Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

mercoledì 28 maggio 2014

And now... Bilderberg 2014 Edition - Lista dei partecipanti

Naa! Pofera Lilly, stavolta le hanno preferito la sua copia più giovane, quella che se ricordo bene faceva la "embedded" in Iraq (il che - io non ci credo, ma qualcuno dice che - vuol dire che se ne stava nel quartire generale americano a kilometri e kilometri dalla guerra e - con l'elmetto in testa - leggeva trafelata le veline che le davano da leggere. Gran prova di gioralismo investigativo e sul pezzo, rischiando la pelle ... intanto, se non ricordo male, in quella guerra missione di pace si registrava il più alto tasso di giornalisti (veri) fatti secchi. In bocca al lupo con la scelta del vestito, Miss Magghioni

Tyler ci tira fuori la lista dei partecipanti al prossimo Bilderberg a Copenhagen. Infowars fa notare come siano un pochino sotto attacco recentemente, fra movimenti euroscettici, Le Pen, Farage ... e come molto probabilmente il tema sarà come far passare il TTIP senza che la gente venga praticamente neanche a sapere che è successo qualcosa (di colossale):

Inside sources confirm to Infowars that the elite conference, which will take place from Thursday onwards at the five star Marriott Hotel, will center around how to derail a global political awakening that threatens to hinder Bilderberg’s long standing agenda to centralize power into a one world political federation, a goal set to be advanced with the passage of the Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP), which will undoubtedly be a central topic of discussion at this year’s meeting.

The TTIP represents an integral component of Bilderberg’s attempt to rescue the unipolar world by creating a “world company,” initially a free trade area, which would connect the United States with Europe. Just as the European Union started as a mere free trade area and was eventually transformed into a political federation which controls upwards of 50 per cent of its member states’ laws and regulations with total contempt for national sovereignty and democracy, TTIP is designed to accomplish the same goal, only on a bigger scale.
No, vi prego di prendervi il tempo di legge chi sono e su che poltrone siedono, uno per uno:

