Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 22 luglio 2014

Zinco, Alluminio, Nickel, Stagno e Rame. Tutti in salita, la domanda supera l'offerta

Lingotti di Zinco

A leggere l'articolo seguente parrebbe che un po' tutti i metalli stiano diventando sempre più rari ed ambiti ... chi l'avrebbe mai detto ;D. Si, probabilmente poi scenderanno e così via, negli anni, ma il trend di base di lungo periodo sembra quello della "treoria" del picco (o dei picchi)




MineWeb - Zinc climbs to 35-month high
By Agnieszka Troszkiewicz & Luzi Ann Javier - Tuesday, 22 Jul 2014

(Bloomberg) - Lo Zinco è avanzato ai massimi da tre anni a Londra e l’alluminio ha guadagnato in un mercato rialzista che specula sull’aumento della domanda e sul contemporaneo ridursi delle quantità in magazzino.

Gli inventari di magazzino alla London Metal Exchange (LME) sono calati per il 17° giorno di fila a 656.275 tonnellate, il minimo da dicembre 2010 secondo i dati della borsa.

Gli stockpiles di Alluminio anche loro sono calati per la 15ima sessione di fila a 4.94 milioni di tonnellate, il minimo da settembre 2012.

La domanda di Zinco raffinato sorpasserà la produzione di 253.000 tonnellate l’anno prossimo secondo Bank of America Merrill Lynch. La banca si aspetta anche che il mercato dell’Alluminio avrà una domanda superiore all’offerta per 504.000 tonnellate per il 2015 (mi fa sempre strippare quando mettono delle cifre così e precise … e quanti kili, etti e grammi? Ma di “circa 500.000 tons, noh? Er)

“Le proiezioni di prezzi più altri sono state costruite sulla scorta di una calante quantità disponibile dal lato offerta e da una sempre robusta domanda in tutte le principali regioni industriali” ha scritto in una e-mail Michael Turek, un senior director alla Newedge USA LLC di New York. “Questo pattern è probabile che continuerà a dispiegarsi visto che anche gli investitori si stanno aggiungendo agli industriali nell’aprire posizioni long (all’acquisto o alla scommessa sul rialzo. Er).”

Lo Zinco per la consegna a 3 mesi è salito dell’1,4% a 2.368,25 USD/Ton all’LME alle 3,39 del pomeriggio. Il metallo, che è salito di prezzo del 15% quest’anno, ha toccato i 2.373 USD/ton, il massimo da agosto 2011.

L’Alluminio ha raggiunto i 2.054,75 USD/Ton, il massimo da febbraio 2013, dopo essere entrato in un mercato rialzista ieri.

Gli investitori stanno comprendo dallo Zinco all’Alluminio al ritmo più accelerato dal 2009, scommettendo che l’aumento della domanda ridurranno le scorte dell’offerta, proprio come Citigroup Inc. e Macquarie Group Ltd. avevano predetto che sarebbe finito il rally di quest’anno.

“Zinco ed Allumino sono in un trend rialzista, hanno rotto le resistenze a 2.350 e a 2.020 USD/ton rispettivamente, per via delle riduzioni di metallo nei magazzini,” ha detto in una nota oggi la RBC Capital Markets Ltd. i prezzi dell’Alluminio “sono anche loro supportati dalle news che danno in aumento la domanda del metallo da parte dei settori aerospazio e auto motive.”

Il Rame per la consegna a 3 mesi è salito anche lui, dello 0,6% a 7.067,75 USD/ton (3,21 USD/pound) a Londra.

Nickel, Stagno e Piombo sono in salita anche loro. Al COMEX di New York i futures su Rame sono salite dello 0,7% a 3,22 USD/Pound.

Nessun commento:

Posta un commento