Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

giovedì 17 luglio 2014

Black: Quando succederà questo saprete che è Game Over per il Dollaro. Io gli do 2-3 anni.

Sovereign Man - When you see this happen, you’ll know it’s game over for the dollar. I give it 2-3 years
by Simon Black on July 15, 2014 - Malaga, Spain

Esattamente 70 anni fa centinaia di delegate da 44 nazioni erano indaffarati a lavorare a Bretton Woods, New Hampshire, a creare un sistema finanziario nuovo di zecca.

La Seconda Guerra Mondiale stava finendo, l’Europa era in rovina, e visto che gli Stati Uniti erano insieme sia la più grossa economia, il vincitore primario della guerra e la sola principale potenza ad avere conservato intatta la propria capacità produttiva, fu facile designare i termini: il Dollaro avrebbe dominato il nuovo sistema.

Ogni nazione avrebbe detenuto dei dollari americani come riserva valutaria estera primaria e il dollaro sarebbe stato redimibile in oro al cambio di 35 USD per un’oncia d’Oro puro. Soprattutto il commercio globale sarebbe stato condotto e pagato in dollari e i pagamenti sarebbero dovuti passare attraverso il sistema bancario degli Stato Uniti.

Naturalmente questo creò una sostanziosa domanda da parte dei governi stranieri che avevano bisogno di accumulare dollari per i commerci e come valuta di riserva.

Così, attraverso una moltitudine di programmi, dal Piano Marshall al Fondo Monetario Internazionale alla World Bank, gli Stati Uniti inondarono il mondo di dollari.

All’inizio tutto andava secondo i piani. Ma presto il governo degli Stati Uniti si rese conto di una cosa importante – la domanda straniera per i dollari era così forte che potevano tranquillamente stampare più dollari di quanti non ne avrebbero potuti cambiare in Oro.

Questo gli permise di fare ogni tipo di deficit e di finanziare ogni tipo di iniziativa – più guerre, più welfare, più immondizia … il tutto senza il minimo di senso di responsabilità.

Inizialmente le conseguenze furono insignificanti. Certo, il prezzo dell’Oro a Londra era di qualche dollaro più alto che negli States (era questo fatto che passava sotto il nome di “gold window”, “finestra dell’oro”), ma la domanda di dollari era sempre forte perciò perchè preoccuparsi e cambiare?

Per il 1971 la situazione però era peggiorata. Un’altra decade di guerre, di spese eccessive, di deficit commerciali e il continuare a stampare verdoni aveva spinto molte nazioni estere al loro punto di rottura.

Le riserve straniere di dollari eccedevano di parecchie volte la quantità di Oro in mano al governo degli Stati Uniti.. e man mano che la fiducia svaniva molti stati cominciarono a chiedere di cambiare i loro verdoni in Oro (primo fra tutti il generale francese De Gaulle. Er).

Nel giro di giorni Richard Nixon pose fine a tutti questi nascenti problemi sospendendo unilateralmente (e “temporaneamente”, a ferragosto del ’71. Er) la convertibilità del dollaro in Oro

Pensate alla vastità di questa decisione: Nixon a tutti gli effetti dichiarò default sulle obbligazioni degli Stati Uniti verso il resto del mondo – un tradimento completo e plateale della loro fiducia.

Eppure, nonostante questo eccezionale shock che resettava il sistema finanziario globale, il dollaro in qualche modo riuscì a restare la valuta di riserva n° 1 al mondo.