Chairman

FRA Castries, Henri de Chairman and CEO, AXA Group

Attendees

DEU Achleitner, Paul M. Chairman of the Supervisory Board, Deutsche Bank AG
DEU Ackermann, Josef Former CEO, Deutsche Bank AG
GBR Agius, Marcus Non-Executive Chairman, PA Consulting Group
FIN Alahuhta, Matti Member of the Board, KONE; Chairman, Aalto University Foundation
GBR Alexander, Helen Chairman, UBM plc
USA Alexander, Keith B. Former Comdr, U.S. Cyber Command; Former Director, NSA
USA Altman, Roger C. Executive Chairman, Evercore
FIN Apunen, Matti Director, Finnish Business and Policy Forum EVA
DEU Asmussen, Jörg State Secretary of Labour and Social Affairs
HUN Bajnai, Gordon Former Prime Minister; Party Leader, Together 2014
GBR Balls, Edward M. Shadow Chancellor of the Exchequer
PRT Balsemão, Francisco Pinto Chairman, Impresa SGPS
FRA Baroin, François Member of Parliament (UMP); Mayor of Troyes
FRA Baverez, Nicolas Partner, Gibson, Dunn & Crutcher LLP
USA Berggruen, Nicolas Chairman, Berggruen Institute on Governance
ITA Bernabè, Franco Chairman, FB Group SRL
DNK Besenbacher, Flemming Chairman, The Carlsberg Group
NLD Beurden, Ben van CEO, Royal Dutch Shell plc
SWE Bildt, Carl Minister for Foreign Affairs
NOR Brandtzæg, Svein Richard President and CEO, Norsk Hydro ASA
INT Breedlove, Philip M. Supreme Allied Commander Europe
AUT Bronner, Oscar Publisher, Der STANDARD Verlagsgesellschaft m.b.H.
SWE Buskhe, Håkan President and CEO, Saab AB
TUR Çandar, Cengiz Senior Columnist, Al Monitor and Radikal
ESP Cebrián, Juan Luis Executive Chairman, Grupo PRISA
FRA Chalendar, Pierre-André de Chairman and CEO, Saint-Gobain
CAN Clark, W. Edmund Group President and CEO, TD Bank Group
INT Coeuré, Benoît Member of the Executive Board, European Central Bank
IRL Coveney, Simon Minister for Agriculture, Food and the Marine
GBR Cowper-Coles, Sherard Senior Adviser to the Group Chairman, HSBC Holdings plc
BEL Davignon, Etienne Minister of State
USA Donilon, Thomas E. Senior Partner, O’Melveny and Myers; Former U.S. NSA
DEU Döpfner, Mathias CEO, Axel Springer SE
GBR Dudley, Robert Group Chief Executive, BP plc
FIN Ehrnrooth, Henrik Chairman, Caverion Corporation, Otava and Pöyry PLC
ITA Elkann, John Chairman, Fiat S.p.A.
DEU Enders, Thomas CEO, Airbus Group
DNK Federspiel, Ulrik Executive Vice President, Haldor Topsøe A/S
USA Feldstein, Martin S. Professor of Economics, Harvard University; President Emeritus, NBER
CAN Ferguson, Brian President and CEO, Cenovus Energy Inc.
GBR Flint, Douglas J. Group Chairman, HSBC Holdings plc
ESP García-Margallo, José Manuel Minister of Foreign Affairs and Cooperation
USA Gfoeller, Michael Independent Consultant
TUR Göle, Nilüfer Professor of Sociology, École des Hautes Études en Sciences Sociales
USA Greenberg, Evan G. Chairman and CEO, ACE Group
GBR Greening, Justine Secretary of State for International Development
NLD Halberstadt, Victor Professor of Economics, Leiden University
USA Hockfield, Susan President Emerita, Massachusetts Institute of Technology
NOR Høegh, Leif O. Chairman, Höegh Autoliners AS
NOR Høegh, Westye Senior Advisor, Höegh Autoliners AS
USA Hoffman, Reid Co-Founder and Executive Chairman, LinkedIn
CHN Huang, Yiping Professor of Economics, National School of Development, Peking University
USA Jackson, Shirley Ann President, Rensselaer Polytechnic Institute
USA Jacobs, Kenneth M. Chairman and CEO, Lazard
USA Johnson, James A. Chairman, Johnson Capital Partners
USA Karp, Alex CEO, Palantir Technologies
USA Katz, Bruce J. Vice President and Co-Director, The Brookings Institution
CAN Kenney, Jason T. Minister of Employment and Social Development
GBR Kerr, John Deputy Chairman, Scottish Power
USA Kissinger, Henry A. Chairman, Kissinger Associates, Inc.
USA Kleinfeld, Klaus Chairman and CEO, Alcoa
TUR Koç, Mustafa Chairman, Koç Holding A.S.
DNK Kragh, Steffen President and CEO, Egmont
USA Kravis, Henry R. Co-Chairman and Co-CEO, Kohlberg Kravis Roberts & Co.
USA Kravis, Marie-Josée Senior Fellow and Vice Chair, Hudson Institute
CHE Kudelski, André Chairman and CEO, Kudelski Group
INT Lagarde, Christine Managing Director, International Monetary Fund
BEL Leysen, Thomas Chairman of the Board of Directors, KBC Group
