Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

domenica 3 agosto 2014

Anche il fixing di Platino e Palladio si rinnoverà come quello di Argento e Oro

La notizia la leggiamo su Bloomberg e porta la data di giovedì scorso:
Bloomberg - Platinum to Palladium Fixings Join Precious Metals Revamp
By Nicholas Larkin Jul 31, 2014

The company that runs platinum and palladium fixings in London is seeking a new administrator for the price-setting process after similar changes were proposed for rituals in gold and silver.

The London Platinum & Palladium Fixing Company Ltd. will “shortly” start a request-for-proposals exercise for firms interested in assuming responsibility for the procedure that takes place each business day at 9:45 a.m. and 2 p.m. by phone, it said today in a statement.

BASF Metals Ltd., Goldman Sachs Group Inc., HSBC Holdings Plc and Standard Bank Plc conduct the fixings, the London Platinum & Palladium Market website shows.

The banks conducting the century-old fixings for gold are already looking for a third-party to run that benchmark and a similar process for silver will be replaced by an electronic, auction-based mechanism run by CME Group Inc. and Thomson Reuters Corp. next month.
Impariamo che il fixing sul prezzo di Platino e Palladio, anche questi a Londra, è condotto da una specifica ditta, la London Platinum & Palladium Fixing Company Ltd e che come per l'oro c'è un fixing matutino e uno pomeridiano che arrivano (arrivavano) alle 9:45 e alle 14:00.

Come per gli altri fixing londinesi storici la questione è - ancora per poco - nelle mani di poche banche - Goldman Sachs (!), il colosso anglo-orientale HSBC e della sudafricana Standard Bank - e di un colosso multinazionale di nascita tedesca, la BASF.

Anche in questo caso si arriverà probabilmente ad un nuovo metodo di fixing simile, se esattamente lo stesso, a quello che sarà innaugurato a ferragosto per l'Argento e che già pare certo sarà adottato presto anche per l'Oro (entro fine anno):
The London Bullion Market Association said on July 11 that CME Group and Thomson Reuters will run the replacement for the silver fixing. The London Metal Exchange, Autilla Ltd., ETF Securities Ltd., Intercontinental Exchange Inc., Bloomberg LP and Platts had also proposed alternatives. The LBMA will seek proposals next month for a new administrator for the gold ritual and plans to complete the process by year-end.

Aelred Connelly, a spokesman for LBMA, declined to comment on the association’s role in the platinum and palladium request-for-proposal exercise.
L'LBMA di Londra ha detto infatti già l'11 luglio scorso che il fixing dell'argento sarà condotto, a partire dal 15 agosto, su piattaforma del CME Group di Chicago (proprietario del COMEX di New York) insieme a Thomson Reuters (concorrente di Bloomberg nella vendita di servizi finanziari e legali e di sistemi di trading).

Chi fosse interessato a proporre il proprio sistema di fixing lo dovà fare entro il prossimo 6 agosto, ha detto la London Platinum Company. Il metodo attuale risale al 1989, dopo che le cosidette quotazioni, precursori dei benchmark attuali, furono introdotte nel 1973. Ancor oggi sistema usato è quello - oscuro - di sedute a 4 fra le bullion banks e la BASF e di fixing per telefono (!?). Secondo l'articolo di Bloomberg il fixing dell'oro, nella sua controversa forma attuale, esiste dal 1919 e quello dell'argento dal 1897 (su Zero Hedge mi pare che avessimo letto date antecedenti anche per l'oro.)

Ricordiamo che il fixing dell'argento è "rimasto in braghe di tela" dopo che Deutsche Bank si è ritirata per lo scoppio di parecchi scandali, dai fixing di LIBOR e tassi di cambio delle valute sino ai fixing dei metalli preziosi, e dopo aver avuto colloqui con l'autorità di controllo tedesca, la BaFin, lasciando a "fissare" il prezzo benchmark dell'argento solo HSBC e Bank of Nova Scotia.

Nel fixing dell'oro invece le bullion banks rimaste dopo l'uscita di Deutsche Bank sono Bank of Nova Scotia, HSBC, Societe Generale SA e Barclays Plc.

Tutto questo sconvolgimento dei vecchi metodi (cambiare tutto per lasciare tutto uguale?) è dovuto ad una serie di scandali - un po' dormiti dall'informazione ufficiale italiana direi, specie quella televisiva - scoppaiati sulla manipolazione di un po' tutti i benchmark mondiali da parte delle banche più grosse al mondo: L'FCA inglese (Financial Conduct Authority) ha multato (a malavoglia e sempre scaricando tutto una "mela marcia" fra i suoi trader) Barclays a maggio sulla manipolazione del prezzo dell'oro nel 2012 e le autorità di controllo di USA, UK e UE hanno commiato multe varie per un totale di 6 miliardi di dollari e indagato 17 persone per crimini legati alla manipolazione del Libor. Per questo ora la mentnao tanto su nuovi sistemi di fixing che siano meno oscuri e più trasparenti, che si accordino ai principi della IOSCO, l'Organizzazione Internazionale delle Commissioni di Controllo sulle Securities:
The fixing company will be talking with the FCA and other stakeholders. After completing a review of the process, the fixings are “broadly aligned” with International Organization of Securities Commissions principles, it said.

Guidelines for financial benchmarks designed to improve integrity and reliability in the wake of the Libor scandal were published by IOSCO last year. The principles cover issues of governance and methodology, with one of the key recommendations the use of “observable transactions” as the basis of a benchmark.

(...) “Regulators around the world have agreed and encouraged the key markets to comply with the IOSCO principles, which is forcing what had previously been somewhat private processes to become far more public,” said Rob Moulton, a London-based lawyer at Ashurst LLP. “In light of Libor that’s the inevitable direction of travel.”
Da inizio anno il Platino è salito del 7,8% e il Palladio del 23%.

Nessun commento:

Posta un commento