Argento Fisico

Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

martedì 25 settembre 2018

Micalizzi: Debito pubblico e misure da prendere per proteggerci - Draghi risponde ad un tedesco sui Target2






---






Blondet riporta anche una tabellina pubblicata di Die Welt in cui fanno i conti su quanti miliardi “deve” ogni paese europeo alla Germania secondo i bilanci Target 2 e quanta parte di questi “debito” e’ coperto da riserve aure del paese “debitore”:


Peccato che ‘sta storia dei Target2 e’ fra il criptico e l’assurdo: chiunque abbia comprato una VW o un’Audi (o delle monetine d’argento, per restare sui nostri lidi ;D) sa bene, dice Blondet, che noi quei soldi li abbiamo gia' dati, nel nostro conto corrente sono spariti quando abbiamo pagato, che sia stato ieri o 10 anni fa! Di checcazzo di debiti stanno parlando quindi i nostri “seri” cugini tedeschi? A me tutta questa storia pare veramente oltre il ridicolo. Non sazi di avercelo messo in culo per 20 anni col loro marco svalutato (euro), che ha pompato i loro export (il marco varrebbe piu’ dell’euro che e’ alla fine un paniere delle ex-valute europee) e tarpato le ali a noi italiani in particolare (le economie italiana e tedesca sono simili per tantissimi versi, paesi industriali votati all’export).. non sazi di questo, del “fondo-salva-stati”, delle decine di mld versati per “salvare la Grecia” (cioe’ le banche per lo piu’ tedesche e francesi che li avevano prestato ad cazzum al tempo delle vacche grasse, pre-2008), dei nostri contributi netti all’UE, ecc, ecc, .. non sazi di questo mo vogliono anche quasi un trilione di euro dagli altri paesi europei?? Ma fortuna che l’UE e l’euro ci hanno salvato dagli odi e dalle guerre! Mai sentito in tutta la mia vita tanto livore fra europei come da quando esiste l’euro!



Barron’s: L’oro e’ a buon mercato. L’inflazione e' in arrivo. Fai tu i conti.



Bell’articolone sull’oro su Barrons segnalatomi da thunderdog. Il titolo: 

Barron’s - Gold Is Cheap. Inflation Is Coming. You Do the Math 
https://www.barrons.com/articles/gold-is-cheap-inflation-is-coming-you-do-the-math-1537582480

”L’oro e’ a buon mercato. L’inflazione e' in arrivo. Fai tu i conti.” 

Un po’ di tutto, i vari metodi di investimento in oro e argento, etf, miners, fondi chiusi, Dow/Gold ratio storiche ... e anche una bella grafica sulle produzioni mondiali di oro dal 1973 ad oggi. 40-50 anni fa se ne produceva molto meno di oggi di metallo giallo, intorno alle 35-45 milioni di once l’anno. Oggi siamo in zona picco - che significa che se ne produce un botto, come mai prima ... ma che presto se ne produrra’ meno - e se produce piu' del doppio, fra le 90 e le (quasi) 100 milioni di once troy all’anno. Ci sarebbe pero’ da notare che negli anni ’70 a comprare oro erano per lo piu’ gli occidentali mentre oggi non solo la popolazione mondiale e’ quasi raddoppiata rispetto ad allora ma a comprarlo e’ gente (e BC) di tutto il mondo. Pensiamo anche solo a 1.200 milioni di cinesi. 



lunedì 24 settembre 2018

Bloomberg: Barrick Gold sta discutendo di fondersi con Randgold


Articolo di Bloomberg sulle voci di corridoio di una possibile fusione allo studio fra Barrick Gold e la sudafricana Randgold. 

Impressionante questa grafica sul crollo delle produzioni d’oro del colosso Barrick nel giro di pochi anni, da piu’ di 8 milioni di once dieci anni fa ai 5,3 mln di oz nel 2017 (!!)


Bloomberg - Barrick Gold, Randgold in Advanced Talks on Merger 
Barrick’s gold production fell to 5.3 million ounces in 2017, from more than 8 million ounces a decade earlier
https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-09-23/barrick-gold-randgold-in-advanced-stages-of-merger-talks

Intanto Goldcorp, uno degli altri 3 colossi dell’oro, quota ai livelli minimi di fine 2015 e solo Newmont non sta facendo altrettanto schifo. 


---

Zero Hedge - Randgold And Barrick To Merge In $18BN Deal, Creating World's Largest Gold Miner
https://www.zerohedge.com/news/2018-09-24/randgold-and-barrick-merge-18bn-deal-creating-worlds-largest-gold-miner

Uriel: Sulla morte della democrazia ovvero, di come la finanza ha ucciso la democrazia in occidente


Come Don Chisciotte riprende un “Uriel Fanelli” che stavolta mi sembra me :D Questo e’ veramente il Grande Quadro che dovremmo avere tutti ben chiaro in mente, al di la del rumore di fondo del mare di fuffa e cazzate in cui ci coltivano.

Come la tecnologia di oggi e’ il sogno bagnato di ogni dittatore del passato e come la scomparsa delle classi medie EQUIVALE a fascismo (come lo intende Uriel e pure io: braccio armato di una elite che possiede il 90% di tutto). 

Questo “fatterello” E lo scontro finale fra potenze di mare (impero anglo-ebreo-americano) e potenze di terra (impero futuribile russo-cinese).

Nella discussione che verte sugli avvenimenti politici ci stiamo dimenticando, e lo stiamo facendo volontariamente, del fattore scatenante. Diciamo che “le socialdemocrazie stanno morendo” senza dire il perche’. Diciamo “il populismo sta vincendo” senza dire il perche’. Beh, adesso diciamolo : “la democrazia sta per morire. E questa volta non tornera’ mai piu’.” . Ma per farmi perdonare, io diro’ perche’.

