Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 15 luglio 2014

Pesi reali di alcune once d'argento puro Eagle dal 1986 ad oggi



Personalmente preferisco le monete ai lingotti perchè, come detto e ridetto, le monete hanno delle caratteristiche standard definite e misurabili - diametro, spessore e peso - che ne rendono più facile il controllo: Se il peso di un Dollaro Morgan risulta di 15 grammi o di un Panda cinese 35 grammi è ovvio che si tratta di un falso, ma i falsi più recenti sono più precisi, soprattutto nei pesi. Cercando nella rete si trovano fior di video su falsi Maple Leaf, falsi Eagle, ecc.. che scaldati magari mostrano "il ripieno" di piombo che si scioglie mentre la placcatura resiste, se tagliati o fresati mostrano l'interno di un colore tipo ottone pallido.. insomma, di leghe ne esistono praticamente infinite e i falsi di oggi sono talvolta molto simili agli originali per peso e diametro. Per esempio a me è capitato di comprare su ebay tedesco un Panda che ra perfetto per diametro e peso, solo cher lo spessore era ben maggiore: L'argento ha un peso specifico - peso di un dato volume di quel metallo - sui 10,49 grammi per cm cubo (o 10,49 kili per dm cubo, che è lo stesso) mentre per esempio il Bronzo va dai 7,40 ai quasi 9 gr/cm3 (il Bronzo è una lega e a seconda della "ricetta" il peso specifico cambia), l'Ottone 8,40 - 8,70 (altra lega), l'Acciaio è sui 7,85, il Nickel sugli 8,70, il Piombo 11,34 (questi ultimi tre sono elementi, non leghe) ... insomma, un falso di metalli comuni dovrà avere in genere un volume maggiore rispetto ad un originale (a parità di diametro e peso un Maple Leaf falso al ripieno d'Ottone, per esempio, dovrà avere uno spessore maggiore).

Chi ha esperienza ed occhio ha in genere maturato una sorta di istinto per i falsi e molti li distingue ancor aprima di averli presi in mano, spesso i disegni sono una copia malfatta o debole, con poco spessore rispetto agli originali, e così via. Ma per chi è alle prime armi e ancora non ha sviluppato quest'occhio misurare le specifiche di una moneta e confrontarle con quelle ufficiali è un metodo piuttosto dirtimente.

Ciò detto però va notato che - specie nelle monete d'argento e ancor di più per quelle del secolo scorso, quando l'argento era pagato a cifre ridicole, meno di 10.000 Lire l'oncia - non esiste una moneta esattamente dello stesso peso di un'altra, specie se si impazzisce a misurare anche i centesimi di grammo (cosa per me ridicola per le monete d'argento), e in realtà esistono dei "range", delle forchette di peso, anche piuttosto ampie, anche negli originali. Di seguito riporto un po' di misurazioni da me fatte su vecchi Eagle raccolti negli anni, anno per anno. Se il peso ufficiale dovrebbero essere i 31,103 grammi di un'oncia Troy (in realtà sempre un pelo di più, una zecca preferisce regalare un pochino di metallo piuttosto che farsi una cattiva fama per aver venduto once anche leggerissimamente sottopeso, molte once australiane per esempio hanno anche un peso ufficiale di 31,25 o più) in realtà ecco che ho trovato (e sono ragionevolmente convinto della bontà dei pezzi misurati, supportato anche dall'opinione di un numismatico professionista). Ho arrotondato tutto ai decimi di grammo ed evidenziato i pesi particolarmente "generosi":

1986 - 31,4 1986 - 31,6
1987 - 31,3 1987 - 31,5
1987 - 31,3
1987 - 31,3
1987 - 31,2
1988 - 31,6
1989 - 31,5 1989 - 31,5 1989 - 31,6
1989 - 31,4
1990 - 31,4
1990 - 31,3
1991 - 31,3
1991 - 31,3
1993 - 31,7
1993 - 31,3
1993 - 31,7
1994 - 31,8
1995 - 31,5
1996 - 31,6
1997 - 31,2
1998 - 31,3
1999 - 31,4
2000 - 31,3
2001 - 31,3
2003 - 31,4
2004 - 31,4
2005 - 31,4
2005 - 31,3
2006 - 31,4
2006 - 31,3
2007 - 31,3
2008 - 31,3
2009 - 31,3
2009 - 31,3
2010 - 31,3
2011 - 31,3
2012 - 31,4
2012 - 31,3
2012 - 31,4
2012 - 31,2
2012 - 31,3

Nessun commento:

Posta un commento