Uno potrebbe pensare che allora sarebbero stati grati, che avrebbero ringraziato la loro buona stella per il fatto che il mondo intero gli stata dando una seconda chance. E invece no. Nei 43 anni che sono passati da allora gli USA hanno continuato a stampare, svalutare e mal gestire il dollaro. (ma vah? Che sorpresa, tutto faceva il loro gioco in questo modo .. ma che favola sarebbe quella di uno stato che comanda gli altri e si bacia i gomiti per la “seconda chance”? dai, si tratta di dominio e di come sfruttare questo potere al massimo sino alla fine. Er)

Lungo la strada hanno creato epiche bolle e shock finanziari memorabili. Hanno accumulato spending sempre più grossi e livelli di debito mai visti prima in tutta la storia dell’umanità. Hanno battibeccato internamente sino ad arrivare allo shutdown del governo. Hanno approvato leggi arroganti e dolorose ed hanno comandato sul resto del mondo con minacce equivalenti all’omicidio finanziario. Hanno sguinzagliato le loro autorità di sicurezza e raccolta tasse a terrorizzare chiunque faccia affari negli States (ah! Lamentati degli States .. e noi che dovremmo dire allora? Er). Hanno totalmente ignorato le preghiere da parte degli altri stati di riformare e ristrutturare IMF e Banca Mondiale. Hanno colpito banche straniere con multe da record semplicemente per aver fatto affari con nazioni che non piacciono agli Stati Uniti. Hanno intrapreso guerre inutili, hanno spiato i loro stessi alleati, si sono impicciate degli affari di tutte le altre nazioni del mondo. Ed hanno mostrato di non avere assolutamente nessuna volontà o capacità di migliorarsi.

Detta papale papale, le altre nazione ne hanno le palle piene. E sono stufe anche di parole, parole, parole.

Rendiamoci conto che fra pochi mesi gli USA saranno sorpassati dalla Cina come più grossa economia al mondo. Rendiamoci conto che i PIL di Cina, India, Russia e Brasile da soli sono grossomodo della stessa taglia di quelli di USA ed EU insieme.

Così come gli USA erano la più grossa economia nel 1944, la Cina lo è oggi. Quindi pare chiaro che lo yuan renminbi diventerà una componente cruciale del nuovo sistema finanziario.

Il renminbi ha già sperimentato una crescita rapida come alternativa al dollaro nei commerci. A maggio i pagamenti cross-border in yuan sono saliti del 52% rispetto ad un anno prima. Banche di pagamento in renminbi stanno nascendo da Londra al Canada e le Banche Centrali di Francia e Lussemburgo hanno già firmato accordi per il clearing di pagamenti in renminbi. Ci sono già numerose companies multinazionali occidentali (tipo McDonald) che hanno emesso debiti denominati in renminbi. E persino governi provinciali come quello del British Columbia hanno emesso, a inizio anno, bond denominati in renminbi.

Mi aspetto che nel giro di 2-3 anni cominceremo a vedere pagamenti commerciali in renminbi anche dove nessuna delle parti è in Cina. Oggi, per esempio, una transazione fra un mercante paraguaiano e una company in Angola probabilmente trattano in US Dollars. Presto iO credo che cominceremo a vedere questo tipo di transazioni gestite in renminbi. E quando questo succederà saprete che è Game Over per il Dollaro americano.

Subito dopo i governi stessi dei paesei occidentali inizieranno a emettere bond in renminbi (magari la Grecia o il Portogallo, per primi). E alla fine il governo stesso degli Stati Uniti.

Oggi, 70 anni dopo Bretton Woods, (l’altro giorno, ora è notizia passata quella del raggiungimento dell’accordo. Er) i leader di Cina, India, Brasile, Sud Africa, Russia ed altre nazioni sono al lavoro a Fortaleza, Brasile, per creare una nuova banca dello Sviluppo che competerà con la World Bank in mano da sempre agli USA.

Si tratta di un passo storico - in un trend storico - verso un nuovo sistema finanziario globale. Ogni frammento di dati oggettivi GRIDA di volere che questo accada. E’ un mondo diverso. Tutti se ne rendono conto tranne il governo USA, che vive ancora nel passato glorioso in cui loro erano il numero uno e facevano da arbitro per tutti gli altri. Le conseguenze di perdere l'imbarco per questa nave sono enormi e sarà un brusco risveglio per tutti i distratti.