Diseguaglianza economica e sorveglianza elettronica. 
La diseguaglianza economica, il fatto che pochi possiedono quasi tutto e molti quasi nulla, e’ la causa della morte della democrazia. La sorveglianza elettronica e’ il motivo per il quale la democrazia , se cade, non tornera’ piu’. 
Su questo e’ facile scrivere. Se negli anni 40 del secolo scorso per trovare Anna Frank occorsero due anni, oggi bastano venti millisecondi. E non illudetevi: se anche voi non avete il cellulare, ci sara’ sempre qualcuno che si scatta un selfie inquadrando un pezzo del vostro viso dietro ad una finestra. Ci saranno sempre i consumi elettrici stravaganti di una casa ove dovrebbero vivere X persone e invece ne vivono di piu’. Se anche fate tutto a voce, ci sara’ sempre qualcuno che parla al telefono vicino a voi in qualche momento, e il suo microfono ascolta anche la vostra voce. Non importa che abbiate o no un cellulare voi in persona: se ce l’hanno tutti quelli che vi circondano, e usano un social, e’ uguale. 
I cellulari che hanno il riconoscimento facciale hanno la camera sempre aperta e tracciano ogni faccia vedono. Se anche non aveste il cellulare voi e viveste senza, vi basterebbe camminare in un luogo abitato per essere tracciati mille volte. E’ vero che ci sono molti falsi positivi, ma incrociando dati (in media, solo il 30% degli rfid vengono rimossi dai vestiti e dalle scarpe, per dirne una) e’ possibile venirne a capo. 
Quindi, punto primo: quando morira’ la democrazia, questa volta e’ per sempre. Non potete piu’ fare i partigiani. Non potete piu’ fare i dissidenti. Non potete piu’ nascondervi. Siete profilati psicologicamente, come insegna il caso di Campbridge Analitica. Sanno che siete potenziali oppositori del regime PRIMA che lo sappiate VOI. 
Quindi, punto primo: quando finira’ la democrazia in occidente, questa volta finira’ per sempre. Le tecnologie di sorveglianza di massa sono ad un livello tale che il nuovo nazismo non finira’ MAI. Secondo, questa volta comincera’ dagli USA. La nazione militarmente piu’ potente del mondo. E se anche la Cina crescesse, di sicuro non sara’ l’alfiere della democrazia. E’ una dittatura. Nessuno verra’ a salvarci, questa volta. (....) 

leggi tutto qui:


https://comedonchisciotte.org/sulla-morte-della-democrazia-ovvero-di-come-la-finanza-ha-ucciso-la-democrazia-in-occidente/

Finora il partito delle elite finanziarie globaliste e globalizzanti e’ stato il PD (30 anni post crollo del muro di Berlino di privatizzazioni, abbattimento dello stato sociale, sanita’, pensioni, diritti - anche via immigrazione - euro, BCE e burocrazie UE, neoliberismo uber alles e “non c’e’ alternativa” ...) ma non e' detto che in futuro a proseguire il lavoro siano altri, meno sputtanati.


PS: Prevedere il futuro e’ ovviamente un azzardo, ma, onestamente, chi non lo fa, non ci prova, non immagina uno o piu’ scenari? Lo scrivo perche’ vedo che su CDC molti commentano su questo, che e’ un non problema, una minchiata rispetto all’argomento del post.

domenica 23 settembre 2018

Armstrong: Directional Changes & the Worst in 40-Years


Un Armstrong inusualmente molto preoccupato venerdi’ scorso, per la salita del Dow Jones:

Now, as to the comment I wrote today which has sparked a lot of emails. I wrote on the Private Blog ” Anyone who pretends they can forecast this based upon a personal ‘I think’ will be just luck or a fool. I have been an international hedge fund manager and analyst my whole life and this is the worst I have EVER seen in 40 years!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!”

“Sono stato un manager di hedge fund internazionali e un analista per tutta la vita e 'sta cosa e’ il peggio che io abbia MAI visto in 40 anni!” ... e sfilza di punti esclamativi :o

Dice che oggi tutto il mondo presenza rischi e non si sa piu’ dove mettere i soldi (non noi poveri umani ma i trilioni di banche e fondi). Poi dice di tenere gli occhi sui tassi della Fed e sul 10 anni americano: se chiude un quadrimestre sopra il 3,16% sara’ il “via alle corse”.


Add to this, the chaos our computer is showing in interest rates starting from October onward. On the 10-year yield, we have elected all four Monthly Bullish Reversals and that confirms a long-term change in trend which is really obvious at this point. A Quarterly closing above 3.16% and we are off to the races. We are looking at everything starting to get crazy in sovereign debt issues globally beginning in October. 
With the Dow Jones Industrials now making a new high for the year, the Fed will be looking more comfortable about raising rates to help the pension fund crisis that is brewing. So pay attention to interest rates in October!!!!!!!!

.. e daje di punti esclamativi a raffica. Non e’ sa lui. 

https://www.armstrongeconomics.com/markets-by-sector/foreign-exchange/directional-changes-the-worst-in-40-years/

Desjardins: Infografica animata sulla spesa pubblica americana dal 1963 al 2017


Niente, lo so da mo ma resto sempre basito di fronte alla magnitudine della spesa militare dell’Impero Americano: 1000 miliardi l’anno e piu’. MILLE MILIARDI. Ogni santo anno. Circa 3 miliardi ogni 24 ore. Allucinante. Per dire, qui in Italia stanno a smanfrinare per 10 mld in un anno per il reddito di cittadinanza ed una finanziaria vale di solito 2-3 decine di mld.



Qui la grafica dinamica che mostra come si e’ evoluta la spesa dello stato americano dal 1963 all’anno scorso. In certe annate la spesa USA in armi e’ arrivata a valere quasi i 3/4 di tutta la spesa pubblica americana (!!!)


http://www.visualcapitalist.com/50-years-u-s-discretionary-spending/

Normalmente uno stato, per quanto mi risulta, dedica “solo” un 1-2-3% max di tutta la spesa pubblica in missili, bombardieri, caccia, portaerei, fucili, lanciarazzi, ecc.

Non stupisce il potere immenso che hanno i generali e il deep state sulla nazione in cui sono cresciuti come un cancro, e fa specie che sia stato proprio un generale, Eisenhower, ad avvisare ancora nel 1961 del potere esagerato (e potenzialmente golpista) che il complesso militare industriale stava conquistando.




St.Angelo: Central Bank Gold Purchases Now Control 10% Of The Total Market


Steve StAngelo ci da visivamente il cambiamento del comportamento delle banche centrali del mondo (non tutte!) da ormai un po’ di anni e rispetto solo 10 anni fa, da venditori netti a compratori netti d’oro:



Oggi la domanda da parte delle BC (in particolare Russia e Cina ma anche altri paesi delle grandi steppe asiatiche e non solo) vale il 10% circa della domanda d’oro globale.
https://srsroccoreport.com/central-bank-gold-purchases-now-control-10-of-the-total-market/

mercoledì 19 settembre 2018

Bloomberg: L’argento e’ a buon mercato rispetto all’oro come mai dagli anni ‘90


Su Bloomberg dicono che il Gold/Silver Ratio, il rapporto fra il prezzo dell’oro e quello dell’argento, e’ a livelli mai visti dagli anni ’90. Ad 85 e dintorni secondo altre grafiche e anche a memoria direi ci eravamo stati ancora pochi anni fa, ma alla fine il concetto non  cambia molto: l’argento e’ a livelli estremi di sottovalutazione rispetto all’oro (85 once d’argento costano spot come 1 sola oncia d’oro... come dire che costano uguali - almeno come spot, sull’argento in realta’ in Europa c’e’ quasi ovunque l’IVA - 31 grammi d’oro e piu’ di 2,6 KILI d’argento puro! :O).