USA Li, Cheng Director, John L.Thornton China Center,The Brookings Institution
SWE Lifvendahl, Tove Political Editor in Chief, Svenska Dagbladet
CHN Liu, He Minister, Office of the Central Leading Group on Financial and Economic Affairs
PRT Macedo, Paulo Minister of Health
FRA Macron, Emmanuel Deputy Secretary General of the Presidency
ITA Maggioni, Monica Editor-in-Chief, Rainews24, RAI TV
GBR Mandelson, Peter Chairman, Global Counsel LLP
USA McAfee, Andrew Principal Research Scientist, Massachusetts Institute of Technology
PRT Medeiros, Inês de Member of Parliament, Socialist Party
GBR Micklethwait, John Editor-in-Chief, The Economist
GRC Mitsotaki, Alexandra Chair, ActionAid Hellas
ITA Monti, Mario Senator-for-life; President, Bocconi University
USA Mundie, Craig J. Senior Advisor to the CEO, Microsoft Corporation
CAN Munroe-Blum, Heather Professor of Medicine,, McGill University
USA Murray, Charles A. W.H. Brady Scholar, American Enterprise for Public Policy Research
NLD Netherlands, H.R.H. Princess Beatrix of the
ESP Nin Génova, Juan María Deputy Chairman and CEO, CaixaBank
FRA Nougayrède, Natalie Director and Executive Editor, Le Monde
DNK Olesen, Søren-Peter Professor; Member of the Board of Directors, The Carlsberg Foundation
FIN Ollila, Jorma Chairman, Royal Dutch Shell, plc; Chairman, Outokumpu Plc
TUR Oran, Umut Deputy Chairman, Republican People’s Party (CHP)
GBR Osborne, George Chancellor of the Exchequer
FRA Pellerin, Fleur State Secretary for Foreign Trade
USA Perle, Richard N. Resident Fellow, American Enterprise Institute
USA Petraeus, David H. Chairman, KKR Global Institute
CAN Poloz, Stephen S. Governor, Bank of Canada
INT Rasmussen, Anders Fogh Secretary General, NATO
DNK Rasmussen, Jørgen Huno Chairman of the Board of Trustees, The Lundbeck Foundation
INT Reding, Viviane Vice President and Commissioner for Justice,European Commission
USA Reed, Kasim Mayor of Atlanta
CAN Reisman, Heather M. Chair and CEO, Indigo Books & Music Inc.
NOR Reiten, Eivind Chairman, Klaveness Marine Holding AS
DEU Röttgen, Norbert Chairman, Foreign Affairs Committee, German Bundestag
USA Rubin, Robert E. Co-Chair, Council For'n Rel'ns; Former Secretary of the Treasury
USA Rumer, Eugene Senior Associate and Director, Russia Carnegie Endowment for Intnl Peace
NOR Rynning-Tønnesen, Christian President and CEO, Statkraft AS
NLD Samsom, Diederik M. Parliamentary Leader PvdA (Labour Party)
GBR Sawers, John Chief, Secret Intelligence Service
NLD Scheffer, Paul J. Author; Professor of European Studies, Tilburg University
NLD Schippers, Edith Minister of Health, Welfare and Sport
USA Schmidt, Eric E. Executive Chairman, Google Inc.
AUT Scholten, Rudolf CEO, Oesterreichische Kontrollbank AG
USA Shih, Clara CEO and Founder, Hearsay Social
FIN Siilasmaa, Risto K. Chairman of the Board of Directors and Interim CEO, Nokia Corporation
ESP Spain, H.M. the Queen of
USA Spence, A. Michael Professor of Economics, New York University
FIN Stadigh, Kari President and CEO, Sampo plc
USA Summers, Lawrence H. Charles W. Eliot University Professor, Harvard University
IRL Sutherland, Peter D. Chairman, Goldman Sachs International;
SWE Svanberg, Carl-Henric Chairman, Volvo AB and BP plc
TUR Taftal?, A. Ümit Member of the Board, Suna and Inan Kiraç Foundation
USA Thiel, Peter A. President, Thiel Capital
DNK Topsøe, Henrik Chairman, Haldor Topsøe A/S
GRC Tsoukalis, Loukas President, Hellenic Foundation for European and Foreign Policy
NOR Ulltveit-Moe, Jens Founder and CEO, Umoe AS
INT Üzümcü, Ahmet Director-General, Organisation for the Prohibition of Chemical Weapons
CHE Vasella, Daniel L. Honorary Chairman, Novartis International
FIN Wahlroos, Björn Chairman, Sampo plc
SWE Wallenberg, Jacob Chairman, Investor AB
SWE Wallenberg, Marcus Chairman of the Board of Directors, Skandinaviska Enskilda Banken AB
USA Warsh, Kevin M. Distinguished Visiting Fellow and Lecturer, Stanford University
GBR Wolf, Martin H. Chief Economics Commentator, The Financial Times
USA Wolfensohn, James D. Chairman and CEO, Wolfensohn and Company
NLD Zalm, Gerrit Chairman of the Managing Board, ABN-AMRO Bank N.V.
GRC Zanias, George Chairman of the Board, National Bank of Greece
USA Zoellick, Robert B. Chairman, The Goldman Sachs Group

