Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 16 luglio 2014

Barrai: La dedollarizzazione è una bufala .. fuga dall'euro piuttosto

Mercato Libero - La dedolarizzazione portera' a un dollaro piu' forte?
Di Paolo Barrai - 15 luglio 2014

la dedolarizzazione portera' a un dollaro forte , cosi' come il QE ha portato a una contrazione della valutazione dell'oro???

questa nota di mercato libero è assolutamente unica nel panorama dell'informazione economica italiana la quale sembra assolutamente sicura che la dedolarizzazione portera' alla svalutazione del dollaro e alla distruzione del biglietto verde... non dico di no, il pericolo c'e', ma a mio avviso e' molto piu' probabile vedere un rafforzamento del biglietto verde nei prossimi anni che un suo annientamento.
del resto se verra' utilizzato nel mondo meno dollaro.. si creera' un effetto scarsita' che potrebbe portare a una rivalutazione... il che coincide perfettamente con una politica usa di fine del qe e di autosufficienza energetica raggiunta. (discutibile ma al momento è cosi')

the face of george washington is seen on a u.s. one dollar note. photographer: chris ratcliffe/bloomberg news
come mai in questi mesi in cui tutti... ma proprio tutti... parlano di dedolarizzazione riempiendosi la bocca e a volte anche il c.... il dollaro non si e' indebolito...?

e non dite che è perche' gli interessi sono alti..infatti negli ultimi mesi sono scesi ... e non dite perche' e merito della fine del qe o di una riduzione della velocita' di aumento del debito, o a una politica di autosufficienza energetica..

vorrei solo che rifletteste sulle reali conseguenze della dedolarizzazione .. la potenza americana era quella di tenere un dollaro debole (e non forte) ..quindi l'utilizzo di monete non legate al dollaro nel mondo.. potrebbe portare a un rafforzamento della valuta a stelle e strisce...

se sara' cosi' lo vedremo nel giro di qualche settimana..

anche la nascita della banca BRICS (notate che tutto il mondo ha parlato di un capitale a disposizione ...esprimendolo pero' in dollari...quasi quasi è ridicolo) potrebbe avere effetti di rafforzamento del biglietto verde...



Mercato Libero - A quanto sembra la dedollarizzazione e' una bufala... parliamo piuttosto di fuga dall'euro!!! Parola di BCE!
Di Paolo Barrai - 15 luglio 2014

l'euro sempre meno ''valuta di riserva'' a livello mondiale (lo scrive la bce!)... ma come ..ci stanno fracassando i maroni sul processo di dedollarizzazione ...giornali, televisioni, politici e pure i blog di economia dicono la loro [ma dove cazzo li vede Barrai tutti sti giornali e tv che ne parlano? io ho sfogliato ora il Sole e il Fatto online e NON C'E' NIENTE DI NIENTE SULLA NUOVA BANCA BRICS. Mah! Er] ... e poi che cosa accade? che il dollaro si rafforza e che si scopre che l'euro perde terreno nel suo ruolo di riserva valutaria...e adesso cosa diciamo? deurizzazione ..o che cazzo.....

dal sole 24 ore:
l'euro ha attirato lo scorso anno investimenti da oltrefrontiera come non era mai riuscito a fare dall'inizio della crisi finanziaria, ma contrariamente a quanto si pensava ha visto decrescere nel corso del 2013 il proprio ruolo globale di riserva valutaria. lo rivela la banca centrale europea (bce) nel rapporto dedicato al «ruolo internazionale dell'euro» pubblicato questa mattina.

meno riserve e finanziamenti in valuta europea. diversamente, e al contrario di quanto molti analisti si attendevano in realtà, nel corso del 2013 è leggermente diminuita l'importanza dell'euro come riserva valutaria. «la quota dell'euro nel complesso delle valute estere detenute a scopo di riserva è diminuito dello 0,9% al 24,4%», si legge ancora nel report bce. al tempo stesso si è ridotta dell'1,4% al 25,3% anche la quota dell'euro come valuta di finanziamento a livello internazionale, un destino condiviso nel 2013 anche dallo yen. «questi ultimi sviluppi - sottolinea l'istituto di francoforte - possono essere la risultante di diversi fattori, incluso cambiamenti strutturali all'interno del sistema finanziario e monetario a livello globale, oltre che i perduranti effetti della crisi del debito sovrano nell'eurozona».
e intanto siamo a 1,352...il timing dell'investimento in dollari potrebbe essere questo

Nessun commento:

Posta un commento