Bloomberg qualcuno vede valore nell’argento a queste quotazioni (ma va? :D) e che se gli ETF in oro sono un po’ scesi recentemente quelli in argento invece hanno registrato afflussi di denaro:

Bloomberg - Silver's Discount to Gold Is the Biggest Since the 1990s
While ETF holdings backed by gold have fallen 1.3 percent this year, those tracking silver have climbed 2.3 percent. The cheaper metal typically trades as a higher-beta asset, meaning an upturn in precious metals would tend to benefit long positions in silver more.
https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-09-18/silver-s-biggest-discount-to-gold-since-the-90s-lures-etf-cash
---

Sul rapporto di prezzo spot oro/argento (in USD ovviamente) ho trovato questa grafica di lunghissimo periodo (100+ anni)




https://www.macrotrends.net/1441/gold-to-silver-ratio

Argento cosi’ sottovalutato rispetto all’oro durante la II GM (1939-1943 in particolar modo)? A quasi 100 ad 1? .....

Andando ancora piu’ indietro nel tempo ...



http://argentofisico.blogspot.com/2012/09/goldsilver-ratio.html

Come sappiamo storicamente, per quasi tutta la storia umana, il rapporto fra oro e argento e’ stato nell’ordine di un 13-18 once d’argento per una d’oro (linea gialla qui sopra) ...



lunedì 17 settembre 2018

Sull’ONU che vuole mandare ora ispettori in “un’Italia in cui dilagano razzismo e intolleranza” (?!) - VdE: Rapporto ONU sulla “Immigrazione Sostitutiva”

Santo cielo. Santo. Cielo. Mi sono appena visto un pezzi di programma su RAI3 (giusto pochi minuti per fare il pieno di vaffanculo): Una “giornalista” intervistava un leghista (a grugno duro, interrompendolo) per poi uscirsene subito dopo che “secondo alcuni studi non esiste correlazione fra immigrati e crimini”. Santo. Cielo. Ci sono “solo” un 10-12 % di stranieri in Italia (si tratta di 6 milioni di persone almeno), ci dicono le statistiche, eppure su 60mila carcerati in Italia 20mila sono stranieri (34% almeno.. e pare che la percentuale stia anche salendo). Ma “secondo alcuni studi non c’e’ correlazione”. Ma dai, ti prego! Lasciami indovinare, studi UE e/o di qualche think tank globalista ed immigrazionista, eh? Vi giuro, e’ INCREDIBILE come continuano, anche ora che fra Lega e 5 Stelle prendono il 60% dei voti e nei sondaggi si dichiarano d’accordo con Salvino o con Di Maio percentuali mai viste in vita mia, 75%, 80%, 85%.. anche ora, dopo la debacle del PD al 15%, anche ora, ancora, martellano a reti unificate con 'sta tiritera. Contro ogni evidenza, contro l’esperienza di ognuno di noi (tranne chi campa di immigrazione e pochi altri). In-Cre-Di-Bi-Le. A sentir loro pare che l’Italia e l’Europa siano percorse da torme di bianchi incappucciati che disseminano le strade ci neri crocefissi e dati alle fiamme, che ci siano campi di sterminio per immigrati in tutto il continente.

Vedevo oggi:




Roma, 15 set – Dopo le dichiarazioni dell’Alto Commissario Onu Michelle Bachelet in merito alle critiche rivolte all’Italia sull’incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, Melissa Fleming, portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), a seguito delle recenti vicende verificatesi a Chemnitz, dove un ragazzo tedesco è stato ucciso per mano di due afghani, è intervenuta sulla questione migranti al fine di esortare i Paesi europei a non alimentare quel clima di sospetto che, la portavoce dell’agenzia, ritiene sia ingiustificato.
 
Secondo Melissa Fleming, alcuni reati commessi dagli immigrati non devono favorire atteggiamenti o comportamenti che possano addurre a discriminazioni nei confronti delle minoranze linguistiche, visto, continua la portavoce dell’alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, “gli immigrati in Europa subiscono pressioni di ogni tipo affinché facciano ritorno nei Paesi di provenienza” e i reati commessi dagli immigrati assumono rilevanza nei confronti dell’opinione pubblica, poiché i mass media contribuiscono ad alimentare il clima di odio che si è generato ponendo “eccessiva attenzione” a quei reati commessi dai migranti, poiché tali reati persuadono lo Stato e il cittadino a “criminalizzare intere comunità” che cercano di avere il riconoscimento del diritto di asilo.
https://www.riscattonazionale.org/2018/09/15/onu-portavoce-unhcr-choc-minimizzare-i-crimini-degli-immigrati-per-evitare-discriminazioni-e-clima-dodio/

Ma santo cielo, ma e’ esattamente il contrario, ennesima riprova il programma di cui vi dicevo all’inizio. Ma che lo dico a fare, lo sappiamo tutti come sono fatti i TG e programmi di politica in Italia. Anzi, leggo su twitter quasi ogni giorno news pazzesche, tipo “immigrato violenta ma il giudice gli da attenuanti, poverino nn poteva controllarsi” o “badante ruba 60mila euro a nonnina ma il giudice dice che non e’ grave, non c’e’ stata violenza”, o “immigrato beccato a spacciare, fuori subito perche’ il giudice dice che, poverino, tiene famiglia e non ha altre fonti di reddito”... eeeh? Ma ragazzi, quando si tratta la gente in maniera diversa a secondo dell’etnia si chiama razzismo, questo si. 

E i meRdia sono tutti sulla stessa linea, altro che quello che vaneggia la Flemming: ormai news di accoltellamenti e sgozzamenti da parte di immigrati arabi manco le danno piu’, o se le danno solo un trafiletto e nessun problema terrorismo (ah, beh, allora)



Questo oggi, diversi sgozzati o feriti a lama a Parigi l’altro giorno, altri ancora in Uk qualche gg prima e io non ho sentito niente nei Tg. Figurarsi poi la miriade di crimini che ognuno sa accadere nella propria citta’ e figurarsi se finiscono nei TG nazionali. 

Insomma, semmai e’ esattamente il contrario, e’ da ben prima della “direttiva” della simpatica rappresentate ONU , anzi, da sempre direi, che i media sminuiscono regolarmente o tacciono bellamente i fatti se e’ implicato un immigrato. Idem per la storia che “i migranti subiscono pressioni”. Ok, sono certo che la gente sia sempre meno vogliosa di “accogliere”, ma a fatti chi ottiene case e sconti e bonus e addirittura priorita’ nel lavoro (in un paese pieno di disoccupati e italiani che migrano all’estero) sono proprio gli immigrati. Leggevo che la Corte dei Conti ha stabilito che a conti veramente fatti in Friuli, se non erro, paghiamo quasi 6.000 euro al mese per migrante (e sappiamo ormai tutti, spero, che sono sotto-organizzazioni dell’ONU stesse - IOM in Libia per esempio - che certificano che meno di 1 su 10 scappa veramente da una guerra o una carestia).