.. ovviamente manca "la mente delle menti", la vera entità grigia, il Prof. Male che sta in una stanza d'acciajo nello spazio ad accarezzare un gatto mentre dirige tutti: Casalegghio ............ hahaha!!! :D

No, dai comuqne io non ci credo che facciano niente di male, è tutto NORMALE, normalissimo normale. Si incontrano per lavorare a garantirci un futuro migliore. A porte chiuse. Non eletti da nessuno. Normale.

E come fa notare quello scorco russo comunista di Tyler, pochini pochini i russi al convegno ... ehm, no, proprio nessuno:




35 commenti:

  1. Attenzione ragazzi, a breve i titoli azionari saliranno oltre ogni aspettativa, le prossime manovre BCE/FED inoltre colpiranno in maniera durissima oro e argento, stavolta l'oro scenderà sotto i 1000 e argenti sotto i 15, poi non dite che non vi avevo avvertito... e come ben sapete, quando parlo lo faccio perché ho degli elementi validi che non sto qui a specificare, spero che qualcuno ne approfitti, strong buy equity, e short metalli!
    Saluti
    MdR

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario, dimentichi sempre di specificare USD/oz.
      Bene, speriamo! .... se poi nel contempo uno vuole anche andare long azionario (quale??) e short metalli di carta ben venga, buona fortuna

      Elimina
    2. Sono 18 mesi che mdr ce la mena con la storia dell'oro sotto i 1000$. Chiunque oggi, dopo le pressioni di Goldman Sachs sul mercato (a seguito le sue "previsioni" di prezzo a 950$7oz entro il 2014), l'allentamento della crisi Ucraina (almeno a dar retta alla stampa), l'esito delle elezioni europee, la propaganda mainstream a livello mondiale sulla ripresa economica (anche se i PIL sono negativi e i consumi vanno a picco, ma che importa...!), potrebbe darsi arie da maghetto della finanza affermando che l'oro crollerà.

      Elimina
  2. Risposte
    1. niente. Tutto normale normalissimo normale

      Elimina
  3. Quando la gente si renderà conto che è in questo covo di squali e serpi che viene deciso il futuro del mondo, sarà un grosso passo avanti. Ma ci vorrà del tempo, soprattutto per l'Italia, dove 7 persone su 20 votano ancora pdl o pd, stessa faccia della stessa medaglia, il braccio armato del bilderberg. Svegliaaaaa. SA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me il Banana fa piuttosto skifo da 20 anni e rotti (ora, vecchietto, fa un pochiINO tenerezza) ma devo dire che il vero braccio armati delle lobby mondiali da noi sono i democristopidini. E la cosa TRAGICOMICA è che quelli sono anche convinti di essere quelli che salvano la democrazia dei fascismi !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. Mi sa' che anche i Cinesi, se le cose continuano cosi', e' l'ultima volta che ci vanno. Ci sono ben 2 rappresentanti di deutsche bank...forti di tutti i derivati che hanno....penso che in riunione collegiale non succede granche' di rilevante, le decisioni/indicazioni casomai, in colloqui riservati.... cachafaz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giusto! non ci avevo fatto caso, ci sono anche un pajo di cinesi... tz! ... non li trovo nella lista, chi sono?

      Elimina
    2. ok, CHN è la sigla:

      CHN Huang, Yiping Professor of Economics, National School of Development, Peking University
      CHN Liu, He Minister, Office of the Central Leading Group on Financial and Economic Affairs

      niente di che, direi ... mmmmm...