19 commenti:

  1. Poteva peggiorare(l'occidente) piano piano, io potevo invecchiare, magari pure andare in pensione( naturalmente dopo aver stabilito il nuovo record del mondo di versamento di contributi)...invece arriva l'amministrazione Obama, e dichiara guerra a mezzo mondo....mi sembra che gli Usa ricopiano il cliche' di Hitler, che mentre era in guerra con l'inghilterra, la dichiaro' anche all'urss e poi all'america, non lo fece con la cina solo perche' non ci arrivava....non riesco proprio a comprendere le ultime mosse in ucraina di Obama, si sta' inimicando un mucchio di gente, che si stanno coalizzando...forse vogliono impedire che la germania vadi di la'....ma cosi' accelerano la fine, che potrebbe arrivare con una guerra, purtroppo....oggi e' caduto un aereo malesiano con 295 persone a bordo, nell'ucraina orientale, forse un'ottima scusa per dare la colpa ai russi....sono molto preoccupato per la piega che hanno preso le cose...bisogna dire che almeno l'Italia cerca di frenare...e quindi non credo sara' colpa nostra se succede qualcosa di brutto. cachafaz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, Obbà sarà sicuro la più grossa fuffa meditatica degli ultimi 10 anni (un po' tipo Renzie) .. ma ad onor del vero le guerre, mi pare, le ha scatenate tutte Bush/Cheney. o ricordo male?

      comunque si, le piege cosano male .. io speriamo che me la cavo

      Elimina
    2. Aggiornamento, sembra che l'areo che riportava a casa Putin ha seguito quasi la stessa rotta di quello abbattuto....va be' che e' dotato di sistemi per ingannare i missili , pero'....questi vogliono proprio la guerra, pare....e se no, di abbattare comunque Putin, strangolando le soc. russe....ma la cina che fara'? Come vorrei vendere un immobilino, che non mi riesce, e rifornirmi.... cachafaz

      Elimina
    3. Concordo con una opinione su rischio calcolato....gli stati uniti stanno conducendo una sorta di guerra lampo contro i brics ed in particolare la russia....Putin tiene botta, ma dice che e' pressato da una parte dai nazionalisti, dall'altra dai filo occidentali..(ma che vuol dire? piddini, credo...)ci sono casini da tutte le parti...la germania? mi sembra impossibile che non sia l'elemento scatenante lo e' sempre stata...e non dico altro, visto la mia bassissima stima (eufemismo).... cachafaz

      Elimina
    4. Ma chi? Obama? Il premio Nobel per la pace? SR

      Elimina
    5. bella farsa quella del premio nobel della pace.

      Elimina
    6. Belissima farsa, da ricordare sempre esempio quando senti "il nobel per l'economia Krugman".

      Elimina
  2. Speriamo! Cosi` tanta sofferenza e` causata in tutto il mondo a causa della dominazione del dollaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ora che sia lo Yuan ha causare sofferenza in tutto il mondo ;D

      Elimina
    2. C'e` il rischio, ma io non sarei cosi` pessimista. Purtroppo c'e` nella mentalita` della classe dirigente americana un sottofondo puritano ed evangelico per cui devono trasformare il mondo in nome dell'ideologia del momento. Un tempo, lo facevano per facilitare l'avvento del regno di Dio in terra. Ora in nome della democrazia, dell'uguaglianza, ed altri specchi per le allodole. etc. I bene intenzionati su questa strada sono gia` di per se' molto pericolosi. Dei male intenzionati, di quelli che vogliono guadagnarci con i contratti governativi alla Halliburton, non ne parliamo.

      Elimina
  3. Gran bell' articolo di quelli da tenere da parte per il futuro!!! finalmente qualcuno mi ha spiegato (anche se lo sospettavo) perchè paghiamo tutto in dollari. La situazione però mi preoccupa molto perchè come dice l' articolo i motivi erano 2: potere economico e potere militare; stanno perdendo il potere economico,ma il militare?????? io spero che si applichi la stessa legge che ultimamente si applica per le banche "troppo grandi per farle fallire" io spero vivamente che sia "troppo cattivi per picchiarsi" in fondo credo che si sia già fatto così anche per la guerra fredda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ripenso all'Impero Romano e a come è crollato... mi pare che non sia stato per via di un esercito inefficente (magari fatto solo o quasi di "barbari extracomunitari") quanto piuttosto per questioni economiche, troppe tasse, svalutazione (crollo del contento d'argento nei denarius...) ..... credo che chi pensa che gli USA resteranno da soli in sella al mondo sino al 2050 ed oltre abbiano visto troppi film holliwoodiani e sottovalutino l'economia e la finanza a scapito delle portaerei, degli F14 e delle missili atomici intercontinentali. Chi vivrà vedrà. Ci vorrà del tempo (lo ripeto per i tontoloni che già si staranno dicendo "ha detto che domattina gli USA sono sporfondati nel nulla")

