev e sta dirigendo lui in persona le dichiarazioni Ucraine.

Nessun commento:

Posta un commento