      Elimina
  5. Ma Tyler non era quello sporco russo che racconta balle sull'inflazione galoppante in USA da mesi e mesi?
    /sarcasm off

    RispondiElimina
  6. Se Farage continua a mandare a fare in culo - argomentando dettagliando e sviscerando - Sborroso e Rompuy davanti a tutto l'europarlamento ogni volta che prende la parola - e noi 5stellati siamo alleati - beh e gia valsa la pena29 maggio 2014 22:33

    ci hanno fatto il culo.
    oggettivamente, sui metalli, alle urne, sul lavoro, sui beni comuni.

    ma se pensano che noi si stia qui ad arrovellarci, si sbagliano di grosso.

    semplicemente vanno in standby metalli, finanza, e politica,
    e ci si dedica a cose + gratificanti

    mentre aspettiamo che geofisica e matematica e una botta di culo preparino tempi migliori
    c'è una valanga di vita che merita la nostra attenzione

    oggi, ad esempio, Julie mi ha impegnato una delle mezzore meglio spese della mia vita
    per chi mastica l'inglese, vale davvero la pena

    Julia Butterfly Hill da Chris Martenson

    (e i banchieri e i loro servi si fottano)

    (a proposito di banchieri, il caso Berneschi/CARIGE, che si scopre aver aiutato a evadere centinaia di "pezzi grossi", dimostra per l'ennesima volta, che il "nero" non lo fa il cittadino col contante, ma le banche)

    (banche che, per inciso, ha votato un italiano su 2 degli aventi diritto, ovvero uno su 4 dei votanti, votando Renzi, cioè De Benedetti, cioè i Rotschilld)

    (come dicevo sopra, ci hanno fatto il culo....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io continuo ad avere il dubbio che ci abbiano mezzo lo zampino a truccare i numeri... cazzo, dai! 42% al PD!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!? allucinante. non ci posso credere.

      e vedi mo come ci fottono per bene col TTIP (a silenzio stampa)

      la cosa tragica è che i "giornalisti" italiani sono APPECORATI a renzie e pd come non mai. TUTTI, a dx come a sx come al centro.

      L'altro gg uno da Mentana parlava di come Renzie è contro la burocrazia e le banche (???) e NESSUNO delgi altri "giornalisti" presenti che dicesse o obiettasse niente (!!!!)

      .. e la sviolinata del direttore del Sole24Ore a Renzie dopo le elezioni?! Pare che sarà il salvatore della patria, il creatore degli Stati Uniti d'Europa! ... vado a vomitare.

      Elimina
    2. Cosa odono le mie orecchie, hai dei dubbi sulla dementocrazia!? Anche se nn truccassero i numeri, cosa che fanno spesso con qualsiasi altro indicatore e statistica, il voto senza quorum è da veri e propri fascisti. Siamo peggio della korea del nord: almeno li sono consapevoli della pagliacciata. SR

      Elimina
    3. dai, SR, lo sai che ha i miei dubbi belli seri sulla bellezza della democrazia. Che le elezioni siano truccate non so, di base direi di no (?) anche se sui dati che vanno a Roma e chi li aggrega non posso certo mettere la mano sul fuoco. Escluso questo se i soliti pezzettucoli di merda stanno sempre al loro posto è perchè gli snob non ci vanno a votare ;D

      Dai, cazzo, che vi costava andare a fare una croce per 5 stelle o per Borghi? (che fina ha fatto poi, io nelle liste degli eletti non l'ho visto...) VI PIACIONO DAVVERO COSI' TANTO IL BANANA E IL CRETINETTI DI FIRENZE??

      Elimina
    4. Avete notato che Renzi è quotidianamente in prima pagina, a caratteri cubitali, su tutti i giornali, telegiornali, televideo etc? Qualunque cazzata spari, fa un titolone. Dappertutto!! Nemmeno nel regime di Pol Pot...
      Intanto Licio Gelli, due settimane fa in un'intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, ha affermato che Renzi non sta facendo altro che attuare il Piano di Rinascita Democratica redatto dalla Loggia P2 nel 1974. E bravi piddìni! Bravi...! :-)