      .. mi viene in mente una vecchia intervista a Gore Vidal che vidi da ragazzo. Diceva che lui SOGNAVA la fine dell'impero USA perchè sarebbe stato finalmente il ritorno alla VERA America che amava

      Elimina
    2. Personalmente sulla caduta dell''Impero romano penso che una delle cause sia stata il peggioramento climatico: a livello europeo più freddo può aver causato più carestie e più popolazioni nomadi (Barbari) che si sono spostate verso dove faceva un po' più caldo. Le altre problematiche che citavi avrebbero poi fatto il resto
      MAr

      Elimina
    3. Un classico: i sogni degli avvoltoi son ricchi di cadaveri, peccato che la fine programmata dell'impero USA sia in funzione della venuta del Quarto Reich e non di qualche utopia fanciullesca che ti piova addosso dal cielo.

      Elimina
  4. State dicendo delle cazzate, perchè io ho ricevuto pessime notizie dal renminbi il quale non viene nemmeno considerato dai commercianti globali, La Cina non è così affidabile come si crede, il suo sistema finanziario è poco chiaro, guardate gli indici di borsa cinesi che nonostante la crescita viaggiano sui minimi storici. Ragazzi tornate a comperare Dollari che è meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che ne Simon Black ne io abbiamo detto che lo Yuan sarà il nuovo dollaro.

      Personalmente non credo neanche che sarà game over per il dollaro nel giro di pochi anni, anche se tutto è possibile.. mi pare però che credere al "Dio USA indistruttibile e perenne" faccia molto anni '80, una visione un po' naif da drogato di film militareschi hollywoodiani ... Nessuno dice che gli USA smetterano di esistere! ;D ... solo che si dovranno ridimensionare. E se davvero il mondo cominciasse a risedire negli USA un po' di tutti i dollari che hanno stampato negli ultimi decenni.. beh, auguri!

      PS: se leggi AF da un po' dovresti sapere che è da sempre che mostro anche articoli sui piedi d'argilla della Cina

      Elimina
    2. Maurizio è un dato di fatto che le cose stanno cambiando e chi non lo ha ancora capito presto o tardi ne pagherà le conseguenza a carissimo prezzo.Ora è il momento del fare, io ho 50 % USD resto CAD AUD GBP EUR oro fisico ,tanto oro fisico, residenza estera sempre pronta all'uso... anzi ti direi proprio di muoverti in tal senso.. non credere nella favola dell'America bella e buona faro della democrazia che veglia sul mondo.. ma non credere neanche come giustamente fai che il dollaro sia finito..anzi... direi il contrario, solo diversifica!

      Elimina
  5. in un famoso sketch Grillo disse : "....gli americani hanno rotto più loro i cog......ni al mondo intero in 200 anni che i romani in oltre mille anni di impero ...." per quanto riguarda la Ucraina http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13616 c'è lo zampino della shell, per quanto riguarda cipro c'è lo zampino della germania che ha acquisito per i prossimi 99 anni lo sfruttamento delle risorse naturali dividendo con gli americani e gli israeliani il controllo di un giacimento di petrolio vergine nelle acque antistanti l'isola e lo sfruttamento di miniere vergini di oro in Grecia. nel frattempo renzie ci porta sul TTIP http://www.libreidee.org/2014/07/il-pupazzo-renzi-ci-sta-spedendo-nellinferno-del-ttip/

    saluti
    T.S.

    RispondiElimina