E poi ti arriva la Bachelet, ONU, che parla di mandare ispettori in Italia per via del “fascismo” qui rampante? Ma stiamo scherzano? Ma e’ UNA BARZELLETTA. La stessa ONU che ha l’Arabia Saudita a presidere il suo consiglio sui diritti umani e che ha funzionari che vivono da nababbi in paesi poveri o poverissimi o che fa niente o peggio in cento scenari di guerra e crisi mondiali di decenni. Con tutti i problemi che ci sono in giro per il mondo il problema e’ che “in Italia DILAGANO fenomeni di violenza e razzismo ..” ?? Ma per favore. Una BARZELLETTA. 


Ma tutto questo e’ solo la punta dell’iceberg. Il problema e’ molto piu’ profondo, e’ chi decide, chi ha deciso le politiche dell’ONU e altre simili organizzazioni globaliste e immigrazioniste. Davvero vogliamo credere che, come da mo l’ONU ha deciso, in Europa DOBBIAMO prenderci decine di milioni di africani perche’ facciamo pochi figli?


Prima ci raccontano e suggeriscono da ogni parte che e’ meglio se non facciamo figli o li facciamo tardi.. poco tempo fa vedevo su twitter un articolo di non ricordo che rivista che titolava tipo “Fare figli fa male alla salute. Lo dice LA SCIENZA”. Altri esempi che ho su twitter adesso senza stare a cercare troppo indietro nel tempo: 



“non vorrai mica rinunciare a questo ... per questo? (ciuccio)” 


No comment. Usa il preservativo .. non vorrai mica finire cosi!

Mi domando se anche in Africa martellino a questo modo. Direi di no visto che i tassi di fertilita’ li sono di 4-5-6-7 figli per donna. Noi europei invece .... ma santo cielo, da che mondo e’ mondo se un paese ha problemi di pochi figli per donna si fanno politiche per aumentare i tassi di fertilita’, per esempio dando sussidi alle famiglie con piu' figli. NO. In Europa NO. L’ONU ha deciso che in Europa il problema sara’ risolto, DEVE essere risolto solo ed esclusivamente con immigrati islamici e/o africani. Curioso vi pare? Gia’ di sua sarebbe stravagante, ma per come non pare vogliano accettare soluzioni diverse .. diventa sinistramente preoccupante. Diventa un dictat. E’ cosi’ e basta. ... No, c’e’ altro dietro a questa ostinazione, non e’ spiegabile altrimenti tutto ’sto senso di ineluttabilita’ che esprimono.


VdE - Rapporto ONU sulla “Immigrazione Sostitutiva”
Questo Rapporto ONU del 2000 afferma apertamente la “necessità” della cosiddetta “immigrazione sostitutiva” per far fronte al declino e all’invecchiamento della popolazione del vecchio continente, e in particolar modo dell’Italia. 
Invece di programmare politiche per la crescita e il sostegno della famiglia, si ipotizzano flussi migratori tali da sostituire dal 30 al 40% della popolazione, col risultato non solo di contenere il costo del lavoro grazie a un’abbondanza di lavoratori sbandati e disposti a tutto, ma anche di distruggere le identità nazionali che fanno ancora da argine al disegno liberista del mondialismo. 

E aggiungerei anche distruggere i welfare europei cosi’ duramente conquistati in decenni di lotte (ai tempi della “minaccia comunista” .. quando il capitale doveva dare un po’ di contentini ai popoli occidentali, vuoi mai che ti diventassero comunisti anche loro ;D. Crollato il muro di Berlino nel 1989 e’ stato il momento di cominciare a lavorare per distruggerli).


Alla luce della resistenza a questo disegno da parte del nostro governo si può leggere il recente attacco al nostro paese da parte dell’ONU, che vuole mandare ispettori per verificare il livello di violenza razzista in Italia.  
Ricordiamo che l’Italia non è un paese razzista: è solo un paese comprensibilmente arrabbiato e impaurito dalla ipocrita e pericolosa retorica dell’accoglienza.
http://vocidallestero.it/2018/09/11/rapporto-onu-sulla-immigrazione-sostitutiva/

E’ lo stesso rapporto ONU di cui parlava ancora tanti anni fa D’Alema e altri piddini vari, sempre acritici ed obbedienti. Sono quasi una ventina d'anni che ce la menano in questa direzione, infatti, se ci fate caso. Vuolsi cosi’ cola' dove si puote quel che si vuole. Ma ANCHE NO, diciamo in sempre di piu’. 

Spero sia sempre piu’ chiaro a tutti come queste grosse organizzazioni internazionali, ONU, IMF, Banca Mondiale, WTO, ecc NON lavorano per noi, anzi direi che lavorano proprio SOPPORTANDO noi se non proprio CONTRO di noi. Se ne sbattono allegramente di cosa possiamo pensare o almeno ci provano strenuamente. La loro e’ pura eugenetica, alla stregua del “miglior” Stalin, quello che spostava popoli interi, che so, dal Caucaso alla Siberia e vice-versa. Puro delirio di onnipotenza, cieco, totalmente cieco al volere dei cittadini e dei popoli. L’UE rientra anche lei perfettamente in questo gioco. 

Non e’ evidentemente per nulla “complottista” vedere un piano preciso: c’e’, alla luce del sole, dichiarato, da decenni. Il fatto e’ che deve essere chiaro che non e’ “un destino”, qualcosa di ineluttabile, come cercano persino spesso di spacciare la cosa, ma un piano preciso, deciso ai piani alti e portato avnti da almeno un pajo di decenni ormai. 

La cosa che fa impressione pero’ - e che allarma davvero - e’ come sono OSTINATI e IRREMOVIBILI in questa decisione, contro i popoli europei, contro il volere dei cittadini, contro anche il buon senso che suggerisce (sarc) che se fai arrivare masse di persone che manco parlano le lingue e manco hanno, per lo piu’, titoli accademici, in paesi e un continente piu’ o meno in crisi, la cosa non potra’ che risolversi (ovviamente) in malo modo. Ma loro se ne fregano, tirano diritto, se ne sbattono, calpestano tutto, il concetto stesso di democrazia, i popoli, e tutto in virtu'di cosa? Una FEDE cieca? Una RIVELAZIONE celeste? Chi non lo trova inquietante mi fa paura.

Vorrei poi fare notare ancora una volta che chi SEMINA PAURA sono proprio loro, gli immigrazionisti senza se e senza ma, e non Salvini o chi per lui, che se non fosse per i deliri dei primi starebbe ancora a scaccolarsi a RadioPadania. Esiste solo come speranza di risposta a problemi che LORO hanno costruito, ostinatamente e ciecamente, per anni ed anni ed anni.