      Elimina
    5. Quella dei brogli a me pare una boiata.
      A mio modesto avviso, da un lato ha pesato l'astensione (e notoriamente gli elettori del PD, almeno quello va loro riconosciuto, sono piuttosto fedeli agli appuntamenti elettorali), e dall'altro la scelta del "meno peggio", dato che IMHO Grillo ha sbagliato la campagna elettorale, e la tanto discussa comparsata da Bruno Vespa proprio a quello serviva: tentare di recuperare (troppo tardi) gli errori precedenti.
      Chiamateli pure pecoroni, microcefali, adotta un neurone... ma è un fatto che la maggioranza degli italiani è moderata, conservatrice, amante dello status quo. E se si eccede nei toni, si spaventa. Votando di conseguenza.
      Ciao, GB

      Elimina
    6. http://www.youtube.com/watch?v=5dq3OsPMvek

      Elimina
    7. :D grazie, neanch'io NON voterei negli USA fra due partiti che sono alla fine uno solo. E pure da noi fra PD e PDL. Ma se UNA VOLTA si presenta una terza parte che qualche almeno vaga speranza di cambiamento la da.. eppoi no, non ci sto, con tutta la simpatia per Carlin, che se non voti allora NON è colpa tua.

      Comunque FINE, non c'è speranza davvero. Ha ragionissima Calrin quanda schifo dice che se i politici fanno skifo è perchè la gente che li elegge fa skifo. Leggevo che Borghi non è stato eletto, i legajoli gli hanno preferito BORGHEZIO (!) ... e allora ffanculo, pace, fine. E quelli su RC che hanno votato magari Galan per 20 anni e poi si fan su tutti scandalizzati, virginali, a dire "che skifo... ma tanto anche i 5 stelle poi avrebbero fatto così" .... MA VAFFANCULO!

      Elimina
  7. Il fenomeno è noto, ormai lo sanno tutti, a dire che si incontrano per garantirci un futuro migliore e "ridicolizzare i complottisti" sono rimasti solo i bancari di provincia. Visto che in questo blog leggo molte cose interessanti mi piacerebbe invece sentire cosa ne pensate del fatto nuovo, del pietrone sui binari.
    E' evidente dalla canizza che le è stata scatenata contro (e confermata dall'assenza di Russi nell'"Olimpo") che la Russia non canta nel coro. Quantomeno non distribuisce le sue risorse come vorrebbero. Eppure non si piega, e sia pure a caro prezzo ha tirato la Cina dalla sua. Il rifiuto di usare i dollari è pericolosissimo per "quei signori", e idee come l'"oil for goods" con l'Iran addirittura drammatiche, in quanto potrebbero ricordare alla gente che esiste un'economia reale. Come la vedete, e come finirà secondo voi? Grazie.
    Un ospite Baltico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravo, hai colto il vero punto. Il Dollaro della FED è la base di tutto il loro impero. anche il TTIP lo faranno passare in scioltezza, altro che grande opposizione nel parlamento europeo (alla fine i "contro" sono solo 1 su 6) .... come finirà? boh! atomizzeranno i russi? guerra aperte mondiale? saverl! .... sicuro Putin e i cinesi non li fai fuori facile come Zia Gheddafi o Ciccio Saddam .... l'unica cosa che so è potrebbero essere stracazzi storici. Io spero che e la cavo (insieme alle persone a ui voglio bene) ... magari alla fine si accordano fra iper-elite mondialiste e niente III Guerra Mondiale (e tutti schiavi del NWO) ... chi vivrà vedrà (a me, nel caso mi pigliano e mi sbattono nella room 101 fra i primi)

      Elimina
    2. Nella room 101 ci siamo già, basta vedere le pseudoelezioni. Io spero molto nella Russia, ha un sacco di risorse, e la Cina ha messo le mani su quasi tutte le altre, dall'Africa al Sudamerica. A un bel momento tutti questi truffatori vedranno rifiutata la loro cartaccia e faranno il botto. Altro che strong buy equity... Io mi cerco metalli, con particolare attenzione a quelli prodotti in Russia, platino e palladio (purtroppo già molto alto) anche se non è facile trovarli. Grazie Monnè

