Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

lunedì 18 agosto 2014

Contagio cinese: Diamanti e Vino Francese ai minimi da 4 anni a questa parte

Zero Hedge - China Contagion: Diamonds & Wine Plunge To 4-Year Lows
Submitted by Tyler Durden on 08/17/2014

Se le classiche Ferrari sono sempre più presenti sulle spiagge di Pebble Beach (California), i migliori amici dell'uomo e della donna ricchi ma poveri sono crollati ai minimi dal 2010. Sulla scia delle indagini in Cina contro la corruzione, come nota Bloomberg, i prezzi dei vini qualità sono crollati del 30% dai massimi del luglio 2011 e la fine dell'era dell'esibizionismo verso il nuovo normale dell'era Xi ha spedito anche i prezzi dei diamanti da 1 carato giù del 30% dai massimi. A quanto pare i più ricchi del mondo sono stufi di robette come ottime bottiglie di vino e diamantini e preferiscono appartamenti da 100 milioni di dollari e Ferrari da 38 milioni di dollari.


Come conclude Bloomberg,
(...) Wang dice che i più ricchi cinesi stanno diventanto meno ostentatori non solo nella scelta degli ornamenti. I divieti o i limiti nei banchetti e nei regalini hanno spinto le migliori marche di vini a "riposizionarsi e proporre prodotti più di medio target e a prezzi minori", ha detto.

La Cina l'anno scorso ha sorpassato la Francia come più grosso consumatore di vino rosso al mondo, ha riportava Les Echos a gennaio. Sotto la campagna anticorruzione di Xi la Central Commission for Discipline Inspection può arrestare a tempo indefinito e investigare ognuno degli 87 milioni circa di membri del Partito Comunista.

Nessun commento:

Posta un commento