---


E stupisciti, l’edizione italiana del National Geographic e’ del gruppo GEDI, Elkann e DeBenedetti appunto, e la direttrice dell’originale rivista USA e’ tal ... Susan Goldberg. Un cognome un programma. Mi sono fatto un anno di abbonamento: praticamente non esce un numero in cui non si santifichi l’immigrato di turno: un mese come sono belli gli ispanici in USA, il mese dopo come sono belle le coppie miste, quello dopo “le razze non esistono, lo dice la scienza”, quello dopo “i nuovi europei” sopra la foto di una famiglia mediorientale...  Sempre immigrazionisti a spada tratta .. col culo degli altri. Poi pero’ quando in Israele dichiarano lo stato etnico (poche settimane fa) o quando cercano di far smammare da Israele i pochi africani che sono stati accolti in passato sui giornali e nei TG praticamente un trafiletto e basta, nessuno scandalo.. Putin! Putin! Salvini! Salvini! Orban! Orban! Brutti! Cattivi! ;D





---

PS: Fra l’altro - a parte l’unica ed insostituibile soluzione al problema “calo della Popolazione in Europa” attraverso l’iniezione dei decine di milioni di africani ed islamici - ci sarebbe molto da discutere anche sul fatto SE il calo della popolazione sia in se veramente un problema. 

Sicuramente lo e’ per le pensioni, per un sacco di cose, il fatto che tanti vecchi non potranno probabilmente essere seguiti nel modo migliore, ecc. ma in generale il fatto che le popolazioni calino e’ per me assolutamente una cosa POSITIVA. 

Pensate solo alla questione energetica, che diventera’ sempre piu’ nevralgica nei prossimi 10-20 anni: se fossimo di meno o addirittura molti di meno potrebbero allora forse bastare anche solo le dighe e i pannelli solari, le torri eoliche e il geotermico per TUTTI gli europei. Idem per le risorse agricole e l’acqua. Viceversa continuando a crescere non facciamo che acuire il VERO problema generale futuro: quello delle risorse, acqua, cibo ed energia per tutti.

Tanto una cosa e’ certa, crescere all’infinito non e’ possibile in un sistema sostanzialmente chiuso come un pianeta che alla fine e’ come un’isola. Quindi E’ SOLO QUESTIONE DI TEMPO prima che SI DEBBA affrontare il problema del calo della popolazione e dell’eccesso di vecchi. Non e’ che se lo “risolviamo” oggi con decine di milioni di africani poi domani siamo a posta, ANZI, sara’ ancora piu’ grosso e tragico il problema allora. 

Tutta sta storia dell’immigrazione INDISPENSABILE e INELUTTABILE e’ una porcata ed una idiozia sotto cosi’ tanti punti di vista che pare ridicolo che ancora siamo (da loro) costretti a discuterne ancora nel, quasi, 2020.

Melekan: Crisi esistenziale all’orizzonte per Paypal


Secondo questo autore Paypal e’ prossima alla fine e i sistemi di pagamento internazionali vedranno crollare i costi di transazione (nel caso di Paypal veramente esosi .. e senza considerare la cresta che fanno pure sui cambi di valuta), sia che si usino crypto e loro derivati o altro:


You can now send someone a payment as seamlessly as you would send them an email. You can make that payment in a cryptocoin, or you could make it using a tokenized version of your favorite central bank issued fiat currency. 
How cheap? A $1000 payment to a merchant using PayPal costs over $29. The same payment using a tokenized dollar riding the Ethereum platform today costs less than 20 cents. Not quite free, but a savings of over 99%. How’s that for disruption? Or an existential crisis for the $100b Wall Street darling that makes 90% of its revenues from transaction fees?
https://www.zerohedge.com/news/2018-09-17/looming-existential-crisis-paypal

---


Vedevo settimane fa su Fineco che sarebbe in arrivo il Bonifico Istantaneo. E sarebbe pure ora, vi pare?



Cossiga su Draghi


Ma senti che cosa disse pubblicamente Cossiga di Draghi!



Addirittura del panfilo Brittania parla, cosa che io, re dei complottisti (:D) manco ho mai scritto (no, non e' vero, vedo che avevo gia’ un tag Yatch Britannia). Tutto vero quello che diceva Cossiga (che pure era atlantista come pochi) ma mi stupisce questo attacco veemente a Draghi).


Brandt: Chart dell’oro potenzialmente costruttiva, ricorda la situazione nel 2001

Urca, persino Peter Brandt lascia spazio al toro sull’oro:




Anni fa mi era stato sul cazzo il povero Peter per le sue previsioni fosche sui metalli. Ma evidentemente ha avuto poi ragione lui. 

Ora dice che “L’ultima volta che i Commercial sono stati cosi’ rialzisti e i Large Spec nettamente ribassisti sull’Oro e’ stato a novembre 2001, quando il prezzo dell’oro era sotto quota 300 usd/oz. Grafico giornaliero potenzialmente costrutivo.”

Dal 2001 al 2011, sappiamo, l’oro passo’ da 300 a quasi 2000 usd/oz. 





https://argentofisico.blogspot.com/2018/08/quotazione-storiche-di-oro-e-argento-in.html

Aaaagh! >>> Beppe Grillo: Vendiamo l’oro di BankItalia

Pezzo di tal Gabriele Gattozzi, laureato in Scienze Politiche (!) twittato dal Grillo



Il “pezzone geGnale" del Gattozzi:

(...) In estrema sintesi, si tratterebbe di un potenziale variabile dalle 500 alle 600 tonnellate circa (né più né meno di quanto ha venduto la Francia pochi anni orsono) pari a introiti dai 16 ai 20 miliardi di Euro, spalmabili su 4-5 anni (ossia 4-5 miliardi di Euro l’anno da qui al 2019) in moneta sonante e immediatamente disponibili. Inoltre, tali vendite ci permetterebbero di rimanere in ogni caso tra i top detentori di riserve auree a livello mondiale passando dal terzo al quarto posto. Inoltre tali quantitativi potrebbero tranquillamente essere acquistati assorbendo la domanda di alcuni Paesi quali Cina, India, Russia, Brasile, Corea del Sud e altri Paesi cosiddetti emergenti che hanno già manifestato l’intenzione di incrementare le loro riserve auree. 
Si tratta ovviamente di una misura una tantum quinquennale ma che potrebbe permetterci di tirare il fiato e fornire una copertura extra budget – senza sforare gli stringenti parametri comunitari – da destinare a provvedimenti urgenti e non rimandabili. Ma soprattutto consentirebbe di porre finalmente un termine a questa fastidiosa litania sul fatto che “non ci sono i soldi”. Insomma, perché i cittadini devono vendersi le collanine e lo Stato no? 
Iniziamo da qui! 
http://www.beppegrillo.it/vendo-oro/

Il tweet di Grillo:

https://twitter.com/beppe_grillo/status/1041325875063607296

No, ma geniale.. viviamo in anni in cui praticamente chiunque in giro per il mondo cerca di svalutare la propria moneta, Cina e USA compresi ... l’euro e’ sempre piu’ evidente che quasi certamente non durera’ (e se dura sara’ anche peggio) e quindi ci servira’ tutto l’oro possibile a garantire e dare spalle abbastanza larghe la neo-Lira. E tu che fai? Ma certo, ideONA, vendiamo l’oro di BankItalia!  Proprio i 5 Stelle che GIUSTAMENTE hanno attaccato Atlantia e le privatizzazioni ad cazzum degli ultimi 30 anni, che hanno arricchito solo i privati e tolto entrate certe all’Italia. Non ho parole. Ma da dove escono 'sti soggetti deliranti, direttamente dal Quirinale?