      Elimina
  8. Qualcuno prova almeno a farne parlare...
    dal profilo Fb di Carlo Sibilia, deputato M5S:
    Ho appena finito di leggere tutto il resoconto della riunione del pericoloso gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle in prima pagina su tutti i giornali italiani.
    Ringrazio questi fantastici giornalisti italiani che mi danno delle informazioni così dettagliate. Se fossi stato presente credo avrei sentito meno di ciò che c'era scritto. Non ero in riunione perché stavo cercando di portare la nostra proposta al meeting del Club Bilderberg qui a Copenaghen. Una proposta contro il conflitto d'interessi, l'ingerenza delle lobby sulla politica, la prevalenza degli interessi dei banchieri e della finanza su quelli dei cittadini. Ma mi rendo conto che è più interessante il nostro meeting che quello dei 120-150 uomini più influenti del pianeta qui al Marriott della capitale danese. Stasera abbiamo provato con tutti i modi leciti e democratici a consegnare il nostro scritto. Ho anche interpellato la stampa italiana presente qui al meeting Bilderberg, presente non per raccontare qualcosa a noi cittadini sia chiaro (quindi a fare il loro lavoro), ma come meritevoli invitati ovviamente. Ho contattato telefonicamente Monica Maggioni di RaiNews che abbiamo visto anche entrare con una bella auto blu oltre le transenne e il cordone di sicurezza. Non mi ha risposto. Chissà perché. Eppure i giornalisti ci cercano in lungo e il largo per raccogliere commenti sulla fondamentale "autocritica". Così le ho inviato un sms che riporto qui sotto. Mi rendo conto che è da pazzi complottisti continuare a parlare di conflitto d'interessi, strategia della tensione, di riunioni tra membri del governo, banchieri e capitani delle più grandi multinazionali del mondo (protetti anche dai cecchini che presidiavano adeguatamente il tetto del luogo dell'incontro)...meglio infatti focalizzare sulle riunioni di quei pericolosi sfascisti del Movimento 5 Stelle. Meglio fare le pulci a loro invece di chi decide le cose veramente. E, vi prego, ignorate adeguatamente questo post. Anzi, questo messaggio non esiste.

    PS: grazie a quei pochi giornalisti americani che, appena arrivati, ci hanno seppellito di domande pieni di curiosità.

    Silv€stro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mitico! Non lo sapecvo che qualcuno dei 5 stelloni era andato a cercare di entrare al meeting :D MITICO!


      PS: il pericolo è Casalegghio! l'è d'un cativ quel la! .... /fine sar

      Elimina
    2. Eh, già:non c'è Casalegghio quindi è pulito, santo subito!

      Ma guarda: non c'è nemmeno nessuno di JP Morgan mi pare, quindi puliti anche loro, non fanno parte delle elite, assolti da tutte le accuse e nessuno ha mai manipolato il prezzo dell'oro, tutta fuffa complottista di quelli che credono ai rettiliani.

      Certo che voi grillini quando vi ci mettere tirate fuori dei paraocchi di ultimissima generazione, altro che Google Glass.

      Elimina
    3. capisco che ad un fedele alla linea come te la cosa possa sfuggire ma io non SONO grillino, HO VOTATO grillino, che è cosa diversa. E ne sono felice e fiero. Almeno non ho supportato la solita cricca di merda come invece, alla fine, ha fatto chi non ha votato.

      Elimina
  9. E come fa notare quello scorco russo comunista di Tyler, pochini pochini i russi al convegno ... ehm, no, proprio nessuno. Gli italiani compensano la svista ;-) Comunisti forse è discutibile, ma che siano tutti di estrazione statalista non c'è dubbio. SR

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speravo che qualcuno facesse il paragone e pensasse come è RIDICOLO chiamare ancora (da decenni ormai) comunisti i pidini

      Elimina
  10. Certo, come no: l'organizzazione SEGRETISSIMA che divulga elenchi ufficiali dei partecipanti (l'elite mondiale non sa usare Skype si vede) alla stampa.

    Quale che sia il passato del Bilderberg, basta vedere che ne parla la stampa - e i blogger - di regime appunto per capire che ormai è solo una baracconata per far gingillare i gonzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, me lo domando anch'io in effetti, troppo visibili... o forse a noi che sappiamo che esistono. Visto che non hai niente da fare heil, perchè non mi linki tutti gli articli dei giornali italiani e i video dei tg italiani che in questi gg hanno parlato dei Bilderberg?

      secondo me l'80% degli italiani non ne ha neanche mai sentito parlare. in compenso Cassano lo conoscono tutti e idem Fazio, Floris, Gruber, Baudo & Co.

      Elimina
    2. oh, ma sei forte tu, "anarchico" e antistatalista: la tua filosofia sembra quella di NON FARE UN CAZZO. E allora? che cosa aspetti, che gli stati crollino da soli? ah, si, rompere le palle a uno che ha un blog "di regime" come il mio (hahaha!) ... bella roba. bravo.

      Alla fine Hiei è solo il perfetto troll per siti come il mio: quello che cerca di convincervi a non votare (così Renzie stravince visto che loro, invece, il loro diritto al voto lo usano SEMPRE). E bravo renzi-hiei di sto cazzo

      Elimina
  11. http://assets.amuniversal.com/6a5549c0a8bc0131456b005056a9545d

    RispondiElimina
  12. Cioè, stava pure su Repubblica...

    http://www.repubblica.it/economia/2014/05/28/news/bilderberg_copenhagen_fiat_monti-87490149/

    La Stampa

    http://www.lastampa.it/2014/05/17/blogs/underblog/il-bilderberg-di-nuovo-segreto-lue-e-la-misteriosa-figura-di-jozef-retinger-ideatore-del-club-LVVhTAQ2tAz7WJRRvg0pML/pagina.html

    Libero

    http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/11624131/Bilderberg-2014--tra-gli-invitati.html

    Il Giornale

    http://www.ilgiornale.it/news/esteri/quattro-italiani-bilderberg-ecco-chi-sono-1022929.html

    Credo manchi solo Pulcinella, che sembra aver avuto meno fortuna di Snowden.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oooh! bravo!

      ora fai un bel sondaggio per strada e vedi quanta gente sa che roba è.

      Elimina
  13. Per chi non l'avesse capito il fascismo del XXI secolo è molto più soft e friendly che negli anni '30. Niente divise nere, niente olio di ricino (tranne che per i tossici) .. il fascismo di oggi è ammantato di democrazia e parla sempre dei diritti di questa e quella minoranza, di bello, di bene ... e intanto te lo mette in culo.

    Rispetto ai tempi di Goebbels oggi hanno capito che paga di più lasciar dire, lasciar fare... tanto controllano il 95% dell' "informazione" e distrai qui, punta il dito la, sviare l'attenzione sul dito mentre ti indicano la luna, infanga quello e quell'altro, la gran massa dei cazzoni/fifoni/leccaculo/paraculi/clientes ti sosterrà sempre. Come ho detto più volte, le rivoluzioni si fanno sempre e solo quando c'è la FAME. Troppi stanno ancora bene o benino e come diceva quello che era nella merda sino al collo, invece di cercare di uscirne, "non fate l'onda" o come diceva la rana nella pentola mentre la temperatura dell'acqua saliva "Ummm, che bel tepore" ...

    PS: Hiei non è un anarchico o un "austriaco": è proprio un troll pagato secondo me, ne sono sempre più convinto. Come anche Uriel (che alla fine dice sempre e solo viva PD e viva UE). Entrambi mi sembrano specializzati nello sviare quel 5% di persone che cercano di pensare e informarsi davvero, riportandoli nell'ovile o ad essere inoffensivi: Vedi quelli che non sono andati a votare e alla fine non hanno fatto altro che avallare sto regime soft di merda PD-PDL

    PPS: bellina la storia del Mose eh? edificante no, cari pidini? "ah, ma è stato un caso isolato...." sisi. Buonanotte!

    PPPS: ecco, per chi non l'avesse vista, quel fascista da Farage:

    [im#]http://blogs.telegraph.co.uk/news/files/2014/04/Bl7qikdCEAE5yfL.jpg[/im]

    PPPPS: Quanti non si sarebbero messi A RIDERE solo 5 anni fa se gli dicevano che Beppe Grillo era un fascista?! Onestamente, quanti?

    RispondiElimina