Tutto questo poi quando ho sentito un TG che dava la manovra del governo Lega-5Stelle all’1 virgola di deficit (?!?!), MENO DI UN GOVERNO DI PIDDO-LIBERISTI-AUSTERISTI!



Vendere TUTTO l’oro della BdI frutterebbe ora la miseria di 88 miliardi circa

Quanti mld creava dal nulla Draghi al massimo del QE della BCE? 60 mld AL GIORNO? Ecco, un giorno e la mattina seguente del QE di Draghi, questo ci “frutterebbe” vendere tutto l’oro della BdI. E venderne una parte ci “frutterebbe” solo una manciata di ridicoli mld. Ci rendiamo conto della FOLLIA della cosa?

Ci rendiamo conto che IDIOZIA sarebbe “vendere una parte”? Per cosa, ragranellare una manciata di miliardi? Quando sull’unghia ne sono stati trovati 20 per MPS, 5 ne spendiamo ogni anno per i “profughi”, e senza volere neanche contare tutti quelli dati all’UE fra fondi salvastati (!?!) e contributi netti ogni anno. Non ho parole. 


(Comunque, oddio.. se vendessimo l’oro di BankItalia che e’ conservato (?!?) alla Fed di New York, quasi quasi potrebbe anche avere un senso, forse, visto che probabilmente non ci rimetteremo mai le mani sopra ... ;D)


---

Oggesu’




sabato 15 settembre 2018

Sono ormai piu’ di 3.000 gli Ing e Arch firmatari della richiesta di aprire nuovi indagini sul 9/11


Stavo rispondendo du twitter ad alcuni “anti-complottisti” sul 9/11 (le due torri di New York 17 anni fa). Troll? (hanno tutti i classici pochi tweet e 20-30 followers, un classico direi). 

Linkavo il famoso lungo video dell’associazione “Ingegneri ed Architetti per la Verita’ sul 9/11” e altri video, come quello del Gen. Clarck che parlava di prendere 7 stati in 5 anni prima del 9/11.

Sono rifinito sul sito originario e noto che se pochi anni fa erano 1500 gli Ing e Arch con seri dubbi sull’accaduto ora sono piu’ di 3000 (e 22mila i non Ing e Arch che supportano la loro richiesta di riaprire le indagini e non accettare solo le improbabili versioni ufficiali che hanno battezzato e sepolto la storia per ormai 17 anni.):


https://www.ae911truth.org





Iraq: done 

Somalia: ongoing 
Sudan:done 
Libya: done 
Syria: ongoing 
Lebannon: planned. 
Iran: planned. 
War in Afghanistan did slow down the process a bit.



Io verita’ accertate non ne ho, ma che la storia puzzi (di merda.. e TANTO) da migliaia di kilometri di distanza mi pare pacifico. Per chi non lo sapesse ancora i tecnici di cui al documentario qui sopra parlano di TERMITE, o meglio di NANO-Termite, la stesso mix di componenti ma mischiati a livello atomico: un materiale capace di segare di netto una trave d’acciaio ma molto piu’ “discreto” di esplosivi tradizionali vari. Quantita’ di termite non bruciata sono stati trovati anche nella polvere che ha coperto mezza New York dopo il crollo. Che ci faceva della nano-termite alle torri gemelle? Era nei lampadari? ;D


---

Il NIST dice che hanno studiato per anni ed anni e alla fine sono giunti alla conclusione che la torre 7 e’ venuta giu’ dritto per dritto per via del fuoco

E mio nonno era Babbo Natale, sapete? No, sul serio.



No, davvero, una barzelletta. Non sono uno strutturista ma sinceramente fa ridere i polli. C’erano pochi fuochi e solo in una parte dell’edificio. L’acciaio fonde ad almeno 1370 gradi Celsius. Un fuoco dipende ma in generale a 1000 gradi non ci arriva. Tanto che per l’appunto l’umanita’ per passare all’eta’ del bronzo a quella del ferro ci ha messo millenni perche’ occorre costruire forni e usare accorgimenti molto particolari per arrivare alle temperature necessarie per fondere il ferro. Ma comunque, se lo dice il NIST... si sono fuse TUTTE le colonne ASSIEME, nello STESSO MEDESIMO ISTANTE, anche quelle della parte di edificio in cui NON C’ERA NESSUN FUOCO. Sisisi. Credere e obbedire! Marciare e non marcire! ;D



giovedì 13 settembre 2018

Armstrong sul vero pericolo delle accuse a Trump da parte di FBI e Dipartimento di Giustizia


Armstrong, a proposito di tutto l’attacco a Trumo che vediamo da ben prima che fosse eletto presidente, centra il vero problema:

Regardless if you agree or disagree with Trump, this is very serious. For even if you hate Trump, this evidence suggests that whoever is in that position can be blackmailed by the bureaucrats to run the country as they demand. This is treason for it is in direct confrontation of the entire establishment of the Constitution for it rejects any vote of the people and supplants it with their personal opinions.
https://www.armstrongeconomics.com/international-news/rule-of-law/joe-biden-give-me-money-to-defeat-trump-conspiracy-with-deep-state/

“Al di la di come la pensi su Trump, questa questione e’ molto seria.

Perche’ anche se odi Trump le prove suggeriscono che chiunque sia il Presidente puo’ essere ricattato dai burocrati che dirigono lo stato a loro piacere

Questo e’ tradimento perche’ e’ in totale contrasto con tutto il senso della Costituzione perche’ rigetta completamente il voto dei cittadini e lo sostituisce con le proprie opinioni personali."


Non e' molto diverso da quello che succede in Italia, con Mattarello che jeri predicava a tv riunite che nessuno e' superiore alla legge. Parlava di Salvini, complice di non essere d’accordo con le accuse (effettivamente assurde a mio avviso) sollevate da parte di alcuni magistrati piu’ o meno dichiaratamente politicizzati. Ma Mattarello quando afferma che nessuno e' superiore alla legge lo dovrebbe fare mentre si guarda allo specchio visto che e’ stato proprio lui a forzare totalmente il senso della nostra Costituzione facendo pressioni indebite a gruppi parlamentari eletti nella selezione dei loro ministri e quindi delle politiche del loro governo. 


Messora - Copyright UE: la mannaia sull'informazione libera?




Un grande Messora.. specie quando si incazza man mano che si va avanti :D. E sorpresina finale. 

Minuti 12-15. Su Argento Fisico ho fatto sinora 5570 post (!). Dovrei rileggermeli tutti ed eliminare i titoli degli articoli linkati? E se anche mi passasse per l’anticamera del cervello di farlo, basterebbe? O anche solo 2 righe di spiegazione di checcazzo linka quel link farebbero scattare per me l’obbligo di farmi una licenza e di pagare una tassa (di quanto poi? Valutata in base a cosa?) ai linkati? Chiudo tutto e bona, fine, vi pare?

Minuto 32: George Soros, a Davos disse, a gennaio scorso: “distruggeremo Facebook con le tasse con la burocrazia”

Perche’ tanto livore contro Facebook e la rete? Ma ovvio, la rete sta dando troppa liberta’ alla gente, liberta’ di informarsi per vie alternative, di scoprire fatti e teorie che i meRdia di Massa col cazzo che raccontano.


---

Anche su ‘sta cosa bravi i 5 Stelle e merda i leghisti, m’e’ sembrato di capire (a parte Marco Zanni? No, vedo che su twitter negli ultimi gg non ha fatto manco uno straccio di tweet sul “copyright”, solo sull’assalto a Orban). 
https://twitter.com/Marcozanni86?ref_src=twsrc%5Eappleosx%7Ctwcamp%5Esafari%7Ctwgr%5Eprofile

VdE - Il Parlamento europeo minaccia Internet con una catastrofica legge sul copyright


VdE: L’UE approva un regolamento liberticida che mette a repentaglio tutti gli attori piccoli e medi dell’informazione online, noi inclusi. E’ necessario mobilitarsi, come già accaduto a luglio, per impedire la sua approvazione definitiva.

Voci dall’Estero - 
Il Parlamento europeo minaccia Internet con una catastrofica legge sul copyright 
Come sempre accade, la UE applica il ben noto metodo-Juncker. Anche la legge sul copyright – la direttiva liberticida presentata a luglio e bocciata causa le numerose e forti proteste dal mondo del web – viene riproposta con pochi cambiamenti cosmetici, finché non verrà approvata, in barba alla logica e alla volontà popolare. La narrazione mainstream vuole che si tratti di regole per limitare lo strapotere delle major come Google e Facebook, nella realtà si tratta di burocrazia e di costi fissi che limiteranno la libera circolazione delle informazioni sulla rete facendo scomparire gli attori piccoli e medi – come anche noi di Voci dall’Estero. 
Di Rhett Jones, 12 settembre 2018 

Leggi tutto qui:

http://vocidallestero.it/2018/09/12/il-parlamento-europeo-minaccia-internet-con-una-catastrofica-legge-sul-copyright/


mercoledì 12 settembre 2018

Addio Regaz, chiusura del blog sempre piu’ vicina (e definitiva pare) >>> Repubblica: E’ passata la "legge sul copyright” al parlamento UE


Ale! Addio ragazzi, e’ stato bello.

LaRepubblica - Copyright, via libera del Parlamento europeo alla direttiva
(...) l'europarlamentare M5S Isabella Adinolfi: "una pagina nera per la democrazia e la libertà dei cittadini. Con la scusa della riforma del copyright, il Parlamento europeo ha di fatto legalizzato la censura preventiva. Il testo approvato oggi dall'aula di Strasburgo contiene l'odiosa link tax e filtri ai contenuti pubblicati dagli utenti. E' vergognoso! Ha vinto il partito del bavaglio".
http://www.repubblica.it/economia/2018/09/12/news/copyright_via_libera_del_parlamento_europeo_alla_direttiva-206244770/?ref=twhr

Bello eh?! “Per salvare i diritto di copyright.”

Quindi se metto un link alla fonte di una notizia, ad una fonte, devo pagare io, per esempio con questo post a Repubblica ... per aver fatto pubblicita’ a Repubblica aggratis??

Per me e’ sempre stata una questione di serieta’, trasparenza ed onesta’ linkare sempre le fonti e dare a Cesare quel che e’ di Cesare, cosi’ che, fra l’altro, ogni lettore fosse facilitato nel maturare la sua opinione. 

Mi ha sempre fatto invece schifo come tanti copiano e scopiazzano, il senso ma spesso anche di pacca tutto, senza dare all’autore il minimo riconoscimento. Bene, con 'sta cazzo di regola quelli saranno salvi e “in regola” e io invece dovrei pagare ogni volta che qualcuno clicca un link dei soldi a chi ho linkato? Come se poi non fosse, appunto, semmai, pubblicita’ che faccio gratuitamente al linkato. Allucinante. 

Se passa 'sta legge anche in Commissione UE e poi in Italia, ADDIO RAGA, e’ stato bello ma ciao ciao. 

Che schifo. Che infami.

Bella l’UE, eh? I grandi ideali.. il grande futuro ... pura censura delle voci dei piccoli e delle voci fuori dal coro e pensiero unico trionfante. Ennesima prova, per me, della voglia malatissima di censura che hanno, e da mo, questi “democratici”, quelli che ci salvano dalle “fake news” (vere) degli altri e che minano la credibilita’ delle LORO fake news. Sempre piu’ un vero e proprio REGIME questa UE. Ormai se guardo un TG penso di sentirmi come si deve essere sentito negli anni ’30 uno che non fosse stato d’accordo col duce.


---

Il Fatto - Copyright, parlamento Ue approva la proposta di riforma: resta l’articolo sul “bavaglio al web”. Di Maio: “Censura”
Viene escluso dal balzello chi utilizza i link a fini non commerciali: enciclopedie online e piattaforme di software open source, dunque, sono esentate. Si potranno poi condividere liberamente i link accompagnati da singole parole.

Liberi i link con UNA parola? Cioe’?

I grandi gruppi editoriali sono per ora tutti a favore della direttiva 

Direi che mi bastarebbe questo per pensare che e’ una fregatura, un grossa fregatura per il cittadino e come viene informato (Basta guardare chi sono i proprietari dei grandi gruppi editoriali e, indirettamente delle TV pubbliche in Italia via scagnozzi infilati per decenni su ogni poltrona possibile)

Di Maio: “il Parlamento Ue ha introdotto la censura dei contenutidegli utenti su Internet. Stiamo entrando ufficialmente in uno scenario da Grande Fratello di Orwell. Rispetto all’ultimo voto di Strasburgo in cui non fu dato il via libera al testo finale, le lobbyhanno avuto il tempo di lavorare e influenzare gli europarlamentari, i quali hanno deciso di ricredersi. D’ora in poi, secondo l’Europa, i tuoi contenuti sui social potrebbero essere pubblici solo se superano il vaglio dei super censori. Oltre all’introduzione della cosiddetta e folle ‘link tax’, la cosa più grave è l’introduzione di questo meccanismo di filtraggio preventivo dei contenuti caricati dagli utenti”. 
Tajani: “al Presidente del Consiglio Conte di prendere immediatamente le distanze dalle dichiarazioni infamanti del Vicepremier Di Maio contro il Parlamento europeo. Minacciare l’unica istituzione Ue direttamente eletta dai cittadini è da analfabeti della democrazia”.
https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/09/12/copyright-parlamento-ue-approva-la-proposta-di-riforma-resta-larticolo-sul-bavaglio-al-web-di-maio-censura/4620683/

Di Maio dice le cose come molto probabilmente stanno e Tajani, da bravo democratico subito sbraita sbavando, come d’uso fra piddin-liberisti ormai, con puri DELIRI di infamie e minacce (minacce? Se uno non e’ d’accordo e lo dice e’ una minaccia? E le maggioranza dei cittadini non fosse d’accordo? Si attaccano al cazzo i cittadini perche’ loro sono pervasi dalla luce sacra della verita?) da parte del 5 Stelle. 

Finche’ con internet ci eleggevano Hussein Obama era tutto una grandissima figata, la libbbberta’, la democrazia. Se invece cominciano a fare breccia discorsi che non gli piacciono la rete e’ il demonio, il male, da arginare e castrare e diffamare. Ma coerenti. Come sempre.

Ooops, ho messo un altro link, cosi’ potete direttamente leggere la fonte e tutto il resto del loro racconto. Altra tassa che devo pagare IO se tu clicchi. Ma pazzesco. Dimmi come potrei fare: leggo cose interessanti e le ripeto con parole mie facendole passare come farina del mio sacco, senza link di sorta, senza immagini, senza fonti? E questo sarebbe proteggere il diritto d’autore? Mah.


Armstrong: L’accumulo di “solidi" romani appena scoperto a Como risale al vero e proprio crepuscolo dell’Impero Romano d’Occidente


Che ridere. Mentre team di espertoni della Soprintendenza stanno li ad elucubrare ARDITE ipotesi tipo che chi nascose quell’oro avrebbe forse voluto rientrarne poi in possesso, Armstrong, per quel poco che era dato vedere, ha gia’ inquadrato epoca precisa e imperatore/i raffigurati:


Armstrong Economics - Hoard of Roman Gold Found from the Last Days of Rome

What I have examined from the photographs supplied to me, is that this is a hoard from the virtual fall of Rome. The coins I identified were from the Puppet Emperor of Ricimer, a Germanic general who ruled Rome through puppet emperors going into the end of the Western Empire. His power emerged in 461AD until his death in 472AD. The official fall of Rome took place in 476AD. After Ricimer’s death, the Germanic King of Italy, Odoacer deposed the last Western Emperor Romulus Augustus in 476AD, which is considered to mark the fall of the Western Roman Empire.
 
The photographs of the coins I reviewed clearly show the puppet Emperor Libius Severus III (461-465AD) was rather common in the hoard. This established that the hoard is from this period forward meaning it was a stash place for someone during the fall of Rome. Obviously, the person did not live to come back to retrieve his coins. These coins are worth probably $1 million+ depending upon the emperors in this entire batch which might be discovered. It could possibly rise to at least the $2 million valuations.
https://www.armstrongeconomics.com/markets-by-sector/precious-metals/gold/hoard-of-roman-gold-found-from-the-last-days-of-rome/

L’accumulo probabilmente risale alla fine vera e propria dell’Impero Romano, ai tempi dell’imperatore fantoccio Libius Severus III (461-465). Fantoccio perche’ era nelle mani di un generale germanico. 

La fine ufficiale dell’impero romano (d’occidente) era alle porte: nel 476 Odoacre depose l’ultimo imperatore, Romolo Augusto.

Armstrong: Chi e’ stato l’uomo piu' ricco del passato?



Chiedono ad Armstrong chi siano stati gli uomini piu’ ricchi del passato. Martin risponde che sicuramente Ottaviano Augusto e prima di lui, sotto la repubblica, Marco Licinio Crasso... ma forse, secondo alcuni, piu' di tutti fu ricco Genghis Khan. Armstrong calcola la ricchezza personale di Ottaviano in 6 trilioni di dollari, 5.000 mld.

Seguono alcuni simpatici ragionamenti sui pesi e valori delle monete romane e su come l’uomo piu’ ricco di oggi, Jeff Bezos, secondo Armstrong ‘ un pezzente rispetto a Crasso.. specie considerando che la sua ricchezza e’ per lo piu’ in azioni Amazon e se si mettesse a venderle ne farebbe crollare il prezzo, mentre Crasso era tutto “cash” :D


Crassus’s wealth is estimated by Pliny at approximately 200 million sestertii. Plutarch says the wealth of Crassus increased from less than 300 talents at first to 7,100 talents. An Attic (Greek, Athens) talent was the equivalent of 60 minae or 6,000 drachmae. A silver Drachm was generally 15mm in diameter with a weight of 4.20 grams. In Roman terms, this was about 26 kilograms (57 lb). If we take Plutarch’s measurement of wealth, that would be 42.6 million denarii. 
A Roman soldier earned 225 denarii a year*. Today, the average soldier in the US army earns $48,538 per year. That would approximately be $9.189 billion. If we take Jeff Bezos who is reported to be worth $164 billion based upon his stock in Amazon, that works out to the annual salary of 3.4 million soldiers compared to Crassus’ worth being 189,333 soldiers. However, the real difference is that Crassus’ wealth is cash whereas Bezos’ wealth is the current value of a stock. If he tried to sell it for cash, the value would be significantly less.
https://www.armstrongeconomics.com/history/americas-economic-history/who-was-the-richest-man-in-ancient-history/


* Ci volevano 25 denarii romani (del tempo di Augusto) per fare un Aureus (sempre del tempo di Augusto), quindi circa 8 grammi d’oro per fare 25 x 3,9 grammi d’argento. Circa 12 grammi d’argento per 1 d’oro (a proposito del Gold/Silver Ratio ... ora a 75 e dintorni). Un soldato romano prendeva qindi circa 18-19 denarii al mese, stand ad Armstrong. 

Quindi una monetina d’argento grande come grossomodo una da 2 cent di euro valeva piu’ di un giorno di lavoro, quasi due giorni di lavoro. Un’oncia Troy odierna (31,103 grammi) valeva quindi circa due settimane di lavoro (5-600 euro odierni?). Solo per farsi due risate, sia chiaro, non sto dicendo che questo sia il fair value di un’oncia d'argento ;D


https://en.wikipedia.org/wiki/Denarius
https://en.wikipedia.org/wiki/Aureus

Purezza dell’argento nei denarii durante l'Impero Romano